TOSCANA. PRIMA REGIONE D’ITALIA A LANCIARE E PROMUOVERE TURISMO GAY FRIENDLY

Uno spot per promuovere turismo gay friendly

Lo spot 'In Tuscany not everything is straight'

La Toscana è la prima regione italiana a proporre uno spot per il turismo gay-friendly. ‘In Tuscany not everything is straight' è lo slogan di Toscana Gay Friendly, progetto dedicato al turismo gay promosso dalla Regione Toscana e gestito da Fondazione Sistema Toscana, presentato in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia. ‘In Toscana non tutto e' diritto' gioca sul doppio senso della parola inglese straight, che può significare diritto ma anche eterosessuale. Diverse strisce colorate tingono vari luoghi simbolo della regione per concludersi con un'immagine della Torre di Pisa, perfetto esempio di ‘not straight'. Il filmato è firmato da Simone Marchi, montatore del documentario sulla morte di Federico Aldrovandi, vincitore del David di Donatello 2011. "Siamo stati i primi in Italia, tra le regioni, a dotarci sul nostro sito del turismo di uno strumento dedicato al pubblico lgbt, www.turismo.intoscana.it/gayfriendly , come già avviene per moltissimi enti turistici europei e del resto del mondo - ha affermato Cristina Scaletti, assessore regionale al turismo - Il turismo gay è diventato un settore di mercato importante, che muove decine di milioni di visitatori nel mondo, circa 70 milioni di turisti all'anno secondo le stime dell'istituto di ricerche Tourism Intelligence International. Ma l'attenzione per questa fascia di pubblico vuole anche sottolineare la vocazione della Toscana ad essere aperta, da sempre contraria a qualsiasi discriminazione e pregiudizio".

 

                                                 
                                                                                        Lo spot 'In Tuscany not everything is straight'

Fonte. Uff. Stampa Regione Toscana