corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


DESTINAZIONE MALDIVE

Viaggio nelle “Isole del Paradiso”

A cura di Milena Polidoro

1Anche chi non ha avuto la fortuna di visitarle pensa alle Maldive come un paradiso idilliaco fatto di spiagge di sabbia bianca, acque cristalline e caldissime, lagune di un turchese fosforescente, palme frondose e una barriera corallina incontaminata che spesso racchiude una laguna poco profonda. Le 1190 isole coralline che formano un arcipelago di 26 atolli sono le uniche al mondo che cambiano forma per via dei venti, delle correnti e del moto ondoso nei vari periodi dell'anno: nelle isole circondate dalla scogliera corallina è molto frequente infatti constatare che vaste spiagge e lingue di sabbia si trasferiscano dopo alcuni mesi dalla parte opposta dell’isola. Ebbene, nonostante questo incanto sia vero, forse non tutti conoscono la straordinaria ricchezza culturale di questo paradiso terrestre. Molti sono stati i coloni e i visitatori delle regioni circostanti e del resto del mondo che sono passati da queste isole al centro di rotte commerciali importanti, lasciando nei maldiviani un segno nella loro lingua, nelle loro credenze, nella loro arte e nei loro modi di fare. Addirittura l'aspetto fisico può variare da atollo ad atollo per i diversi geni ereditati dagli Asiatici del Sud e Sud-est, dagli Africani e dagli Arabi e, seppur la religione dominante è l'Islam, sono ancora molto presenti sia la superstizione e l'influenza del soprannaturale, sia le tradizioni buddiste dei precedenti invasori, prima della conversione all’Islam nel 1153 d.C. La ricchezza di varie culture si nota anche nell’arte dove la musica è suonata con il bodu-beru, un grande tamburo che somiglia al rullo di tamburo africano; nei particolari intricati delle travi di legno delle antiche moschee, ereditati dall’architettura dell’Asia del Sud; nei disegni geometrici usati nel tessuto dei tappeti, nei vestiti tradizionali e nei loro ornamenti. Il maldiviano è un popolo ospitale e semplice che accoglie facilmente le ispirazioni che provengono da altri paesi, ma questo non significa che non sia un popolo fiero delle proprie origini che cerca di mantenere la propria identità, anche se variegata, le proprie tradizioni e le credenze popolari.

Conti Tour ha selezionato un viaggio di 9 giorni e 7 notti con quote a partire da 1800 euro p.p. 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano