corriere150repubblica150

giornale150

sole24ore150

 

IlMessaggero-punto-itiltempo

 

ilpiccolo

ilmattino

 

 

lastampa.itil secoloxix

 

ilgiorno

avvenire

 

 

 

 


FESTA DELLA MAMMA. ORIGINI, TRADIZIONI, SUGGERIMENTI PER UN PICCOLO DONO

festa MAMMAFESTA DELLA MAMMA.

 

ORIGINI,

 

TRADIZIONI,

 

SUGGERIMENTI

 

PER UN PICCOLO DONO

 

 

 

 

Festa della mamma origini e storia la mamma è la cosa più bella che ci sia! La mamma genera il figlio, inizialmente lo accudisce in un rapporto quasi esclusivo, per via dell’allattamento, rafforzando un legame forte e che pone le basi per tutta la vita. Con il passare del tempo il neonato cresce, acquisisce autonomie, rinforza le proprie sicurezze, esplora il mondo, ma non dimentico del rapporto con la madre, di qualunque genere esso sia: equilibrato, insofferente, invadente, apprensivo, avvolgente, protettivo, di conforto ecc… La mamma è il nostro punto di partenza e come tale conserva un ruolo fondamentale non solo durante la crescita, ma per tutta la vita. festa MAMMA.1Quello della madre è un ruolo riconosciuto da sempre, celebrato fin già dalle culture pagane e precristiane che consideravano la Terra una “madre” prosperosa, fertile e abbondante, la cui maggiore espressione era in primavera con la rinascita della natura. A testimonianza dei riti di ringraziamento nei confronti della Grande Madre Terra ci sono giunte statuette che esaltano le forme generose delle rotondità. Anche i Greci solevano celebrare la dea Rea, ovvero la madre di tutti gli dei. Secondo la mitologia si batté con coraggio e sacrificio per salvare l’ultimo suo figlio, Zeus, poiché la leggenda narra che un figlio avrebbe ucciso il padre Cromo e dunque questo li divorava appena nati per scongiurare il peggio. I Romani dedicavano una settimana intera ai festeggiamenti della divinità Cibele, madre della Terra rappresentata su un trono con due leoni a guardia. In tempi a noi più vicini abbiamo l’introduzione del Mothering Sunday nell’Inghilterra del 17esimo secolo, celebrato la quarta domenica di Quaresima. Era questa la giornata consacrata alle madri celebrate da quei figli che, per motivi di lavoro, erano lontani da casa e che durante questa giornata di riposo dovevano presentarsi dalla madre con un mothering cake, una torta a base di frutta, omaggiando delle rose, come simbolo di amore. Si deve la celebrazione della festa della mamma così come concepita oggi, a due donne che hanno caldeggiato e voluto riconoscere il ruolo della donna nella società, finalizzato alla sua notevole importanza e al raggiungimento del suffragio universale, ovvero l’estensione alle donne del diritto di voto.Nel 1870 Julia Ward Howe chiese l’istituzionalizzazione del Mother Day, ottenuto solo grazie a Ana Jarvis nel 1914. Ana si batté affinché l’anniversario della morte di sua madre venisse riconosciuto dalla sua parrocchia, ma la tenacia della donna, aiutata dalle conoscenze influenti, fece talmente presa sull’opinione pubblica, che ben presto la giornata fu concepita come celebrazione di tutte le mamme. La ricorrenza fu stabilita per la seconda domenica di maggio, mese dedicato alla Madonna, Madre per eccellenza. Il fiore scelto fu il garofano, che era il fiore preferito per la mamma di Ana: rosso per tutte le mamme, bianco per quelle che non erano più in vita. Successivamente la rosa subentrò al garofano. In Italia venne festeggiata per la prima volta nel 1957 in un paese nei pressi di Assisi su promozione di Don Otello Migliosi, seguendo l’esempio americano, fu festeggiata la seconda domenica di maggio. Ogni nazione segue un suo calendario di celebrazione, con date diverse ma un unico scopo: celebrare il ruolo della donna, intesa come madre, nella società e nella famiglia.

 

festa MAMMA.2Adesso diamo spazio ad un’idea per un piccolo pensiero alla nostra mamma…

Un’idea molto simpatica per un regalo per la festa della mamma che sia a tutti gli effetti ecocompatibile potrebbe essere la realizzazione di un piccolo vaso di basilico che otteniamo attraverso il riciclo creativo. Per mettere a punto questo regalo green infatti ci servono delle bottiglie di plastica, che vanno tagliate a metà. In alternativa possiamo anche usare dei vasetti per lo yogurt. Le bottiglie o i vasetti vanno decorati con la carta, per ottenere dei vasetti accattivanti e colorati in base alla nostra fantasia. In questi vasetti andremo a piantare una piantina di basilico, che certamente le nostre mamme apprezzeranno. Altri regali per la festa della mamma che si possono ottenere attraverso il riciclo creativo consistono nel mettere a punto dei bijoux. Il materiale che ci serve in questo caso è costituito da semi, perline, fili di ferro, bottoni e pezzetti di stoffa. Con tutti questi elementi si possono creare delle collane, dei braccialetti, degli anelli, degli orecchini, dei pendenti, che le nostre mamme possono indossare in ogni occasione. Un’altra idea ecosostenibile consiste nel riutilizzare i vari scampoli di tessuti rimasti da altri lavori, per mettere a punto sciarpe, sacchetti, borsette, scialli. Naturalmente in questo caso bisogna essere esperti con l’ago e il filo.I più creativi possono riuscire a realizzare una cornice con la vecchia custodia di un cd. La cornice potrà essere decorata con vari elementi: brillantini, cordoncino, nastri. Se utilizziamo un rossetto rosso, possiamo anche “stampare” un bacio per la mamma, che va fissato passando sopra dello smalto trasparente. Festa della Mamma 2012, lavoretti fai da te con il riciclo creativo Biglietti con fiori di carta riciclata Per la festa della mamma possiamo realizzare dei biglietti con fiori di carta riciclata. Si tratta di un’idea semplice e simpatica allo stesso tempo, che permette di fare tesoro di tutti quei materiali recuperabili attraverso un’azione di riciclo creativo. In particolare possiamo rivolgere la nostra attenzione alla carta e al cartoncino rimasti da lavoretti precedenti, che, invece di essere gettati tra rifiuti, possono essere conservati e riutilizzati. In questo modo provvederemo a non aumentare la produzione di rifiuti e a garantire una maggiore sostenibilità ambientale. Quest’ultima può essere messa in atto anche attraverso i comportamenti ecocompatibili della nostra vita quotidiana. A questo proposito ecco delle idee molto originali che tutti, anche i meno esperti, possono sperimentare. Per creare dei biglietti di auguri con dei simpatici tulipani, si può utilizzare del feltro o della carta per le sagome dei fiori, che vanno incollate al cartoncino. Per le foglie possiamo utilizzare il nastro che si usa di solito nei pacchi regalo. Il riuso creativo e il riciclo sanno dare nuova vita agli oggetti. Lo stesso procedimento può essere seguito per un biglietto con una poesia, al quale verranno attaccate le sagome di fiori di diversi generi. Il risultato consisterà in un mazzo di fiori, che magari possiamo abbellire con un fiocco di raso. Il riciclo dei materiali è meglio se è creativo. Molte le soluzioni da sperimentare attraverso il riciclo creativo di plastica, carta e vetro. Non ci resta che mettere in movimento la nostra fantasia e scegliere la soluzione che fa per noi. Senza dubbio il successo è assicurato!

 

festa MAMMA.3

 

 

 

 

 Auguri da tutta la redazione.......

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano