corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


LOMBARDIA, BALDINI: “SALUTE, LA LOMBARDIA SI FACCIA CAPOFILA DEL SUCCESSO NELLA LOTTA CONTRO I PICCIONI”

piccioni“Invadono le nostre città e sono un rischio per la salute, le amministrazioni pubbliche dovrebbero mettere in atto strategie per un contenimento serio dei piccioni” lo sostiene la consigliera Gruppo Misto Regione Lombardia e coordinatrice regionale Popolari per l’Italia Maria Teresa Baldini.

“La Lombardia è da sempre un’eccellenza nel campo della tutela della salute, perché sul territorio nessuno porta avanti un progetto che non sia la solita ordinanza di non nutrire i volatili? – prosegue Baldini – A Milano un simile provvedimento è in vigore dal 2008, ma in tutte le zone della città il numero dei colombi non sembra affatto calato, anzi in zone come corso Concordia in prossimità della mensa di Opera San Francesco posso dire che sono aumentati a vista d’occhio, anche perché attirati dai resti di pane e altro cibo che spesso rimangono sul marciapiede, assieme agli escrementi dei volatili stessi che alimentano il rischio sanitario”.

baldini foto intervista“Da medico so che i piccioni sono portatori di zecche che all’uomo possono portare la malattia di Lyme o borreliosi che provoca eritemi diffusi, febbre, gonfiori e una lunga serie di altri sintomi aspecifici, molto confusi e poco piacevoli ed ha un lungo decorso – afferma la consigliera – visitare piazza Duomo, ad esempio, e rischiare poi di star male un mese intero non lascerebbe un bel ricordo”.

“Le amministrazioni dovrebbero studiare la soluzione più idonea, tanti dicono che basterebbe l’impiego di falchi per allontanare in maniera non cruenta i piccioni, ma sono cose delicate da verificare insieme agli esperti – chiude – dal canto mio, vorrei spronare gli enti pubblici lombardi a farsi capofila anche del primo vero successo italiano nella lotta contro questi volatili: è una questione sanitaria, ma ne va anche del decoro delle nostre città per il quale (vedi Milano) i cittadini sono sottoposti a una notevole tassazione”.

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano