Edmondo Conti - EndemolShine Italy. La “mia” TV è una passione!

Edmondo Conti e Gerry Scotti

Intervista a cura di Luca Medici

Ho voluto dedicare alla TV questa intervista, una TV fatta con amore e con passione, un racconto personale di una passione nata sui banchi di scuola! Infatti il Dott. Edmondo Conti, Curatore della nota società di produzione olandese EndemolShine, ha “scoperto” la TV alla tenera età di 10 anni. Erano gli anni ’80, quando nasceva la TV privata. Lui, allora un bambino, è rimasto letteralmente folgorato da questo apparecchio e sin da piccolo ha coltivato un sogno: “un giorno vorrei lavorare in TV!”. Ci riuscì, infatti, nel 1998, dopo aver conseguito una Laurea in Giurisprudenza, coronò il suo sogno, cominciò la sua prima esperienza televisiva, collaboratore testi alla trasmissione “Buona Domenica” condotta da Maurizio Costanzo. Da questo lontano 1998 di strada ne ha fatta, diventando oggi Curatore di trasmissioni di successo, ma facciamoci raccontare da lui tutti i segreti del fare oggi TV.

Edmondo Conti con Mike Bongiorno

 

Edmondo, cosa ti ha spinto a lavorare in TV quasi 20 anni fa?

Lo hai già scritto tu: la passione. Una passione che mi ha portato negli studi TV di Mediaset e dei grandi network commerciali sin da quando avevo 12 anni assistendo tra il pubblico delle trasmissioni più famose degli anni ’80. Poi sono arrivate le due esperienze da concorrente di quiz televisivi: uno con Claudio Lippi e l’altro addirittura col grande Mike Bongiorno. Finite quelle esperienze avevo già deciso, avrei lavorato in TV. E non mi sarei dato pace fino a che non ci fossi riuscito. Diciamo dunque un misto di passione e testardaggine.

 

Edmondo Conti con Antonella Clerici e Anna MoroniCosa è cambiato dalla TV che guardavi alla TV che ora fai?

La TV in Italia e nel mondo è molto cambiata in questi 30 anni, ma mentre nel resto del mondo ha saputo mantenere saldi i valori del passato e li ha modernizzati, la nostra televisione si è ultimamente un po’ piegata alle logiche della cronaca a tutte le ore e alle urla come richiamo di attenzione. Io credo invece moltissimo nei game show come la migliore forma di intrattenimento: coinvolgono, divertono e ti arricchiscono di informazioni e, tranne rarissime eccezioni, non lasciano mai un senso di disgusto come avviene per altri generi di trasmissioni che attingono alla cosiddetta vita reale, ma che reale non è, anzi, è piuttosto una vita di situazioni estreme. Ma quest’anno mi sono tolto una grande soddisfazione!

Edmondo Conti - EndemolPosso chiederti di quale soddisfazione stai parlando?

Ma certo, quella di essere riuscito a produrre un grande game show anche su un canale Discovery, Boom!, condotto da Max Giusti e che tutte le sere dalle 20.20 alle 21.15 su NOVE sta realizzando ottimi ascolti. Spero anzi che questi risultati spingano la rete a osare ancora di più a realizzare spettacoli puliti per tutta la famiglia.

E poi c’è il grande successo di “Caduta libera”...

Quello è per me la più grande soddisfazione. Mi ha permesso di tornare al mio genere preferito dopo anni che ne ero rimasto distante. Pensare di realizzare un game show che entra tutte le sere nelle case di 4 milioni di italiani dà una gioia infinita. E poi lavorare con un grande della TV come Gerry Scotti rende ogni giornata allegra ed è un caricatore naturale di energia. Proprio sui conduttori poi, permettimi di aprire una parentesi. Sono proprio loro che, con il format giusto, fanno la differenza. Mi succede la stessa cosa con Antonella Clerici con la quale lavoro con grande allegria da quasi 10 anni, prima con “Tutti pazzi per la Tele” e poi con “La prova del Cuoco”.

little big showE la tua prossima sfida?

Sta già per iniziare. Proprio a Dicembre, il 14 e il 21, faremo su CANALE 5 due puntate del grande successo americano “Little big shots”, che da noi si chiamerà “Little big show”, uno spettacolo fatto da piccoli protagonisti dai 4 ai 12 anni che ci stupiranno con la loro simpatia e con le loro particolarissime abilità che lasceranno tutti a bocca aperta. Uno show condotto da Gerry Scotti senza gara, senza giuria, senza vinti né vincitori, con l’unico obiettivo di far passare un’ora e mezza. Hai capito bene, solo un’ora e mezza, come i grandi show di una volta, con simpatia e allegria per tenere unita tutta la famiglia durante le feste di Natale. Sono molto grato al Presidente di EndemolShine Italy Paolo Bassetti e al Direttore Commerciale Stefano Torrisi che continuano a credere in me affidandomi degli show così divertenti e innovativi. A questo proposito, il prossimo 2 gennaio, festeggerò i miei primi 10 anni in Endemol.

A Natale si scrivono le lettere di richieste di doni a Babbo Natale. Tu cosa chiederesti per la nostra amata TV?

Chiederei maggior rispetto, maggior educazione e maggiore pulizia. Una TV attenta all’attualità, raccontata con stile ed eleganza. Più game show e varietà e meno cronaca a tutte le ore. Sono certo che questa è la direzione che si sta prendendo, così si spiegano i successi di “Rischiatutto” su RAITRE e di “Stasera a casa Mika” su RAIDUE, oltre che di “Tale e quale show” su RAIUNO e “Tu si que vales” su CANALE 5, tanto per fare esempi di TV positiva. La buona TV è ancora amatissima da tutto il pubblico e, insieme, ce la faremo a farla diventare sempre di più un’amica presente nelle nostre giornate.

Buon Natale a tutti gli amici di “italiadagustare” e “Milano 24orenews”.

Allora non mi resta che augurarti un sereno Natale e un mega in bocca al lupo per tutte queste grandi novità!

Luca Medici

www.my-home.biz

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano