Milano di Carta: Arnoldo Mondadori

arnoldo Mondadori

ECCO IL PRIMO SECOLO MONDADORI

Arnoldo Mondadori nasce a Poggio Rusco nel 1889, nella sua lunga vita (muore a Milano nel 1971 a 82 anni). Colui che sarà una figura di primissimo piano nel panorama editoriale italiano ed europeo iniziò il suo percorso lavorativo facendo il venditore in una bottega di drogheria ,un venditore tanto bravo da essere

definito  “incantabiss” - incantatore di serpenti. Nel 1907 realizza la sua prima pubblicazione lavorando come tipografo in una cartoleria.

UNA IMPORTANTE AMICIZIA

In un certo senso segnerà la vita di Arnoldo Mondadori la conoscenza con Tommaso Monicelli nata ad Ostiglia nel 1911 divenuta nel tempo amicizia profonda e frequentazione familiare che gli permise di conoscere la sorella di  Monicelli, Andreina, che sposò nel 1913, creando così un legame affettivo e di lavoro ancora più profondo con l’amico Tommaso.

L’EDITORE

L’attività della futura casa editrice nasce ad Ostiglia con la pubblicazione nel 1913 del periodico LUCE. Nasce poi la collana LA LAMPADA, dedicata all’infanzia, che annovera autori come  Beltramelli, Vamba, Guido Gozzano. Nel 1919 Mondadori si trasferisce definitivamente Milano. Nella nuova struttura nascono  le collane divenute poi celebri sul mercato editoriale nazionale: GIALLI MONDADORI, MEDUSA, URANIA, MERIDIANI, OSCAR e le pubblicazioni periodiche note a tutto il pubblico dei lettori, GRAZIA, TOPOLINO, EPOCA, PANORAMA… per citarne solo alcune. Oggi la Casa Editrice ingloba le edizioni EINAUDI, PIEMME, SPERLING&KUPFER, ELECTA, a testimonianza della sua leadership nel mercato editoriale. Il “secolo Mondadori” è stato ricordato da un album importante con oltre 4000 immagini fotografiche corredate da commenti di importanti firme quali Ferruccio De  Bortoli, Paolo Mieli, Ezio Mauro ed altri, per testimoniare a tutta Italia l’attività editoriale ideata e promossa dal suo fondatore Arnoldo Mondadori. Un “testimone” impegnativo per gli attuali dirigenti di un gruppo che conta quasi 4.000 addetti in oltre 50 società collegate.

Nella nuova avveniristica sede di Segrate continua la storia del mito ARNOLDO MONDADORI.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano