corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


PER NATALE UN “PREZIOSO” REGALO

gioielli regalo prezioso Natale

PER NATALE UN “PREZIOSO” REGALO

A cura del Prof. Willy Pasini

L’importanza reale e metaforica dei gioielli e delle pietre preziose affonda le sue radici nella notte dei tempi: sono legati alla storia dell’animo umano e della civiltà. I gioielli utilizzati come status-symbol, oggetto di potere o di scambio, partecipano d’altra parte all’immagine della bellezza, al gioco della seduzione, al mondo dell’amore. Come oggetto talora della cupidigia hanno favorito la trasgressione di codici legali e morali. Basti pensare, senza andare a scomodare i pirati, a quanti furti si consumano ogni giorno e a quante trasgressioni sessuali sono state favorite dalla tentazione di un gioiello. Al tempo stesso, quante tradizioni familiari, fidanzamenti, nozze, battesimi sono ricordate e abbellite da un gioiello che resta a testimoniare un amore condiviso tra chi offre e chi riceve. Quindi gioielli e pietre preziose veicoli delle passioni benefiche e malefiche, del volersi bene e del volersi male, conducono all’Inferno o al Paradiso, ma mai al Purgatorio. Negli scambi tra gli innamorati, il diamante incarna molte caratteristiche dell’amore e ne fanno l’oggetto simbolico più appropriato. Eccone alcune:

    • I diamanti sono eterni, come recita il titolo del film interpretato da James Bond (Diamonds Are Forever - 1971).
    • Il diamante è duro. Come l’amore non si scalfisce.
    • La pietra preziosa è rara, a volte unica come unico deve essere l’amore. L’unicità o per lo meno l’illusione dell’unicità è un ingrediente indispensabile per gli innamorati.
    • La pietra preziosa, come gli alberi bonsai o i clip elettronici, condensa in poco spazio moltissime qualità. È un prodotto della natura e quindi come l’amore è senza artifizi o falsità.
    • Il diamante è prezioso, quindi costoso. E al tempo stesso è bello e splendente come la luce di un grande amore.

    I gioielli assolvono, inoltre numerose altre funzioni relazionali, in società come in famiglia.

    • Sono testimonianza dello stato sociale e della agiatezza economica. In passato questi indicatori della posizione sociale erano indossati dall’uomo, come per esempio i trofei del capo. Oggi sono prevalentemente delegati alla donna.
    • Le pietre preziose come status-symbol vanno al di là della coppia ma rappresentano strutture sociali più vaste. Basti pensare ai gioielli della Corona Britannica, al tesoro del Vaticano e a quello nascosto nei forzieri di Istanbul (come nel film Topkapi).
    • Le pietre preziose possono essere un simbolo di potere. Come adolescente ero un fanatico di Sandokan che si toglieva dal turbante diamanti o rubini di incalcolabile valore, con i quali comperava armi e battelli.
    • Possono avere in una prospettiva psicologica un valore consolatorio o compensatorio. Possono essere un eccellente antidepressivo (anche se ben più costosi di una tavoletta di cioccolato).

Vi auguro che nell’intimità del Santo Natale, momento propizio allo scambio dei doni, gli eventuali gioielli non siano un fatidico rituale nella riparazione degli “errori” dell’anno, ma l’espressione autentica di una coppia o di un nucleo familiare che ha imparato a volersi bene.

Prof. Willy Pasini

Presidente A.I.S.P.A. Info: www.aispa.it

tratto da "Milano 24orenews" dicembre 2018

Cover MI24 Dicembre 2018

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano