MAGICO NATALE A VIENNA

Magico Natale a Vienna

A cura di Jacek Kruazyr v. Kurwazy

A dicembre, l’imperiale Vienna è avvolta da un’aura magica: Natale è nell’aria, con il profumo del punch caldo, delle mandorle tostate e dei biscotti: le vie del centro sono ricche di fascino e dei colori delle luminarie che le decorano, soprattutto le strade del lusso. E i mercatini? Tantissimi come nella pura tradizione austro ungarica! Dalla Rathausplatz, ovvero la piazza del Municipio, fino alla Stephansplatz, dominata dal gotico, suggestivo Duomo di Santo Stefano, si susseguono le bancarelle ricche di dolciumi, prodotti di artigianato, decorazioni natalizie, con attrazioni che rendono il Natale magico quanto basta a sognare: Un’arcata adornata di candele sembra salutare i turisti sin dall’ingresso della Piazza del Municipio. Tutti gli alberi lungo la Ringstrasse (uno dei più importanti e monumentali viali d’Europa, con i suoi austeri palazzi storici) sono illuminati. Vale la pena sostare e lasciarsi trasportare dalla malia dell’Albero dei cuori nel parco cittadino. Una pista di ghiaccio di 3mila m² si offre ai visitatori muniti di pattini; per i più piccoli, un convoglio di slitte trainate da renne e giostre nel parco. Poco distante, c’è il villaggio natalizio di Maria-Theresien-Platz, che si estende tra il Museo di Storia dell’Arte e quello di Storia Naturale. Tantissimi gli stand con originali oggetti di artigianato artistico tradizionale, accompagnati da gruppi musicali e cori gospel che contribuiscono con le loro note all'atmosfera di festa. E giunti a Vienna, come si fa a non gustare la celeberrima Sachertorte? Una prelibatezza senza tempo: si tratta di una torta al cioccolato ideata il 9 luglio del 1832, in piena Restaurazione, da un giovanissimo cuoco, Franz Sacher per deliziare il palato del principe Klemens von Metternich. Due strati di pan di Spagna al cioccolato con confettura di albicocche al centro e sopra una glassa al cioccolato fondente. Una tazza di bollente caffè e si è pronti a tuffarsi di nuovo nelle strade innevate alla ricerca dei luoghi della triste e nostalgica Sissi, ovvero Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach, imperatrice e consorte di Francesco Giuseppe d'Austria. Una visita al palazzo di Schönbrunn e un giro nella ruota panoramica nel Prater sono imperdibili. La città risplende dall’alto di uno dei simboli della augusta capitale mitteleuropea. E poi, nella notte di San Silvestro, non si può rinunciare al Ballo di Capodanno nella Hofburg (Palazzo imperiale) e festeggiare l’anno nuovo, ballando in un ambiente sontuoso o al Ballo dell'Opera: è un evento leggendario. Solo in quest’occasione si ha l'opportunità di ammirare il Teatro dell'Opera dalla galleria come comuni spettatori e di vedere un’autentica parata di famosi artisti e musicisti d’eccezione.

tratto da

Milano 24orenews                      Roma 24orenews              

Cover MI24 Dicembre 2019 Cover RM24 Dicembre 2019

Condividi
comments

Curiosità