CORINNA E MANUELA GOSTNER Le “Sorelle Volanti” al 25° Ferrari Challenge Trofeo Pirelli

1Saranno a Monza, per scatenarsi sul circuito dell’autodromo più famoso del mondo, le sorelle volanti, le mamme da corsa Corinna e Manuela Gostner di Bolzano, che gareggeranno nel “Ferrari Challenge Trofeo Pirelli” con le loro Ferrari rosa confetto. Le prove e le gare si svolgeranno infatti dal 9 all’11 giugno prossimo. Il campionato “challenge”, su 18 piste in tre continenti, per il 25° anno del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, avrà nella 488 Challenge la grande novità della stagione. Le sorelle Gostner debutteranno dal 19 al 21 maggio sulla pista di Valencia, in Spagna. Il secondo appuntamento sarà quindi quello di Monza dal 9 all’11 giugno. E come al solito le sorelle arriveranno accompagnate da tutto il seguito famigliare: il padre Thomas, il fratello David ambedue in gara sempre con la loro Ferrari ed i figlioletti di Corinna e Manuela, con le loro tutine rosse col marchio Ferrari.

Photo Gallery © Claudio Pezzoli | New Reporter Press - Milano

 

59Tre generazioni in tuta rossa… Siete una “famiglia da corsa”!

In famiglia corriamo tutti, da mio padre al fratello - sorride Corinna -. Lui però è il più bravo, anche se qualche volta gli abbiamo dato del filo da torcere. Tutta la famiglia gareggia per il Team MP Racing, di Massimo Pepe di Bolzano.

La gente è sempre incuriosita da questo nostro poker di licenze da corsa (interviene Manuela, la più grande del gruppetto).

Beh (riprende Corinna), non è facile trovare una famiglia di corridori come la nostra: il papà, Thomas Gostner, 57 anni e con un passato motoristico vissuto a bordo dei kart tra Bolzano e Lana. David Gostner, 28 anni, il primo dei fratelli ad essere stato avviato alle corse da papà Thomas. Poi Manuela Gostner 31 anni, mamma di due splendide bimbe Maia e Laura, che ha debuttato l’anno scorso nel Ferrari Challenge. Ed infine io, Corinna Gostner, 29 anni, mamma di Daniel e Alex.

Ma come è nata in famiglia questa insolita passione per la velocità?

David è stato il primo a cominciare a correre (spiega Manuela). Lui era già appassionato, ha provato il kart e poi si è iscritto ad alcune gare. Papà lo seguiva sempre da bordo pista, e la loro passione è proseguita oltre i kartodromo. Allora, affascinati dal rombo dei motori, insieme sono andati a fare delle prove con una Ferrari 430 Scuderia. Grazie a Massimo Pepe della MP Racing si sono buttati nell'avventura del Ferrari Challenge con la 458. Per me e Corinna, invece, l'occasione si presentò nel 2014, quando sia David che Thomas impegnati altrove per lavoro non potevano partecipare ad una gara. Ci chiesero di sostituirli... Ci presentammo a Cremona, nello stupore generale, per testare la macchina. Fummo brave, prendemmo la licenza e arrivammo a Brno per la nostra prima gara. Di sicuro è successo tutto molto in fretta.

(Thomas Gostner non è un corridore professionista ma è titolare della FRI-EL Green Power di Bolzano, una fiorente società che realizza parchi eolici, annoverata fra le più importanti in Europa - ndr).

Manuela e Corinna, ma siete veramente due sorelle così terribili?

Sì. Certo!… (risponde con un sorriso malizioso Corinna). Soprattutto quando ci troviamo alla guida di due Ferrari.

Non ci possiamo fare niente. È la nostra natura (interviene Manuela). Non siamo due discole ma la gara, la battaglia… ci viene tutto spontaneo. In effetti affrontiamo ogni cosa con spirito positivo sia quando siamo sulla linea di partenza che in ogni aspetto della vita.

Qual è il messaggio che vorreste portare in pista durante le vostre gare?

Che ci vorrebbero più donne pilota! (esclama Manuela) Noi donne possiamo fare la giusta concorrenza agli uomini anche a bordo di una macchina da corsa!

E quando si accende il semaforo verde qual è il vostro primo pensiero?

(Le due sorelle scoppiano in una gran risata. Poi rispondono…).

Sperare di non andare addosso a nessuno! Scherzi a parte il momento della partenza è difficile ma è anche quello più bello e coinvolgente perché ci regala tante straordinarie emozioni. Ma non c’è tempo per perdersi nel panorama. Bisogna stare concentratissime e pensare a dove ci troviamo ed alla gara che stiamo facendo.

Nella stessa categoria delle sorelline volanti corre anche il padre, Thomas Gostner, ma lui ha una Ferrari di colore diverso... Non c’è il collegamento radio diretto fra i piloti e così in gara si sbracciano e si scambiano battutine e messaggi.

E che cosa dice il papà quando incrocia in pista le sue bambine?

Papà ci dice di non sorpassarlo (ammicca Corinna) sennò, la sua minaccia, appena arriviamo al traguardo ci ritira la licenza!

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

In primo piano