corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


ROMA. I DATI AL GIUBILEO DEGLI OPERATORI DEL TURISMO

Roma - Piazza S.PietroGennaio col segno meno…

Previsioni rosee per la Pasqua

"Roma ce la può fare. Se il Giubileo non darà quei risultati straordinari in termini di presenze turistiche comunque farà da traino per l'anno a seguire".

Lo ha affermato il Presidente dell'Ente Bilaterale Turismo Lazio (EBTL), Giancarlo Mulas, intervenendo oggi al primo Giubileo degli Operatori del Turismo. Un appuntamento voluto dal cardinale vicario Agostino Vallini e organizzato dall’Opera Romana Pellegrinaggi che, su invito di Mons Andreatta, ha riunito numerosi operatori turistici e rappresentati delle associazioni di categoria di Roma e Lazio nell'Aula Magna della Pontifica Università Lateranense. 

A stilare un primo bilancio del turismo nella capitale, a gennaio, il presidente dell'EBTL, Giancarlo Mulas, che nel suo intervento ha precisato: "Negli alberghi registriamo 8 mila presenze in meno rispetto allo stesso mese degli anni precedenti e con un calo dell'1%, mentre a dicembre si è arrivati al 25% in meno di presenze turistiche, sullo stesso mese dello scorso anno. Le ragioni sono da attribuire al fatto che per la prima volta si assiste ad un Giubileo diffuso che ha portato molti fedeli all'interno dei propri territori, ma anche agli episodi di terrorismo legati all'Isi che hanno scoraggiato i potenziali turisti". L'Ottimismo regna comunque e "l’arrivo dei pellegrini per il Giubileo si vedrà con la settimana di Pasqua", ha detto Mulas. Mons Andreatta ha ricordato che i partecipanti al Giubileo sono stati 2 milioni 127 mila e dei circa 120 mila posti letto disponibili nella Capitale solo il 5 per cento di questi è legato alle strutture religiose. Una grande opportunità quindi, quella offerta dal Giubileo anche agli albergatori.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano