corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


MovimentoBambino.it - Buone Feste

movimento-bambino Rita Parsi
Quest'anno, per celebrare il Natale e il Nuovo Anno, vorrei dare voce alla voce dei bambini, titolando questa lettera aperta a voi tutti: ''email di Natale dai bambini del mondo''. Scrive Gino, 9 anni, a Gesu' Bambino:''Ti invio questa email per dirti che quest'anno ti chiedo solo la pace nel mondo e la guarigione di mio nonno. Ai giocattoli ci rinuncio. Ce ne ho tanti che li vendo pure ai mercatini. Invece di pace ce n'e' bisogno perche' io ho paura dei terroristi e della violenza. E, poi, mio nonno sta male e non voglio che possa morire''. Irina, 10 anni:''Scrivo questa email per la Madonna perche' a Natale mi porti la gioia di avere un fratello o una sorella. I miei genitori lo desiderano e io mi sentirei meno solo''. E Gustavo, 10 anni, nella sua email scrive:''Lo so che Papa' Natale e' mio papa'. Lo so, adesso, che al massimo puo' essere mio nonno. Insomma, Papa' Natale e'un familiare e quest'anno, percio', mi deve portare un lavoro sicuro anche per mia madre. Se i miei genitori lavorano tutti e due, superiamo questa crisi che continuamente viviamo dentro e fuori casa''.''Caro Papa' Natale, scrive Jonathan, 12 anni, tutti gli uomini del mondo dovrebbero andare d'accordo. Se scoppia la pace tra gli uomini, finisce anche la persecuzione dei bambini, delle donne, delle famiglie. Se scoppia la pace tra gli uomini, non ci saranno piu' divisioni per ragioni religiose o economiche ma gli uomini lavoreranno insieme per la pace e per il benessere di tutti gli esseri umani''. E Ali', 13 anni:''Scrivo questa email di auguri al mondo facendoli soprattutto a chi soffre e ha paura che questa sofferenza possa non finire mai. Ai malati, dunque, ai poveri, alle persone e ai bambini soprattutto che hanno paura perche' i loro Paesi sono in crisi o in guerra. A loro, in questi giorni di Festa, va il mio pensiero pieno di amore e di speranza, con l'augurio che ogni orrore e ogni dolore possa cessare e che gli uomini trovino la forza di cambiare, di fare una rivoluzione del cuore che consenta al mondo di vivere in pace e di dividere equamente le risorse del pianeta tra gli esseri umani''. Infine Isotta, 10 anni, scrive nella sua email:''Buon Natale 2014 e Buon Anno 2015 a tutti i bambini del mondo che hanno tanti diritti da non dimenticare mai e che essi devono conoscere e che gli adulti devono rispettare. I bambini hanno diritto all'amore, all'ascolto, all'attenzione, alla famiglia, alla salute, all'istruzione, all'espressione creativa, al gioco, alla liberta'. Alla pace''. 

Buon Natale e Buon Anno
Prof.ssa Maria Rita Parsi
Presidente Fondazione Movimento Bambino Onlus
Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano