I PANORAMI DELLA COSTIERA AMALFITANA

La provincia di Salerno è un territorio immenso caratterizzato da paesaggi di una natura incontaminata e da un passato pieno di testimonianze e cultura, un territorio ricco di attrattive, tutto da scoprire e da assaporare.

ITINERARI NATURA
Gli itinerari riportati rappresentano le identità territoriali, percorsi  tematici predefiniti in grado di valorizzare le caratteristiche peculiari del territorio, per aiutare il turista nell’esplorazione più semplice e soddisfacente di luoghi sconosciuti, attraverso una sorta di guida alla scoperta delle risorse più interessanti e caratteristiche
Per i turisti che vogliono deliziare lo spirito in lunghe passeggiate all'insegna della scoperta di nuovi scorci panoramici, relax e benessere, cullati in numerose strutture come splendidi alberghi, originali agriturismi nonchè tipici ristoranti, Praiano e la divina costiera amalfitana rappresentano il luogo giusto per un'indimwnticabile vacanza da sogno.

Questo itinerario soddisfa l’ancestrale bisogno dell’uomo di perdersi negli spazi infiniti della natura.

Questo naturale e nascosto percorso della costiera amalfitana comincia da "Via degli Ulivi" tipica gradinata praianese realizzate con cura e lunga esperienza dai maestri artigiani che fanno di un semplice strumento di collegamento l'esperssione di un' opera d'arte nonchè rappresentazione di tipicità locali.

 Abbandonandosi a lunghe passeggiate alla scoperta dei luoghi più nascosti della costiera amalfitana si ci perse nel vuoto di un paradiso terrestre dove alla vista del turista balzerà un panorama mozzafiato in cui ripide montagne si lasciano scivolare in un mare cristallino che culla pittoreschi isolotti che hanno rapito il cuore di numerosi personaggi tutto ciò regalando al turista panorami unici.

La panoramica scalita si inerpica verso l’alto abitato di Vettica Maggiore splendida località della costiera amalfitana che guarda a ponente, con tramonto sui faraglioni di Capri.

Vettica maggiore è uno splendido agglomerato urbano che si mimetizza tra i terrazzamenti coltivati a limoneti.

Questa località è caratterizzata da un tipo di abitazione che riecheggia nelle sue strutture architettoniche atmosfere e suggestioni orientali.

Imboccando "Via Croce" immediatamente si sale per la scala a sinistra.

All’incontro con un alto e stilizzato "cactus" si prosegue una gradinata sulla destra ascende in vertiginosa pendenza e quasi ad entrare nelle intime corti praianesi raggiunge la carrozzabile in località "Tuocco".

Il panorama sulla costa di
Amalfi, su Positano e Capri è magnifico.

Da Praiano è possibile ammirare la splendida cornice dei Monti Lattari che cinge Positano, mentre sul mare conquista lo sguardo del visitatore l'arcipelago delle Sirenuse (Isola de Li Galli) e in lontananza troneggia la splendida e possente isola di Capri.

Si segue la strada "in compagnia" dei tre isolotti de "Li Galli": Isola del Gallo Lungo, Castelluccio e La Rotonda.

Li Galli devono il loro nome al culto delle sirene e propriamente alla loro iconografia: infatti, le sirene, nell'arte figurativa greca arcaica, erano rappresentate come delle creature dalle sembianze in parte umane ed in parte animali, un pennuto con solo il volto di donna.

Da qui il nome "Li Galli", perché l'immagine dell'uccello era facilmente riconoscibile.

Alla visita degli isolotti si viene rapiti per ore da uno spettacolo naturale dove si contrappongono il mare cristallino ed il verde dei circostanti monti che ospitano colorati paesaggi tutto ciò avvolto da un delizioso cinquettio che interrompe il silenzio.

Con lo sguardo assopito e incantato alla vista di tali meraviglie, si raggiunge la Chiesetta di Santa Maria di Costantinopoli in superba posizione. La vista abbraccia anche il sottostante abitato di Vettica Maggiore.

Dall’amena piazzetta si costeggia l’edificio sacro e un altro straordinario panorama si apre: è quello su Praiano, con dietro le alture di Agerola, le ripidi coste di
Furore, l'antico fiordo oggi definito il paese dipinto per la sua bellezza e la cura dei particolari, e il Capo di Conca dove nella baia del capo si può ammirare la grotta dello smeraldo considerata l'ottava meraviglia.

E ancora sull'orizzonte si potrà ammirare la storica città di
Salerno e il CilentoPunta Licosa che rappresenta la massima espressione della bellezza della costiera cilentana
 
 
fonte:uff.turismoSA
Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Curiosità