SAMOA: VIAGGIO NEL GIARDINO DELL'EDEN

Milano 24orenews Maggio 2019 - SAMOA

SAMOA: VIAGGIO NEL GIARDINO DELL'EDEN

A cura di Elena Fossati

Se amate la natura incontaminata, gli sport acquatici e siete alla ricerca di un luogo lontano dal turismo di massa, ecco per voi le isole Samoa, un remoto angolo di Eden nel Pacifico meridionale, a metà strada fra le Hawaii e la Nuova Zelanda. Per la bellezza dei paesaggi. Per i vulcani inattivi, le numerose cascate, la vibrante barriera corallina. Per le origini culturali, risalenti a tremila anni fa. Il periodo migliore per visitarle è tra maggio e ottobre, quando il tempo è perfetto e il calendario degli eventi è fitto. Se siete appassionati di immersioni o di pesca grossa, sappiate che la Polynesian Dive Fest e il Game Fishing Tournament (Torneo di pesca grossa) hanno luogo a metà agosto. La salita del palolo, uno dei più affascinanti fenomeni naturali, avviene sulle barriere coralline di Savai'i, mentre l'evento culturale dell'anno, il Teuila Festival, si svolge a settembre. Messe assieme, le due isole principali, ‘Upolu e Savai’i, occupano un'area leggermente più piccola della Valle d'Aosta.

Sull’Isola di Savai’i vale da sola il viaggio la visione dei potenti getti di acqua appena fuori il villaggio di Taga: si tratta di geyser che sparano l’acqua dell’oceano centinaia di metri in aria. Le Cascate di Olemoe si tuffano nelle acque cristalline di una pozza blu scuro circondata dal verde della giungla. La Tafua Peninsula Rainforest Preserve è uno dei tratti di foresta pluviale più belli e accessibili, con i suoi ampi tratti di aspra costa in pietra lavica costellata di grotte e di soffioni lavici. I campi di lava del Matavanu, i Matavanu Lava Fields, costituiscono un impressionante paesaggio lunare: qui è d’obbligo una passeggiata attorno al cratere.

Apia, sull'Isola di ‘Upolu, è la capitale delle Samoa, ricca di architettura moderna e case coloniali. In centro città si trova la “torre dell'orologio”, un monumento commemorativo ai caduti della seconda guerra mondiale. Da non perdere il ‘mercato delle pulci’ - ove poter trovare dal vestito a buon mercato ai ‘siapo’ (fogli di corteccia tinti), alle ciotole di 'ava e agli articoli di gioielleria in noce di cocco - e il Maketi Fou, il più grande mercato di prodotti freschi ai prezzi più bassi del Pacifico. Tre giorni a settimana le tradizioni locali sono in mostra al ‘Samoa Cultural Village’, che offre spettacoli di tutti i tipi, dalla preparazione dei piatti tipici (come il pesce cotto su rocce calde a terra e coperto di foglie) fino ai canti, alle danze e al tradizionale tatuaggio samoano.

Poco affollate anche durante l’alta stagione, le Samoa offrono giornate di intense suggestioni e la possibilità di praticare diverse attività: nuoto, snorkelling, immersioni, surf, escursioni a piedi o in kayak e canoa e anche andare in giro in bicicletta permettono di scoprire angoli paradisiaci di questo Stato dell’Oceania.

tratto da Milano 24orenews Maggio 2019

Cover MI24 Maggio 2019

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità