corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


Cani e padroni: più sani insieme

cane padrone felici

Cani e padroni: più sani insieme

di Agnese Cimenti*

Il possesso di un animale domestico, soprattutto se è un cane, ha una doppia benefica valenza, sia per il padrone che per l’animale stesso. Molti studi condotti ed evidenze scientifiche ci dicono che il primo ne trae una serie di benefici davvero non trascurabili: aumento del benessere psichico (possedere un cane ha un effetto positivo sull’umore, anche in casi di pazienti psichiatrici affetti da ansia, paure, fobie; in anziani con demenza senile e persino nella modulazione dello stress in bambini con problemi di relazione), fisico (avere un cane in casa comporta il cambiare abitudini, traducendosi in un netto aumento dell’attività fisica quotidiana e quindi in un abbassamento dei livelli pressori, in un miglioramento della reattività cardiovascolare e della funzione autonomica. Una volta stabilita una certa routine cane - padrone, il cane ci “costringe” a un movimento quotidiano, anche in quei giorni in cui non abbiamo alcuna voglia di uscire di casa); sociale, facilitando la nostra socializzazione (con gli altri padroni). Insomma, possedere un cane sembra proprio avere ricadute positive a molti livelli e tra questi anche a livello economico. Infatti chi possiede un cane ricorre meno alla palestra traendone un buon risparmio anche sul portafoglio.

Una corretta relazione uomo - cane e un metodo educativo adeguato, basato su corrette interazioni proprietario - cane, è scientificamente dimostrato influire positivamente sul benessere del cane, come allo stesso modo i programmi di arricchimento ambientale e di adeguata gestione determinano un miglioramento del benessere nei cani di canile. Altri studi dimostrano le correlazioni tra gli aspetti della personalità del proprietario del cane e lo stato psicologico (espressione di problemi comportamentali nei loro cani). Ad esempio, l'uso della punizione è stato dimostrato ssere associato all’insorgenza di problemi comportamentali, come aggressività, ansia ed eccitabilità nel cane, oltre che ad un aumento dei livelli di cortisolo, tipici dello stress, e una ridotta capacità di apprendimento o di interazione con gli estranei. Come un bambino, il cane deve essere trattato con dolcezza ma con fermezza e a tutti gli effetti essere vissuto come membro della famiglia. Un valido metodo per migliorare il nostro rapporto con fido è fare sport con lui, ma prima di scegliere quale sport praticare dobbiamo valutare, a meno che non si tratti di una semplice passeggiata, quello giusto per il nostro cane, in relazione alla razza, all’età e alle sue condizioni fisiche: ad esempio i cani di taglia grande e zampe lunghe sono più portati e bisognosi di attività più intense per tipologia e quantità, al contrario un cane di taglia piccola a parità di esercizio potrebbe essere sottoposto ad uno stress eccessivo per il proprio fisico e quindi essere questo fonte di un danno per la sua salute, al pari di una attività fisica insufficiente. Per questi motivi una volta scelta l’attività sportiva, è bene ricordarsi che questa deve essere un piacere non solo per noi ma anche per il nostro cane.

CANICROSS

Molti sono gli sport e lei attività disponibili nel panorama cinofilo e più o meno conosciute che siano, eccone alcuni esempi, per aiutarci a trovare spunto per la nostra scelta, ricordandoci che, come noi, anche i cani hanno bisogno di stimoli mentali!

Tra queste, la più comune è il DOG TREKKING, in cui cane e padrone camminano assieme su sentieri di varie difficoltà e lunghezze, scoprendo meravigliosi panorami e creando una connessione ulteriore con la natura; un po' più competitivo è il CANICROSS, dove il cane viene agganciato ad una cintura al conduttore e si corre seguendo un percorso; molto simili ma con l’ausilio di mezzi di trasporto sono il BIKEJORING e lo SCOOTERING: tramite apposte pettorine ed imbragature il cane accompagna il padrone che lo segue o in biciletta o rispettivamente in scooter. Queste ultime due attività sono consigliate per cani ad elevatissima energia e per cani ansiosi ed iperattivi perché lo sforzo intenso stimola nell’animale la produzione di serotonina, che aiuta ad abbassare i livelli di stress. Altra attività, nata negli anni ‘70 in USA, è l’AGILITY DOG, dove il cane deve affrontare un percorso ad ostacoli nel minor tempo possibile; molto divertente per il cane può essere il CALCIO: si sa che i cani amano il pallone!; più eclettico invece è il DISC DOG, in cui si lancia al cane un frisbee e questo lo afferra al volo riportandolo poi al conduttore. Attività simile è il RETRIVING, ovvero il riporto di oggetti lanciati in acqua.

Dog Kayaking

 

Sempre in acqua sono ultimamente molto praticati il PADDLEBOARDING e KAYAKKING, dove il cane semplicemente si diverte ad accompagnare il padrone in queste esperienze. Per chi invece ama gli sport invernali, consigliati sono lo SCI DI FONDO e le CIASPOLATE: esistono in commercio anche apposite scarpette per evitare il freddo eccessivo alle zampe e gli inevitabili accumuli di neve in mezzo ai polpastrelli e sul pelo. Infine, lo SHEEPDOGG (principalmente per i cani da pastore che hanno il compito di condurre il gregge in zone ben definite), l’OBEDIENCE (simile all’agility ma che include anche riporto, controllo a distanza e olfatto) e il NOSEWORKING, attività molto usata dalle forze dell’ordine, in quanto il cane ha il compito di seguire odori, tracce, piste e ricerca di persone e cose.

Queste elencate sinteticamente sono solo alcune delle tante discipline praticabili, per tutti i gusti, sia dei padroni che dei cani. La passione dell’uno può divenire quella dell’altro, stimolando comunicazione ed intesa, benessere psico-fisico e sicuramente generando tanto entusiasmo e divertimento. Il risultato? Si vive di più e sicuramente meglio.

* Agnese Cimenti - Responsabile Sport Sostenibile e Benessere degli Animali

SIMA - Società Italiana di Medicina Ambientale

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano