Albania: la meta emergente per le vacanze 2019

ALBANIA: LA META EMERGENTE PER LE VACANZE 2019

Tra le mete emergenti per l’estate 2019 c’è sicuramente l’Albania. Situata tra il Montenegro e la Grecia, questa meta si apre solo ora al turismo dopo i tumulti interni vissuti negli anni 90. È stata sicuramente sottovalutata negli anni scorsi, ma l’offerta turistica sta crescendo e moltissimi vacanzieri hanno già prenotato in questa terra tutta da scoprire. Su www.ioamoviaggiare.it il portale che ti consiglia l acquisto di un trolley ci sono moltissimi suggerimenti per organizzare le prossime vacanze estive.

Albania costa

Una costa meravigliosa
L’Albania è bagnata sia dal mar Adriatico che dallo Ionio che creano un litorale bellissimo che si estende per kilometri e kilometri: ben 363! La maggior parte delle spiagge è incontaminata e libera quindi senza tutti i servizi degli stabilimenti balneari. È la meta perfetta per chi adora la natura e paesaggi ancora selvaggi protetti dalla vegetazione. Va detto però che vicino ai centri abitati, le spiagge sono più attrezzate, quindi più adatte a chi preferisce una vacanza confortevole.

Il litorale adriatico
Le spiagge sono di sabbia ma anche inframezza a grani e ciottoli un po’ più grandi levigati dalla forza delle onde. La costa stata frastagliata continuo susseguirsi di baia a tipica forma di mezzaluna. Nella parte più a nord, nella costa adriatica, le spiagge sono principalmente sabbiose con fondali bassi, ideali per i piccoli nuotatori ancora poco esperti. Sono tantissimi anche i parchi nazionali, le riserve, gli ecosistemi e le aree protette, segno di quanto questa terra sia attenta a conservare la natura che la rende cosi bella.

ALBANIA - Costa ionica - LA META EMERGENTE PER LE VACANZE 2019

Il litorale ionico
Superato il monte Llogara, inizia la costa ionica dove si trova il mare più bello, tanto da poter essere paragonato addirittura quello caraibico. La costa qui è molto più frastagliata e irregolare: le spiagge sono delle calette rocciose nascoste dalla folta vegetazione. La maggior parte del litorale è composto da ciottoli ma anche la sabbia. Sono frequenti anche le spiagge di scogli che affiorano dal mare delle mille tonalità di turchese e azzurro.

In questa zona si organizzano anche per escursioni e snorkeling per andare alla scoperta delle grotte marine create dalle onde. La zona più a sud dell’Albania è praticamente attaccata alla Grecia ma ha il vantaggio di essere meno affollata, meno caotica e soprattutto meno costosa.

L’itinerario da Durazzo a Saranda
Una bellissima idea organizzare un tour on the road in modo da toccare più località possibili dell’Albania. Da Durazzo a Saranda: 250 kilometri tra spiagge meravigliose e centri abitati ospitali e allegri. Nel primo tratto, subito dopo Durazzo, si incontra la baia di Lalezi: ottima per uno stop sulla spiaggia. Anche la zona intorno a capo Rodoni è un susseguirsi di spiaggette di ciottoli a forma di mezzaluna, ideali per gli amanti del relax.

Proseguendo verso sud si arriva nella zona di Valona. Per chi ama il trekking è imperdibile il parco nazionale di Llogara, dove poter praticare anche il parapendio tra alture e coste bagnate dal mar Ionio, potendo ammirare anche l’isola greca di Corfù.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità