SORRENTO (NA). 2a EDIZIONE DEL FORUM INTERNAZIONALE TURISMO E CULTURA

Il Forum Internazionale Turismo e Cultura a Sorrento

IMG 1825

Si è svolta a Sorrento la seconda edizione del Forum Internazionale Turismo e Cultura ideato e promosso dalla Fondazione Biagio Agnes, di cui è presidente Simona, figlia del noto giornalista, nonché direttore della Rai. Alla prima tavola rotonda moderata da Stefano Marroni, Vicedirettore del Tg2, sono intervenute le più importanti istituzioni del territorio, iniziando dal sindaco Giuseppe Cuomo a Dorina Bianchi, Sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, oltre a numerosi giornalisti di turismo e cultura.

IMG 2248

Dal dibattito è emerso che è necessario programmare gli eventi con largo anticipo e coordinare l’offerta turistica in un bacino più ampio. Il sindaco Cuomo ha commentato: “Sorrento è tra le realtà turistiche più importanti della Campania, con il 20% delle presenze in Regione. FullSizeRender 2

Il nostro obiettivo è crescere in arrivi e prolungare da 8 a 10 mesi il periodo di affluenza, contro gli attuali 7 mesi”. E ha proseguito “Destagionalizzare significa dare la possibilità di vivere a tutti le nostre eccellenze, con la stessa qualità dei servizi a costi più bassi. E bisogna che gli imprenditori abbiano la possibilità di tenere aperte le strutture a costi contenuti”. Mentre Dorina Bianchi ha aggiunto: “Noi come “Sistema Italia” ci siamo “troppo seduti” sul fatto che l’Italia attragga visitatori in maniera naturale», ha aggiunto Dorina Bianchi, Sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. «Siamo il Paese che ogni straniero pensa di visitare almeno una volta nella vita; abbiamo un patrimonio artistico fruibile lungo le nostre strade. Tutto questo dovrebbe porre come primo Paese al mondo per turismo e invece siamo il sesto paese (avanti a noi Stati Uniti, Spagna).

FullSizeRender 4Come Governo stiamo facendo uno sforzo reale per dare risorse reali e vedere il turismo come una strategia nazionale che coinvolga tutti. Stiamo lavorando sui percorsi alternativi, mettere in collegamento, ad esempio, Sorrento a Pompei diventa un modo per invitare il turista a fermarsi più giorni. Di contro anche gli operatori dovrebbero avere sempre un approccio positivo. Noi troppo spesso non riusciamo a spendere le risorse che abbiamo, soprattutto al Sud e invece ci si piange addosso. Il Meridione, soprattutto, fa tornare indietro i fondi (46 milioni di euro per il 2017 e 25 milioni per il 2018) e in questo c’è una responsabilità collettiva: nessuno regala nulla ma bisogna attivarsi per richiedere questi finanziamenti. Tra le altre idee si potrebbe pensare a un Car Sharing all’aeroporto così che ciascun turista possa in maniera autonoma andare alla scoperta di borghi e città”.FullSizeRender 3

Costanzo Iaccarino, Presidente della Federalberghi della Regione Campania e della Penisola Sorrentina, ha puntato, invece, l’attenzione sugli investimenti fatti sul web per promuovere i mesi di aprile e di novembre e sugli accordi con i tour operator per incentivare i voli nel periodo invernale. Più deciso invece Michele Savarese, vice presidente della Fondazione Sorrento, tra gli enti privati a programmare con un anno di anticipo affermando: “Il nostro cartellone eventi è costruito almeno 12 mesi prima, forniamo materiale ai tour operator, partecipiamo con stand alle fiere turistiche più importanti a livello internazionale. Siamo pronti con un’importante mostra del ‘900 (opere pittoriche e strutture del Novecento). Riteniamo che serva, però, più sinergia con il Governo per costruire un’unica cabina di regia – enti pubblici e esercenti, agenti di viaggi e albergatori – che sia un piano strategico. E allo stesso tempo un altro aspetto importante sarebbe quello di diminuire le tasse aeroportuali”. Nel seconda parte del Forum invece si è approfondita il tema social. l’e-travel 3.0 introdotto da Luigi Vicinanza direttore de “L’Espresso” . Dalle ultime ricerche si evidenzia un aumento dei social viaggiatori che spesso scelgono la destinazione in funzione delle immagini belle e spettacolari che si possono postare sui social, per ottenere più “like”, quindi più apprezzamenti da amici, parenti e conoscenti.  Per il 76% Facebook è il mezzo principale per informarsi sulle vacanza di amici e parenti e copre tutto il ciclo di vita della vacanza: dall’ispirazione, con la ricerca delle destinazioni e il confronto con pareri di altri, fino alla conversione e prenotazione, l’esperienza del viaggio e le successive riflessioni e recensioni. Onofrio Pagone Caporedattore centrale de la Gazzetta del Mezzogiorno ha lanciato una provocazione: “Tutti i territori devono pertanto “attrezzarsi” per offrire wifi gratuito ovunque, magari creando delle colonnine per ricaricare smartphone e tablet. Così le strutture ricettive e i ristoranti devono trasformarsi sempre più in “versione social”, per offrire ai turisti la possibilità di dialogare con amici e parenti via “rete”, seguendo l’ideale hashtag #ioviaggiosocial”. Durante l'incontro è stato consegnato un riconoscimento, il Premio Biagio Agnes Turismo e Culturaa due giornalisti: Riccardo De Palo, responsabile della sezione Macro de Il Messaggero e a Simona Tedesco, direttore del mensile di viaggi e lifestyle Dove. Inoltre è stata comunicata la grande novità della VIII edizione Premio di Giornalismo Biagio Agnes,che quest’anno si spostada Capri aSorrento. La premiazione degli autorevoli vincitori,scelti da una giuria presieduta da Gianni Letta,si terrà il 25 giugno.Un’importante vetrina per la città” come ha tenuto a precisare il sindaco Cuomo.

 

by Isabella Radaelli

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità