corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


LA STORIA DI CRISTOFORO COLOMBO DA CHIUSANICO

COLOMBO STEMMA
LE ORIGINI DELLA NOSTRA CIVILTA'
LA STORIA DI CRISTOFORO COLOMBO DA CHIUSANICO
a dx. Cristian Flamia e dr. Chiusanico
 La relazione dello storico ligure Andrea Gandolfo
 
Per la nostra rubrica culturale "Alle origini della nostra civiltà", ci siamo recati in Valle Impero, a Chiusanico, per visitare, all'interno della Chiesa di Santo Stefano, lo stemma della famiglia Colombo. Siamo stati hanno accompagnati nella visita da Sara Bracco, una giovane meraviglia della nostra Terra, dal fotografo imperiese Mauro Frassinetti e da Andrea Gandolfo, uno degli storici più importanti della Liguria. Gandolfo, studioso della storia di Chiusanico, ci rilascia la seguente dichiarazione: "All’interno della chiesa di Santo Stefano di Chiusanico è conservato uno stemma della famiglia Colombo, che alcuni fanno risalire a quello del celebre navigatore genovese.
stemma colombo chiusanico1
Alla fine del Quattrocento è infatti attestata, in numerosi documenti locali, l’esistenza di un certo Cristoforo Colombo, nativo di Chiusanico, che presenterebbe significative analogie con lo scopritore dell’America. In particolare, dagli atti rogati dal notaio Gaspare Ardizone, risalenti alla fine del XV secolo, ma giuntici soltanto in copie seicentesche, risulterebbe che Domenico Colombo, padre di Cristoforo, suo padre Giovanni e suo fratello Bernardo, fossero originari del «luogo di Plausanico, castellania di Monteroso, valle di Oneglia». A suffragare ulteriormente la tesi dell’origine chiusanichese di Colombo vi sono pure due documenti, conservati presso l’Archivio di Stato di Genova e costituiti da un testamento del 1477, con il quale Giovanni Colombo di Chiusanico lasciò i suoi beni ai due figli Domenico e Bernardino e 25 scudi al nipote Cristoforo, figlio di Domenico, e da un atto di vendita del 1468 con cui Domenico Colombo cedette al fratello Bernardo i beni che possedeva in Chiusanico, essendosi nel frattempo trasferito a Savona con i figli Cristoforo, Bartolomeo e Giovanni.
chiesa santo stefano chiusanico1
Dai nomi citati in questi due atti, rogati dal notaio Antonio Sibotallone, si evince chiaramente la quasi identica corrispondenza delle persone citate in tali documenti con quelle che compaiono nell’albero genealogico dei Colombo genovesi, con la differenza che il Cristoforo di Chiusanico era già nato nel 1447 mentre il Cristoforo genovese era nato nel 1451. La tradizione dei Colombo di Chiusanico rimane tuttora particolarmente viva nel paese, che la custodisce da secoli nonostante l’incertezza, ancor oggi regnante, tra gli storici sulle reali origini del navigatore, i cui natali sono contesi da diverse città italiane e straniere tra cui Genova, che può però far valere i suoi diritti di luogo natale di Cristoforo Colombo su un’antica e consolidata tradizione di studi e documenti, ormai riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale".
 
By Christian Flammia 
Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano