corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


Terremoto in centro Italia

terremoto marche 24082016

amatrice1Ancora siamo impegnati negli incendi boschivi, con le alluvioni di questi giorni che hanno colpito il nostro paese, con l’emergenza a Palinuro e con il soccorso quotidiano – circa 2100 interventi al giorno- e da questa notte con il terremoto si riparte per salvare vite umane.Le prime colonne mobili dei vigili del fuoco di tutta Italia si sono mosse questa notte e continuano a partire da tutte le città del paese.I primi soccorsi sono stati prestati dai comandi provinciali limitrofi alla zona dell’epicentro del sisma anche se non manca qualche eccezione come il comando provinciale di Terni che ha atteso fino alle ore 7,00 di questa mattina prima di far partire la colonna mobile ed organizzare bene i soccorsi, ha ragione il sindaco di Accumoli che ha visto i primi soccorsi dopo tre ore.Ma queste sono responsabilità che dovranno essere affrontate nei prossimi giorni all’interno del dipartimento VV.F.
Per il momento possiamo solo dire che la macchina dei soccorsi dei VV.F è in moto: si scava per recuperare altri corpi, famiglie intere e abbiamo sentore di bambini che mancano all’appello. La USB, senza essere “irriverente “ in questo particolare momento, vuole solo denunciare ciò che da anni va dicendo sulla necessità di un sistema di protezione civile efficiente con mezzi e uomini adeguati, necessari a salvare vite umane.In una epoca super tecnologica come questa, non si può certo cominciare ad organizzare il soccorso con le telefonate personali per allertare il personale libero dal servizio e farlo rientrare e non sapere nemmeno quanto tempo dovrà stare fuori dalle proprie residenze.Questa situazione non è che la ovvia conseguenza dei pesanti tagli delle risorse per i Vigili del Fuoco, tagli operati senza distinzione da tutti i governi dal 2.000 ad oggi cui va aggiunta la vera e propria privatizzazione del soccorso con la Riforma della Protezione Civile che il Governo Monti decise nel 2011 e fatta propria dai successivi governi Letta e Renzi. Riforma che è tutt’ora vigente. Lo stesso Governo Renzi con la Legge Stabilità approvata lo scorso dicembre 2015 ha deciso ulteriori tagli e il blocco delle assunzioni.

Soccorsi

Sono arrivati ad Amatrice i volontari della Salamandra, il nucleo di Protezione civile di CasaPound Italia, mobilitatisi per portare aiuto alle popolazioni colpite dal devastante terremoto della notte scorsa, come già fecero in occasione del terremoto dell’Aquila e di quello in Emilia Romagna. Avviata anche una raccolta di beni di prima necessità. “Chiunque voglia donare acqua, cibo in scatola, coperte, prodotti per l’igiene, vestiti e biancheria nuovi potrà rivolgersi alle diverse sedi di Cpi sul territorio nazionale”, fa sapere CasaPound

 

Amatrice distrutta, appello a donare sangue

amatrice2Ad Amatrice, in provincia di Rieti, la situazione sembra gravissima, il sindaco ha parlato di gente sotto le macerie. Gli abitanti di Amatrice si sono radunate nella palestra, le strade di accesso al paese sono interrotte e il paese è senza corrente elettrica.
La Protezione Civile è in allerta e le prime squadre di intervento sono già al lavoro, in un tweet di Palazzo Ghigi si legge: “Il Capo Dipartimento della Protezione Civile Ing. Fabrizio Curcio ha riunito il Comitato Operativo della Protezione Civile ‪#terremoto”. Mentre l’Avis provinciale di Rieti con un altro tweet invita a recarsi presso l’ospedale San Camillo de Lellis della città per donare il sangue.  (Christian fiamma – fonte urbanpost)

Fidest

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano