corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


Ozero Komo: fashion show al Riva Center per il numero di primavera

sfilata

Ozero Komo, la rivista dedicata ai lettori russi che amano scoprire i tesori del Bel Paese, è arrivata al numero quattordici. E lo ha festeggiato in grande stile lo scorso 12 aprile, appena sceso il sipario sul Salone del Mobile di Milano, con il patrocinio della Camera di Commercio Italo-Russa e della Fondazione Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia-Russia in una cornice d’eccezione, quella del Riva Center di Cantù. L’edificio ricoperto di larice in tributo al legno, elemento distintivo di Riva 1920, è un vero e proprio simbolo delle eccellenze locali dedicate al design, che ospita pezzi iconici dell’azienda nonché un particolarissimo Museo del Legno.

13A fare gli onori di casa, l’editore Tatiana Rykoun. “Siamo molto orgogliosi di rilevare tanto interesse per il nostro progetto che ha ormai notorietà al di fuori dei confini territoriali. La passione con cui realizziamo il magazine rigorosamente a regola d’arte viene apprezzato sia dai lettori russi che dagli sponsor italiani e svizzeri. I nostri eventi sono sempre molto diversi fra loro e riscuotono molta partecipazione” afferma l’instancabile direttrice di Ozero Komo che convoglia le eccellenze italiane nelle pagine del magazine.

Il numero quattordici è dedicato, e non poteva essere altrimenti, ai migliori designer, architetti ed aziende italiane che hanno saputo affascinare il mondo con la propria arte, senza dimenticare le proprie radici in un mondo in continuo cambiamento. Come l’azienda Riva Cantù che ha ridato vita allo storico concorso internazionale “La Selettiva” aprendo una mostra al Palazzo delle Stelline, o l’azienda Arredaesse che ha messo a segno una importante collaborazione con liceo Modigliani.

Per l’occasione Tatiana ha indossato un abito di alta sartoria scrupolosamente Made in Italy. Un total white rigoroso e allo stesso tempo capace di esaltare la sua femminilità, con dettagli in black quali polsini e collarino chiuso a fiocco sulla schiena. “Non riesco ad immaginare i miei abiti senza il corpo di chi li indossa. Si fondono in un tutt’uno come corpo e anima” ci confida la stilista Angela Bellomo che lo ha realizzato per lei.

Come da tradizione, il numero del magazine è stato appuntamento per un fashion show, organizzato per questa edizione primaverile dall’Accademia di Belle Arti Aldo Galli IED Como in partnership con Equipe Ornella Como Hair Concept & Beauty. Hanno sfilato il glamour e la creatività delle nuove leve del design della moda: Sofia Mendolicchio, Alice Negro Cusa, Greta Costanzo, Francesco Zoani, Diana Ramusciello, Francesca Agliati, Sofia Casciardi, Fosca Bugada, Lilia Ababii, Gemma Arosio. Gli abiti sono stati realizzati grazie al contributo delle aziende del comparto tessile comasco.

L’energia effervescente di primavera è stata scandita dal dress code Trendy colours dettato per il party e dalla talentuosa Daria Fisher che, in arrivo direttamente da Mosca, ha intrattenuto gli ospiti presenti con un mix unico di voce e violino.

Numeroso e importante il parterre degli ospiti presenti, da Irina Gherasimenko, l’unico Presidente straniero di un club storico della pallacanestro come quello di Cantù, a Moritz Mantero della seteria omonima comasca, alle autorità di Cantù e della Camera di commercio Italo russa. Un ringraziamento particolare a Elements di WWC Holding, WETAG Real Estate Svizzera ed al catering di Lissone Dolce Luxury.

L’appuntamento è al prossimo numero di Ozero Komo. E al prossimo evento.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano