corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


BUONE NOTIZIE dal Corriere

Buone notizie marzo r

Due giornalisti del Corriere della Sera, Antonio Castaldo e Enzo Riboni, ci hanno permesso di scoprire e raccontarvi queste due interessanti notizie che abbiamo riassunto per Voi.

 

MAURO, L’INFLUENCER DI BUONE NOTIZIE

Mauro Gatti aveva l’abitudine ogni mattina - appena sveglio - di dare un’occhiata alle news. E come tutti nel mondo subiva dalla tv il flusso ininterrotto di catastrofi, leggeva di crimini e disastri sui giornali, ricevendo in continuazione gli allarmi del web, disseminati sulle varie piattaforme. «Aprivo gli occhi e prendevo una boccata di ansia. È stato in quel momento che ho avuto l’idea di Happy Broadcast. Ho pensato che fosse necessario compensare tutta quell’angoscia, come per l’alimentazione, anche l’accesso alle news deve essere equilibrato. Diciamo che ho inventato una dieta bilanciata di notizie. The Happy Broadcast è un canale Instagram creato a metà del 2018 da Gatti. In poco più di un anno e mezzo ha raggiunto i 250mila follower. Semplicemente con buone notizie. Mauro è un creativo e uno straordinario disegnatore. Dopo una brillante carriera in Italia è approdato negli Usa, a Los Angeles. Oggi collabora con molte importanti aziende, Google e Snapchat tra le altre. La sua matita trasforma le buone notizie in divertenti vignette, accompagnate da brevi testi: Anche se continua a rifiutare offerte di denaro e sponsorizzazioni, Gatti è un autentico influencer, ed è già apparso in tv a parlare del suo giornalismo etico in Australia, Canada, Nuova Zelanda e Francia.

“GIOVANI E LAVORO” IL PROGRAMMA GRATUITO DI INTESA SANPAOLO

«Non è facile trovare lavoro a Napoli e io, mentre frequentavo la triennale di Scienze delle Comunicazioni, ci ho provato per un bel po’. Poi ho incrociato questo progetto di formazione e ora finalmente ho un’occupazione, anche se non ancora definitiva, proprio nel settore che più amo, quello della moda». Fabrizia Girardi ha 26 anni e da ottobre lavora nel team online del Gruppo Capri a Nola. Il programma “Giovani e lavoro” di Intesa Sanpaolo ha un obiettivo importante: offrire corsi di formazione gratuiti a 5mila giovani tra i 18 e i 29 anni entro il 2021. In Italia ci sono 1 milione e 300mila giovani disoccupati che non riescono a rapportarsi con i 730mila posti di lavoro di difficile reperimento segnalati dalle aziende. «Abbiamo coinvolto oltre mille imprese» chiarisce il responsabile Direzione Strategic Support della banca, Paolo Bonassi. «Nei nostri 220 negozi italiani - racconta Cristina de’ Stefani, top manager del gruppo Morellato - abbiamo costante bisogno di personale di vendita. I giovani che escono dalle scuole però non hanno chiara la realtà del mondo del lavoro. Per questo il programma “Giovani e lavoro” ha un plus che per noi vale molto». Anche il Gruppo Capri, tra i leader italiani nel “Fast fashion retail” ha puntato sulla formazione di venditori. «Abbiamo oltre 200 negozi e milleseicento dipendenti - spiega il General Manager e socio Francesco Colella - e siamo un’azienda che investe molto sui giovani. Finora abbiamo inserito 40 risorse che hanno fatto quel percorso di formazione a partire dal luglio scorso».

tratto da:

italiadagustare Marzo 2020        Milano 24orenews Marzo 2020         Roma 24orenews Marzo 2020

Cover IDG Marzo 2020Cover MI24 Marzo 2020Cover RM24 Marzo 2020

Condividi
comments

In primo piano