corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


Riscatto laurea: la nuova legge non convince al riscatto il 40% degli italiani

Riscatto anni di laurea legge 26 2019

Riscatto laurea: la nuova legge non convince al riscatto il 40% degli italiani

Con la legge 26/2019 è entrata in vigore una nuova modalità di riscatto agevolato della laurea e, secondo i risultati dell’indagine commissionata da Facile.it, sono circa 2,3 milioni gli italiani intenzionati ad approfittare di questa opportunità, pari al 60% degli aventi diritto al riscatto.L’indagine, condotta per Facile.it da mUp Research su un campione rappresentativo della popolazione titolata a beneficiare della nuova norma, ha però messo in luce che, nonostante l’elevato interesse, quasi 6 rispondenti su 10 dichiarano di avere le idee confuse su modalità e costi di riscatto.I più interessati a riscattare la laurea con il nuovo sistema sono i residenti nelle regioni del Sud e nelle Isole (70%) e i giovani con età compresa tra i 20 e i 34 anni (67%). E sebbene 8 su 10 pagheranno il riscatto con i propri risparmi, non mancano coloro che hanno dichiarato di voler ricorrere ad un prestito tramite finanziaria (11%) o all’aiuto dei familiari (5%).

Non tutti, però, sembrano essere interessati alle condizioni agevolate introdotte dalla Legge; quasi il 40% degli aventi diritto intervistati, pari a circa 1,4 milioni di italiani, ha dichiarato di non voler riscattare gli anni di studio. Le ragione? Il costo ritenuto ancora troppo elevato (57%), la convinzione che l’operazione non sia conveniente (21%) e un più generale scetticismo (11%) sul riscattare anni ai fini di una pensione che potrebbe non arrivare mai.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano