corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


Il successo dei giochi di abilità in rete

online poker

POKER ONLINE TRA I PROTAGONISTI DI UN MERCATO DA PIÙ DI UN MILIARDO DI EURO

Il successo dei giochi di abilità in rete: poker online tra i protagonisti di un mercato da più di un miliardo di euro

Che l'Italia fosse un paese fidelizzato al gioco d'azzardo lo affermavano a gran voce già quei 96 miliardi di euro investiti nel 2016 in slot, schedine, lotto e tutti quei giochi gestiti dai monopoli di Stato. Questo popolo di giocatori sta ora spostandosi lentamente verso il gioco online facendo salire vertiginosamente le percentuali di crescita del mercato di quello che gli inglesi chiamano gambling online: nel 2017 gli introiti delle giocate online sono saliti del +34% attestandosi intorno agli 1,38 miliardi di euro investiti dai 3,7 milioni di giocatori che si sono cimentati in almeno una partita o scommessa.

Il ritorno in auge dei tornei di poker online
Questa crescita così rapida sta avendo un'importante influenza anche sul successo dei giochi di abilità e, in particolare, del re dei giochi di carte con puntate in denaro: il poker. Come quando esplose la "pokermania" in Italia nel 2008, a seguito della regolamentazione del gioco online e della spinta mediatica dovuta alla trasmissione di molti tornei (americani, ma anche italiani) sulle reti nazionali, anche stavolta a fare da traino è il poker texano che secondo un'intera generazione di giocatori è la variante più dinamica e avvincente del gioco.

I driver che hanno portato alla nuova primavera del poker Texas Hold'em sono i medesimi della crescita di tutto il settore del gambling online: sviluppo e implementazione delle nuove tecnologie digitali come le varie app dedicate ai giochi, un rinnovato sentimento di sicurezza verso il gioco online determinato dalle nuove normative dell'Aams (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), infine il superamento della modalità di visualizzazione mobile su quella desktop.

Cresce dunque la dimensione digitale del poker, che attrae sempre più persone cambiando look e rivendendo se stesso: nuove interfacce grafiche, bookmaker che dispongono di un'offerta sempre più varia e bonus sempre più allettanti, stanze da gioco digitali che permettono agli utenti di interagire tra loro in tempo reale nelle apposite chat.

Aumentano i giocatori assieme alla sicurezza
Se il settore del gambling online ha superato il miliardo di euro durante lo scorso anno le ragioni non riguardano solamente il progresso tecnologico e la miriade di servizi fruibili dal web, ma un aspetto ben più importante che concerne la sicurezza.

Buonissime notizie sul fronte del miglioramento del segmento legale del gioco online, grazie al sempre maggiore impegno nella promozione del gioco responsabile ed autorizzato, al fine di contrastare l'operato dei gestori privi di licenza. Questo è stato possibile grazie all'intensificazione dei controlli da parte dell'Aams e alle ferree normative sulla sicurezza che incalzano i concessionari della rete, compresi quei portali dedicati al poker.

Per giocare al riparo dai rischi e in piena fiducia riguardo la piattaforma l'utente può inoltre sfruttare gli sportelli assistenza sempre più funzionali, consultabili in alcuni casi anche senza un conto di gioco iscritto, e addirittura testare gratis i giochi presenti (quindi anche i tavoli da poker) in un utilissima modalità “play for fun”.

Poker on line: la sceltadel giusto bookmaker

Al di là di tutte le garanzie di sicurezza presenti oggi, ad un utente spetta sempre il compito di tutelare se stesso innanzitutto individuando un gestore affidabile e serio cui affidare il proprio denaro. Le piattaforme SGAD, Sistema di Gioco a Distanza, non sono tutte uguali e vanno considerate attraverso specifici parametri.

Prima di soffermarsi sull'offerta della piattaforma, l'eventuale presenza di promozioni, bonus e modalità di gioco, si deve controllare la cosa più importante: la presenza del logo Aams per avere la certezza che quel sito sia effettivamente posto sotto il controllo dei monopoli di Stato.

A questo punto si può valutare l'offerta di gioco della piattaforma, avendo cura di verificare la presenza di contenuti esposti con chiarezza e trasparenza, in modo che nulla venga omesso o celato all'utente. Sicuramente tra questi ci devono essere i regolamenti dei vari giochi, le percentuali di trattenuta dell'operatore sulle singole giocate di tutti i giochi (gli RTP, spiegati più avanti), le condizioni dei bonus di gioco offerti e tutte le altre informazioni utili sull'azienda e l'attività svolta.

Ma c'è chi fa di più e ha pensato ad un'apposita sezione del proprio sito pensata ad hoc per il gioco responsabile e il contrasto alla ludopatia. Stiamo parlando di un'azienda che è sul mercato dal 1990, l'italiana Snai che ha cominciato con l'ippica prima di cavalcare la rivoluzione digitale e tutti i cambiamenti che ha portato. Riguardo al popolare gioco di carte, per offrire il massimo in termini di trasparenza nella sezione del sito dedicata alle poker room di Snai l'utente può accedere alla pagina riservata alle FAQ (domande più frequenti) relativa alle varianti di gioco proposte. Per ogni gioco proposto, l'operatore fornisce la data, l'orario, il numero massimo di partecipanti e quello minimo, il montepremi, la puntata minima e tante altre informazioni utili all'utente per capire se il gioco scelto è effettivamente quello che fa per lui.

RTP: la percentuale di vincita
Come stabilito dalla legge attraverso il Decreto Balduzzi (Decreto Legge n. 158 13 settembre 2012), ogni piattaforma deve presentare una sezione dedicata alla probabilità di vincita di ogni gioco proposto, ovvero una tabella con i sopracitati indici RTP. La sigla significa “Return To Player”, letteralmente “il ritorno del giocatore”: si tratta di una percentuale che indica quanto delle somme scommesse verrà restituito dal banco in forma di vincite. Se per esempio una slot ha un RTP del 98% significa che su 1000 euro di giocate 980 saranno redistribuiti in forma di vincite (o anche solo una grande vincita) e 20 euro saranno trattenuti dall'operatore. Lo stesso vale anche per i tavoli da poker, dove già all'inizio conosciamo quanto spendiamo per sederci al tavolo e quanto stiamo pagando come commissione al banco.

È sempre l'operatore a dover garantire tali informazioni ai suoi utenti: Snai, ad esempio, pubblica gli RTP ogni mese, in relazione a tutti i giochi da lui proposti. L'RTP del poker online è per legge sempre maggiore o uguale all'80%.

Conclusioni
In Italia, le piattaforme di gioco autorizzate offrono molte garanzie agli utenti: aleatorietà dei giochi, trasparenza dei regolamenti, probabilità di vincita, ecc, bisogna solo avere l'accortezza di orientarsi verso i portali di bookmaker affidabili, storicamente noti per essere una garanzia di qualità e professionalità. A tale riguardo, piattaforme di gioco storiche come SNAI.it sono un punto di riferimento importante nell'ambiente, specialmente sul fronte della sicurezza e della tutela dell'utente.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano