ITALIA APPUNTAMENTI NEL WEEK END 21 e 22 MAGGIO 2011… ALCUNI CONSIGLI

 

ITALIA ALCUNE IDEEE

PER IL VOSTRO WEEK END

21 e 22 MAGGIO 2011  

A maggio, grazie alla stagione calda e soleggiata, le località italiane cominciano a proporre i primi eventi all'aria aperta, che poi si susseguiranno per tutta la stagione estiva, con fine settimana e lunghi weeke-end all'insegna di sagre e manifestazioni. Per il penultimo wekend del mese la redazione de ilTurista vi propone quattro eventi che accadranno lungo la penisola, appuntamenti da non perdere per chi cerca di trascorrere il fine della settimana in modo diverso e stimolante

Partendo dal nord Italia è da segnalare la manifestazione che si svolge ad Andora, ridente località costiera della Riviera di Ponente, in Provincia di Savona: si tratta di Sale&Pesce che per il 2011 giunge alla sua 7a edizione. E' un evento che permette di scoprire tutte le novità relativi al pesce e ai prodotti legati al sale, e che entrano nella nostra vita quotidiana, ogni giorno sulle nostre tavole. La manifestazione si svolge nel porticciolo turistico di Andora, ma interessa anche molte vie del centro cittadino. Oltre che degustare i prodotti del mare a Sale&Pesce troverete esposizioni di prodotti legati al mondo della nautica. Dai piccoli natanti a tutti gli accessori per la navigazione, oltre che una serie di appuntamenti e convegni a tema.


Spostandoci in centro Italia andiamo in Toscana, e più precisamente in provincia di Pisa: a Terricciola si svolge il Festival della Fragola che festeggia quest'anno la 29° edizione. Inizata nel weekend del 7-8 maggio il prossimo fine settimana sarà l'ultima occasione di degustare il sapore dolce della primavera: il gusto fresco delle fragole. Terricciola si trova in Valdera, a circa metà strada tra Pisa e Volterra. Gli stand gastronomici posizionati nella cittadina toscana proporanno le loro specialità, con un occhio di riguardo alla fragola che accompagnerà sicuramente il risotto e le scaloppine, prima di coronare il pranzo come base per la macedonia e come suggello di vari gustosi dolci.

Appuntamento da non perdere è sicuramente il Palio del Casale che nel prossimo weekend infiammerà le strade di Camposano, in Campania e più precisamente in provincia di Napoli. L'evento vedrà la Partecipazione di molte realtà regionali che si sfideranno nella celebre corsa corsa con gli asini. Il programma della manifestazione vede l'inaugurazione del Palio del Casale a metà del pomeriggio del sabato, con la presentazione delle varie delegazioni partecipanti all'evento. La sera poi largo spazio alla gastronomia grazie alla sagra del Panuozzo farcito a cui seguirà l'Investitura, una cerimonia storica che da in pratica il via al Palio. Chiuderà la serata la frittata più grande del mondo, cucinata dalla Pro Loco di Canino di Viterbo, che verrà “sterminata” dai presenti. La domenica oltre che visitare il mercatino dei prodotti tipici, si svolgeranno al mattino le prime batterie della gara. Per il pranzo e il pomeriggio ci penseranno gli stand gastronomici ad offrire una ricca scelta di piatti gustosi e tradizionali. Dopo il corteo storico delle 17 si volgeranno dalle 19 le finali della competizione, cui seguiranno i festeggiamenti per i vincitori e una mega grigliata generale.

Trasferendoci all'estremo sud, in Sicilia, il wekkend del 20-22 maggio vedrà svolgersi il tradizionale evento della Sagra del Tataratà, appuntamento di Casteltermini, località dell'interno della provincia di Agrigento. Si tratta di una manifestazione storica, le cui origini sono legate al culto di una croce lignea. La tradizione vuole che il ritrovamento sia stato determinato da una mucca che in modo anomalo andava come ad inginocchiarsi in un punto separato dal resto della madria. Scavando lì fu ritrovato il reperto antico, che tra l'altro possiede delle iscrizioni che fanno riferimento a delle persecuzioni cristiane del III secolo. Alcuni studi con il metodo del radio carbonio hanno datato la croce come vecchia di ben 1970 anni. Per festeggiare il ritrovamento la comunità si ritrova a ballare una danza tipica moresca, accompagnata dal suono ritmico di tamburi, che prende il nome di Tataratà, e che si celebra nella piazza del Duomo di Casteltermini. La sagra comprende inoltre una serie di processioni di cavalli e muli, che trasportano figuranti con cilindro in testa, mantello sulle spalle e calzoni di colore bianco, che si muovono in una città decorata di fiori e luc

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità