PUGLIA. OSTUNI ( BR). PASQUETTA FOLK FESTIVAL 2011

''Pasquetta Folk Festival''

25 aprile e 1° maggio 2011

a Ostuni (Brindisi)

"Pasquetta Folk Festival" ...a Pasquetta vieni a ballare in Puglia! - Seconda edizione -

25 aprile e 1° maggio 2011 Masseria Casamassima  Ostuni (Brindisi)  Non è un caso se la musica tradizionale sia sopravvissuta ai secoli, e continui ancor oggi a esercitare quel suo antichissimo e insieme irresistibile e magico potere di aggregazione, di collante sociale, quella "chiamata" viscerale alla danza e all'insieme. Diventa così interessantissimo e affascinante pensare a comparare, ad accostare danze di origini oltremodo varie, tanto per la provenienza in termini strettamente geografici quanto per la diversa caratterizzazione storica e culturale delle popolazioni di cui sono proprie. Danze occitane, balcaniche, russe, irlandesi, slave come pure la nostra ormai popolarissima pizzica. Quello che ne vien fuori è uno straordinario viaggio fra colori e suoni di popoli ormai sempre più simili gli uni agli altri, sempre meno "riconoscibili" magari a partire dai costumi tipici o dal folklore tradizionale, ma che invece continuano a custodire e conservare la propria musica, quale residua e probabilmente più inattaccabile forma di identità etnica e memoria storica.

 

Questo progetto propone un bizzarro ma pure ragionato susseguirsi e mescolarsi di danze e musiche, saltellando attraverso i paesi europei, offrendo un quadro multicolore e assaporando stili e ritmi tanto diversi quanto, in alcuni casi, inaspettatamente similari. Il progetto, rivolto soprattutto a tutti coloro che saranno interessati a parteciparvi, intende far riscoprire e valorizzare gli usi e i costumi della nostra terra attraverso il recupero di ritmi e danze quali la pizzica, la tarantella e la tammurriata, rappresentativi della nostra storia e della nostra cultura.

 

Per favorire la convivenza con popolazioni di cultura e tradizioni diverse, che oramai vivono a stretto contatto con noi, saranno proposte danze di altre nazionalità, soprattutto di cultura europea e mediterranea, in versione facilitata con danze popolari dal mondo per sottolineare l'importanza e il valore di ciascuna tradizione, nell'ottica di una interculturalità che vuol dire apertura all'altro e accettazione dell'altro. Sarà presentato un excursus storico sulla nascita della pizzica come danza tipica dell'Italia meridionale, soprattutto della Puglia, nei suoi diversi aspetti e significati (corteggiamento, divertimento, amicizia, apprendimento, sfida) approfondendo poi l'esecuzione della pizzica dell'alto e basso Salento e della bassa Murgia. La carrellata di danze popolari in programma si soffermerà su un'altra espressione musicale emblematica della cultura e della tradizione dell'Italia Meridionale: la tammurriata, caratterizzata dal ritmo rigidamente binario, dalla partecipazione al ballo esclusivamente in coppia (mista e non), da un'intensa dinamica delle braccia, dall'uso di castagnette (nacchere) che, oltre a fornire il ritmo di base, obbliga ad una particolare cinetica di mani, braccia e busto.

 

1° maggio con i Malarazza 

Naturale prosecuzione del Folk Festival del 25 aprile sarà il festeggiamento del 1° Maggio in compagnia dei Malarazza.

 

Info e prenotazioni: tel 0831 330265 - 0831 1706045

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità