corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE: SBOCCHI POSSIBILI

Nel settore degli studi universitari, la laurea in Scienze Politiche è senza dubbio una delle più attraenti, soprattutto per via delle numerose materie perfette per chiunque abbia interesse al mondo della politica, dell'attualità ed in generale ad ogni aspetto della nostra società. Inoltre, ed è una cosa che non guasta mai, la facoltà di Scienze Politiche è anche una di quelle in grado di garantire uno sbocco sul mercato del lavoro remunerativo ed capace di premiare le numerose passioni e competenze di chi porta a compimento questo percorso universitario. Per questo motivo, non c'è occasione migliore per coniugare il piacere dello studio di argomenti che appassionano, alla possibilità di trovare un lavoro che sia soddisfacente. Vediamo insieme tutti gli sbocchi offerti dalla facoltà di Scienze Politiche.

scienze-politiche

La professione politica      
Si tratta probabilmente del sogno di chiunque sceglie di iscriversi a Scienze Politiche, soprattutto per via della possibilità di fare della propria passione, e della capacità di parlare in pubblico, il futuro della propria occupazione professionale. Non si tratta, ovviamente, di una missione adatta a tutti: il politico è una figura che, oltre ad avere le capacità per stringere molti contatti (occupando stabilmente il ruolo di rappresentante di facoltà), deve anche guadagnarsi la fiducia dei personaggi influenti ed impegnarsi notte e giorno nella scalata interna di un partito. Fino ad ottenere i voti per poter proporre una eventuale candidatura politica di spicco.

L'assistente parlamentare europeo         
Senza dubbio uno degli sbocchi professionali più affascinanti e completi offerti dalla laurea in Scienze Politiche. In una società in cui la mobilità europea viene sempre più spesso favorita, il poter occupare un ruolo da assistente parlamentare europeo garantisce una vita professionale ricca di momenti interessanti, ed una profonda crescita culturale e personale. In questo senso, se è vostro desiderio prepararvi per avere un curriculum valido per questo ruolo, il consiglio è di iscriversi ad una facoltà di Scienze Politiche che preveda una specializzazione in Relazioni Internazionali. Il percorso è molto lungo e difficile, e il più delle volte lega per anni ad una determinata città. Per questo ci sono percorsi alternativi a quello classico, rappresentati da Atenei Telematici come quello di Niccolò Cusano, che anche nella nostra città, Milano,
offre la possibilità di laurearsi in Scienze Politiche senza recarsi per forza in sede. Un aiuto per gli studenti, che hanno così l’opportunità sia di seguire le lezioni in loco, sia di usufruire del servizio di e-learning.

Public relations e ufficio stampa  
La facoltà di Scienze Politiche è in grado di preparare ottimi relatori e comunicatori, dato che la politica stessa, in fondo, è al 90% comunicazione. Per questo motivo uno degli sbocchi concessi da una laurea in Scienze Politiche, che sia in grado di unire la passione per la politica e la comunicazione, è quello di gestore delle public relations di un partito o di capo ufficio stampa di un politico o di una personalità di spicco. Si tratta di un ruolo di notevole importanza, che richiede grandi competenze e talento innato nella comunicazione istituzionale.

Giornalista televisivo o cartaceo  
Prendere una laurea in Scienze Politiche significa anche diventare autentici esperti di argomenti particolarmente delicati e scottanti, che sempre più spesso richiedono qualcuno che ne sappia parlare con cognizione di causa. Se sentite vostra la missione di informazione e di diffusione di queste notizie per il bene della società, allora la professione del giornalista è quella che fa per voi. Inoltre, se siete delle persone sicure che amano la comunicazione visiva e gestuale, potrete anche intraprendere una carriera come presentatori televisivi in talk-show di settore. Oppure un avventuroso ruolo di inviato sul campo.

Lavorare come ambasciatore       
L'ambasciatore è uno dei ruoli più delicati in ambito socio-politico, in quanto dal suo lavoro e dal suo modo di porsi e di tessere i fili delle relazioni internazionali dipendono alcune delle dinamiche più importanti della nostra società. Chiariamo subito che si tratta di un'ambizione molto difficile da raggiungere: per fare l'ambasciatore, infatti, occorre conoscere un gran numero di lingue straniere ed avere enorme dimestichezza con tutte le culture estere. In questo senso, il consiglio è di specializzarsi all'estero e di trascorrervi un periodo prolungato: solo così riuscirete ad appropriarvi di una mentalità totalmente europea e internazionale.

Elena Ridolfi

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano