EDILIO RUSCONI: da Milano a… Milano

edilio rusconi - archivio de l'unita  Edilio Rusconi nasce a Milano nel 1916. Il futuro grande giornalista, scrittore ed editore compie studi classici e si laurea all’Università Cattolica di Milano. Muore nella nostra città all’età di 79 anni.

RUSCONI e RIZZOLI

Nel 1945, a soli 29 anni, Rusconi presenta ad Angelo Rizzoli un progetto assolutamente innovativo, un nuovo rotocalco da lanciare sul mercato. Dopo l’innovazione portata da Leo Longanesi con il suo “Omnibus”, grande novità nel mondo dei rotocalchi, Rusconi presenta il rotocalco popolare  destinato a rivoluzionare questo mondo. Aveva colto la stanchezza e la voglia di serenità della gente dopo gli anni della guerra. Il progetto piace ad Angelo Rizzoli che prepara con grande velocità l’uscita del nuovo rotocalco, affidandone la direzione al giovane Edilio. Nasce così l’avventura editoriale di OGGI che Rusconi dirige fino al 1956 quando, lasciato Angelo Rizzoli, si mette in proprio e fonda la nuova “Casa Editrice Rusconi”. Nel 1957 lancia il settimanale GENTE, il primo di una serie di fortunate testate: GIOIA, EVA, GENTE MOTORI, GENTE VIAGGI, RAKAM, IL SETTIMANALE.

CINEMA, LIBRI, TELEVISIONE

Sono i grandi “amori” di Edilio Rusconi. Dal 1942 al 1947, prima di diventare imprenditore, pubblica 4 importanti libri, ma è nel 1969 che fonda la “Rusconi Libri” con cui pubblica opere di successo come “Il Signore degli Anelli” e “La difesa della Luna”. È la volta poi della “Rusconi Film”, con cui produce tre film nel 1974 (chi non ricorda “Gruppo di famiglia in un interno”, diretto da Luchino Visconti e magistralmente interpretato da Burt Lancaster, Helmut Berger e Silvana Mangano?) ed uno nel 1975. La televisione lo vede in prima fila con le TV private Antenna Nord (Milano) e Quinta Rete (Roma): un breve percorso che si conclude nel 1982 con la cessione delle 2 reti a Silvio Berlusconi. Nel 1995 riceve una medaglia d’oro per i suoi 50 anni di attività nel giornalismo e nell’editoria.

Edilio Rusconi scrive il suo nome nella straordinaria storia della MILANO DI CARTA, una storia che attraversa oltre cinquanta anni di vita della nostra città e continua ancora oggi nelle testate da lui fondate in mano a milioni di lettrici e lettori di ogni età e classe sociale.