corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


Bella annata per il frumento, ottime rese e buona qualità

frumento

IL GRANO CHE AFFAMA

AIAB. Bella annata per il frumento, ottime rese e buona qualità. Peccato però che non siano questi i parametri per determinare il prezzo e tanto meno il costo di produzione. Il prezzo è il risultato della speculazione economica autorizzata anche sul cibo. Così ci si accorge troppo tardi che le borse merci con le migliori quotazioni, sono partite da 13 euro al quintale per arrivare ad un massimo di questi giorni, per il meglio del meglio: “speciale di forza, con proteina non inferiore al 13%, peso ettolitrico 79/80 e senza impurità”, franco partenza (cioè con il trasporto a carico del produttore), di 18 euro al quintale, 0.18 centesimi al chilo. Per capirsi, se per comprare si utilizzasse il baratto, ci vorrebbero più di 5 chili di ottimo grano per pagarsi un caffè al bar e poco meno di 14 chilogrammi, per ricomprarsi un solo chilo di pane comune, fatto con quella stessa farina, dal fornaio. Se poi il pane è un pane “speciale”, si andrebbe a fare la spesa direttamente con il carrello carico, dopo aver svuotato il silos.
Il libero mercato è una base importante per lo sviluppo del nostro mondo ma quando, come in questo caso, è noto che si tratta di esportazione di merci a prezzi molto più bassi di quelli praticati sul mercato interno o su un altro mercato, oppure addirittura sotto costo, da parte di trust già padroni del mercato interno, generalmente condotta con l’appoggio dello Stato, allo scopo d’impadronirsi dei mercati esteri. Il nostro Governo, i nostri parlamentari, la UE deve intervenire per attivare immediate tasse di importazione.
Questo anche perché, se non interveniamo per tempo, lasciamo il via libero anche al Dumping sociale (il mancato rispetto delle leggi in materia di sicurezza, diritti del lavoratore e tutela ambientale, che consente a un’impresa di ridurre i costi di produzione e quindi di vendere le proprie merci a prezzi molto più bassi di quelli di mercato) fautore di sfruttamento, di crisi sociali e di guerre. (Pier Luigi Ciolli Nuove direzioni)

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano