SALENTO. SLOWLY IN SALVE UN VIAGGIO ESPERENZIALE

SLOWLY IN  SALVE

SLOWLY IN SALVE

QUANDO UN VIAGGIO DIVENTA  ESPERENZIALE

Salve i giornalisti del Press-Tour

SALVE il gonfaloneViaggio esperienziale a Salve, in provincia di Lecce, nell’incantevole Salento. Sette tra giornalisti e blogger hanno partecipato al PressTourSlowly in Salve”, lo scorso autunno. Organizzato dal Comune di Salve nell’ambito del progetto promosso da alcuni Comuni e dalla Regione Puglia per la promozione del proprio territorio, “Slowly in Salve si è svolto in collaborazione con la Pro Loco di Salve, il Circolo “Giglio delle Dune” Legambiente di Salve, il Comune di Morciano di Leuca, dell’ANCI Puglia, del Parco Culturale Ecclesiale “Terre del Capo di Leuca - De Finibus Terrae”, e delle associazioni Salveturismo e Archès.

IL GOLFO DI LEUCA

Un viaggio tra visite guidate, escursioni in mare e lungo gli antichi tratturi, fatto soprattutto di emozioni:tante le aspettative dei colleghi giornalisti, tutte pienamente soddisfatte. Sono state giornate intense e suggestive, in un territorio ricco di storia, cultura e tradizioni antiche. Grande l’accoglienza e l’ospitalità del Sindaco di Salve, Francesco Villanova, e dei suoi assessori e maestranze, che con grande ospitalità e cortesia, hanno colto l’occasione per mostrare la bellezza di un territorio che si può e si deve godere in qualsiasi periodo dell’anno. ll territorio del comune si estende per 32, km², si trova nel basso Salento, lungo la costa ionica del Capo di Leuca in Puglia.

CHIESA nella via Francigena

L'entroterra salvese si apre al Canale dei Fani, le sponde presentano un sistema di terrazzamenti coltivati ad ulivi, in una classica macchia mediterranea, con un clima mite tutto l’anno. Nel suo territorio si trovano monumenti megalitici, come dolmen, menhir e specchie. Una vecchia leggenda narra che l'origine dell'attuale centro urbano risalirebbe al centurione Salvius, che nel 267 a.C. avrebbe avuto queste terre in premio dopo l'assoggettamento del Salento a Roma. Nel 1930 fu avviata la grande bonifica delle coste ioniche salentine, terminata nel secondo dopoguerra. Grazie a tali opere è stato possibile utilizzare le spiagge della costa e si è sviluppato il turismo balneare, che oggi costituisce una risorsa economica per il comprensorio. «Lo stemma di Salve - ci ha spiegato Il sindaco Villanova - è formato da una "S" su cui poggia una colomba bianca che regge un ramoscello d'ulivo nel becco». Da segnalare per una visita la Chiesa di San Nicola Magno la Chiesa madre, che risale al VI secolo; con una guida eccezionale“il Parroco” don Lorenzo Profico che ci ha segnalato l'organo a canne del 1628, opera del comasco Giovanni Battista Olgiati e di Tommaso Mauro di Muro Leccese. Altra tappa d’obbligo al Frantoio Ipogeo Le Trappite, risalente al 1601 e interamente scavato nella roccia. Sono ancora individuabili le strutture produttive: macine, botole, sedili, cisterne. Tanta cultura, tutto è stato all’insegna delle esperienze enogastronomiche e culturali particolari uniche, in un contesto rurale, fatto di persone, mestieri, racconti, credenze, tradizioni, per un’offerta non più solo di semplici percorsi turistici, ma anche di percorsi di vita con la comunità ospitante. Il primo cittadino di Salve ci ha presentato in maniera molto confidenziale le loro eccellenze culturali architettoniche, religiose e paesaggistiche con un particolare accenno sulle peculiarità enogastronomiche della sua cittadina, attraverso la “mobilità dolce”. Abbiamo poi visitato vari luoghi merito ad azioni di co-marketing, con maestri nelle varie lavorazioni tipiche, affascinante la tradizione che si rinnova da padre a figlio, i vecchi mestieri si rinnovano in un artigianato colto, fatto non solo di manualità e di pazienza meticolosa ma anche di alta creatività. Un viaggio nel territorio autentico Pugliese con tante sfumature che rimangono impresse nella memoria, e la voglia di ritornare per assaporare l’autenticità di un territorio che sa accogliere ogni giorno dell’anno.

VIAGGIO STAMPA I GIORNALISTI

Timing del “Press Tour”

Saluto di benvenuto al Press Tour dell’ Avv. Francesco Villanova,Sindaco di Salve e degli Amministratori presso Palazzo Ramirez in mattinata, a seguire la Visita a Palazzo Ramirez e al “Tesoretto di Salve” custodito all’interno - Visita a “Le Trappite” (frantoio sotterraneo) - Chiesa Matrice di San Nicola Magno - Palazzo Ceuli - Chiesa di Sant’Antonio da Padova - Chiesetta dei Santi Cosma e Damiano - Visita guidata al centro storico - Santuario di S. Teresa del Bambino Gesù. Nel pomeriggio la visita guidata a Ruggiano (Frazione di Salve) alla Chiesa di Santa Marina e alla Chiesa Madre di Sant'Elia Profeta. Abbiamo proseguito con la visita all’ Azienda Artigiana del Ferro battuto di Antonio Sergi, per chiudere in dolcezza alla pasticceria artigianale “Capricci del Corso” Il secondo giorno incontro con il Dott. Lorenzo Ricchiuti Sindaco di Morciano di Leuca (Barbarano del Capo – Morciano di Leuca) Per proseguire poi con gli l’itinerario “Cammini di Leuca”, partenza da Leuca Piccola (Barbarano del Capo – Morciano di Leuca) verso Leuca - Ultimo tratto della “Via Francigena” in tarda mattinata ci ha visti partecipi alle iniziative previste dalla Città di Salve nell’ambito della "Giornata Nazionale dei Borghi Autentici". Dopo la pausa pranzo sempre in locali caratteristici con cucina prettamente locale la visita alle Marine di Salve – Bandiera Blu 2019: Posto Vecchio - Pescoluse - Torre Pali - Lido Marini e per chiudere in bellezza escursione in mare. In serata a Palazzo Ramirez: per assistere al Convegno “ SALVE: LUOGO DELLA LENTEZZA E DEL SAPER FARE” con la partecipazione dell’ Avv. Francesco Villanova - Sindaco di Salve e dei rappresentanti del partenariato di enti e sodalizi aderenti al progetto di ospitalità e di altre personalità. Terza giornata la visita al "Parco Archeologico Diffuso" di Salve e al Panificio Saraneli per la “Panificazione partecipata” del pane e dei prodotti da forno tipici salentini. Pomeriggio Itinerario delle Masserie con la visita agli insediamenti rurali di Salve - Masseria Borgin - Masseria Don Cesare - Masseria del Fano - Masseria Santo Lasi - Masseria Pali. Si prosegue poi con una tappa presso il Laboratorio di Tessitura Artigianale di Melissa Calò. Altra tappa all’Azienda Agricola “La Pezza” di Claudia Borrello con degustazione di prodotti agroalimentari tipici. In serata Conferenza Stampa a Salve presso Palazzo Ramirez con la partecipazione dell’ Avv. Francesco Villanova - Sindaco di Salve, del Dott. Lorenzo Ricchiuti - Sindaco di Morciano di Leuca, di Don Stefano Ancora - Presidente Parco Culturale Ecclesiale “Terre del Capo di Leuca - De Finibus Terrae” e di Lorena Di Seclì, Presidente SalveTurismo.”

Curiosità