TRANI. LA PERLA DEL SUD

TRANI vista dal mare

TRANI. UNA CITTA’ CHE STUPISCE

Ttrani veduta dal Campanile

Iniziamo il nostro Press Tour “Puglia Imperiale” da Trani questa cittadina sul mare nell’incantata Puglia. La possiamo definire,tra le più belle della Puglia, merito anche alle sue origini antichissime, le cui radici affondano fino nella preistoria. Baluardo di bellezza la cattedrale datata 1099 è costruita nel tipico stile romanico pugliese. Il paesaggio di Trani è qualcosa di indescrivibile: la pietra bianca su cui riflettono i raggi del sole, il blu intenso del mare come sfondo, le forme maestose dei suoi monumenti. Passeggiare per le sue vie, assaporare il mare dal porto, godersi i suoi colori riempie gli occhi di bellezza e ci trasporterà indietro di mille anni, quando era una città di mare. Per visitare Trani occorre almeno un giorno. Penso che ci siano almeno tre cose da vedere assolutamente a Trani: la cattedrale, il castello e la chiesa di Ognissanti. Questi tre edifici sono la più importante testimonianza del suo passato medievale e ti aiuteranno ad immergersi nella sua atmosfera di antica città portuale. Non si può non notare inoltre, il grande campanile della cattedrale di Trani, alto ben 60 metri. Altra meraviglia di questa città è la chiesa di Ognissanti, costruita nel XII secolo. Sorgeva su una delle tratte che soldati e cavalieri di tutta Europa percorrevano per imbarcarsi verso la Terrasanta. Parlando di locali ristoranti osterie, Trani è una città di mare e ci sono diversi ristoranti dove assaggiare le delizie locali. La cucina del posto offre varie specialità di pesce e regionali, come le orecchiette e tutti i prodotti locali per citarne uno su tutti l’olio e i vari vini. .Come per ogni Educational che si rispetti, incontriamo la guida turistica Andrea Moselli che ci tesserà un po' di storia di questa città. ANDREA MOSELLI Guida di Trani

Una città, che ci ha letteralmente stupito e meravigliato per la sua bellezza 

Mi fa piacere che Trani vi abbia colpito È sicuramente una delle città più ricche di storia del comprensorio. denominato la Puglia Imperiale, collegata. con la presenza dell'imperatore della fortificazione Sveva. Trani è un'antica città dalle tradizioni marinare a Trani nel 1063 nascono gli Statuti Marittimi, gli “Ordinamenti Maris” che sono il primo codice di navigazione e diritto commerciale sul mare. Da lì poi nasce la primogenitura giuridica che la nostra terra ha avuto sul comprensorio.

piazza cattedrsle

Nel 1215 Federico II di Svevia, va a decretare che i Traniesi in qualsiasi parte del territorio che si trovino. potranno essere giudicati solo al tribunale di Trani, quindi và a sancire questa Antica Tradizione giuridica dei Tribunali sul comprensorio. TRANI il Tribunale

Sicuramente quello che, è più famoso in tutta Italia quando si pensa a Trani è la regina delle cattedrali pugliesi, la Cattedrale sul mare, questa struttura così romantica e così particolare sia perché appunto il posizionamento la rende unica anche per chi veniva dal mare, immagina i viaggiatori, trovavano questa struttura bianca luminosa che con il suo caratteristico campanile rappresentava proprio la sentinella di Puglia, un punto fermo nella costa di quello che oggi è il nord barese. Una struttura inconsueta, che costa di tre strutture, di tre chiese al suo interno molto particolari.

sinagoga Trani

Trani è molto importante anche dal punto di vista della presenza della comunità Ebraica, a Trani oggi giorno abbiamo “Scolanova” che è la Sinagoga, l'unica Sinagoga medievale, presente qui in mezzogiorno d'Italia, una delle strutture più antiche. La comunità di Trani non è stata la comunità nel Medioevo più numerosa, ma sicuramente è stata quella più incisiva, ben quattro erano le strutture Sinagogali presenti all'epoca. Una delle quali questo “unicum” questa “Scuolanuova” è tornata a essere tale e l'altra “Scuola Grande” ,oggi ha una grande importanza. Il museo di cultura ebraica, ad esempio è una struttura che nasce Sinagoga diventa Chiesa e oggi abbraccia, queste due fasi per portarci a comprendere la storia dell'ebraismo locale.

Porto di Trani

Siamo qui sul mare, immagino che nel corso dei secoli, ci sia stata apertura verso altri popoli di naviganti?

Certamente a Trani, nasce anche nel Medioevo, una scuola di Cultura, da qui i legami forti, con i collegamenti via mare con Ragusa l'odierna Dubrovnic, E stato per un periodo tra il 1100 fino al 1400, il secondo porto dell'Adriatico, secondo punto logistico, secondo soltanto a Venezia. Una grande intreccio di culture quindi, anche di comunità. Non per nulla, la parte Mercantile che si trova in una zona antistante alla cattedrale di cui parlavamo poc'anzi, reca delle iscrizioni delle città Stato e degli Stati che avevano a Trani nel Medioevo, i loro uffici, i famosi “incettatori”.

Trani veduta dal mre la sua pietra bianca

Quello che ci ha stupito e anche questa pietra?

La pietra di Trani è il vanto del nostro territorio, tutte le nostre strutture sono costruite in pietra locale il “Trani” soprattutto nel ventesimo secolo, è stato esportata ovunque. E una pietra compatta dura, ben si presta anche oggigiorno all'uso, nei rivestimenti più interessanti. Negli anni 60 è stata esportata, non sbaglio quando ti dico in tutti i continenti.

Ci sarebbero ancora tante cose da chiedere, ma faremo un ennesima tappa in questo Press Tour. Grazie Andrea; che in maniera semplice ed esaustiva ci hai fatto apprezzare e conoscere questa “Perla del Sud”

LOGHI PUGLIA IMPERIALE PRESS TOUR

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità