corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


PAVIA. Agenzia no. 1 per Ayamé: solidarietà per la Costa D'avorio

Bimbo in Costa D'Avorio

L’Agenzia no. 1 per Ayamé (www.puntoapunto.org/home.html) opera dal 1991 in Costa d’Avorio per iniziativa di alcuni cittadini di Pavia che hanno deciso di adottare a tempo indeterminato una "situazione disagiata nel mondo" e di contribuire finanziariamente ogni anno al suo sviluppo.

L'Agenzia ha ottenuto dal Ministero degli Affari Esteri il riconoscimento di ONG (Organizzazione non governativa) il 29 marzo 2002, ed è stata dichiarata "idonea" alla "realizzazione di programmi a breve e medio periodo nei Paesi in via di sviluppo".

L'Agenzia è attualmente impegnata nelle seguenti azioni:

1) Sostegno ordinario dell'Ospedale Generale di Ayamé (HGA).

Ciò comporta, in particolare:

- il periodico invio di farmaci, apparecchiature medicali, materiale per la manutenzione e l'adeguamento delle strutture e dei servizi;

- l'organizzazione ed il finanziamento di missioni mediche e tecniche con compiti specifici

- Progettazione e finanziamento di opere per lo sviluppo dell'Ospedale e per il risanamento ambientale della località di Ayamé.

2) Reperimento dei fondi necessari per la realizzazione delle iniziative sopraddette, in modo da coinvolgere persone, istituzioni, enti pubblici e privati, imprese.

3) Sensibilizzazione dell'opinione pubblica (e dei giovani in particolare) sull'idea e "necessità" della cooperazione permanente e decentrata e sul metodo dell'adozione da parte delle comunità locali di situazioni disagiate nel mondo. A tale fine l'Agenzia intrattiene rapporti con l'Università di Pavia (CICOPS) e fa parte del Sistema territoriale pavese per la cooperazione internazionale (SISTERR) promosso dall’Assessorato.

Punta di diamante dell’Agenzia è la Pouponnière, una struttura che ospita neonati bisognosi circa una sessantina, molti dei quali orfani.

A tal proposito sono state organizzate numerose mostre fotografiche per raccogliere fondi.

foto di Marco Morandotti - R0000609

Condividi
comments

In primo piano