LOGO ITALIADAGUSTARE mozzarellabufala125x60 parmigiano115x60 barcampari 115x60

L’export italiano dei prodotti delle feste vale quasi 200 milioni nel mese

Natale panettone spumante export

Dallo spumante al panettone, l’export italiano dei prodotti delle feste vale quasi 200 milioni nel mese, +13% in un anno. Ecco la mappa

Le maggiori destinazioni: UK, USA e Germania. In forte crescita  Russia e Canada. Spumante nel Regno Unito, panettone, cotechini, caviale e crostacei in Francia, lenticchie e ghirlande decorative in Germania, sci negli Stati Uniti e pattini in Austria

Tra panettoni, pane, pasta e pasticceria, dalla Lombardia partono prodotti per 36 milioni al mese. Prima Milano (+12%), seguita da Brescia, Varese, Mantova e Cremona

Feste da export: dallo spumante per festeggiare con ostriche e caviale alle decorazioni, dalle benauguranti lenticchie con il cotechino al Panettone tipico, sono tra i prodotti italiani per le festività che partono per il mondo per un valore di quasi 200 milioni al mese. Sono 1,6 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2017, in crescita del 13,2% rispetto al 2016. Il mondo anglosassone è quello che apprezza di più i prodotti per le feste: Regno Unito e Stati Uniti sono infatti le prime mete dell’export nazionale, in crescita rispettivamente dell’11% e del 19%. Terza la Germania, +6,4%. Vengono poi Francia, Svizzera e Austria. Ma a crescere di più è l’export con la Russia, in forte ripresa +34%, e con il Canada (+22%). Ma per sapere tutte le destinazioni dell’export, quali sono i maggiori mercati di sbocco e i prodotti più apprezzati arriva la mappa: “Feste ed export: i prodotti italiani nel mondo”, realizzata dalla Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi in collaborazione con Promos, la sua azienda speciale per le Attività Internazionali. La mappa, disponibile in italiano e inglese, è scaricabile dal sito Promos al link: www.promos-milano.it/informazione/note-settoriali/feste-ed-export-i-prodotti-italiani-nel-mondo.kl

“Le feste intorno al Natale sono un momento importante per il rilancio dei consumi - ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, presidente di Promos, azienda speciale della Camera di commercio per le attività internazionali -. È un dato positivo la crescita delle produzioni tipiche del nostro territorio legate alle festività. Fa parte della notorietà del made in Italy nel mondo che vive un momento favorevole. Conta l’idea positiva della nostra qualità della vita, accompagnata da benessere, buon gusto e cultura. Un simbolo è anche il nostro panettone, che come Camera di commercio valorizziamo con un marchio di prodotto tipico e che ben si presta al gusto di alcuni mercati esteri, a partire dall’Europa”.

Il panettone tradizionale: il marchio della Camera di commercio. Sono oltre 150 i pasticceri e i panettieri che hanno aderito all’iniziativa e espongono il logo sulla vetrofania in vetrina o sulle confezioni. Il loro panettone è un prodotto fresco, senza conservanti e artigianale. Il marchio “panettone tipico della tradizione artigianale milanese” è depositato presso l’Ufficio Brevetti della Camera di commercio. Una iniziativa promossa dalla Camera di commercio, dal Comitato dei Maestri Pasticceri Milanesi, dalle Associazioni dei pasticceri, dei panificatori, degli artigiani e dei consumatori.

Natale panettone spumante export mappa

Tra le maggiori destinazioni per singolo prodotto: Lo spumante e il prosecco prendono la via di Regno Unito (267 milioni, +13,1%) e Stati Uniti (217 milioni, +17%) ma è in forte crescita la richiesta da Russia (+41%) e Canada (+25%). Il panettone raggiunge soprattutto la vicina Francia (86,4 milioni, +4%) ma è sempre più apprezzato anche negli Stati Uniti (+37%) e in Austria (+31%), prosciutti e cotechini arrivano in Francia (27,6 milioni, +14%) e Germania (21 milioni, +21%) così come il caviale (per circa un milione di euro ciascuna) e i crostacei (oltre 8 milioni ciascuna). Cresce la richiesta di lenticchie in Germania (+89%) e in Svezia (+26%) mentre gli oggetti per le feste vanno negli Stati Uniti e le ghirlande elettriche decorative in Germania, i fuochi d’artificio in Francia (1,9 milioni) ma sempre più anche in Spagna (+39%). Per le vacanze sulla neve ad apprezzare di più gli sci e le attrezzature da sci italiane sono gli Stati Uniti (17 milioni, +32,5%) e l’Austria, insieme ai pattini da ghiaccio. Tra le mete extraeuropee più lontane, pur se su cifre minori, ci sono tra i primi 10: il Giappone per i vini, gli Emirati Arabi e il Qatar per le ghirlande elettriche decorative, il Giappone, Hong Kong e la Corea del Sud per il caviale, il Canada per i fuochi d’artificio, il Giappone e il Messico per le attrezzature da sci.

Prodotti da forno, pasticceria e farinacei lombardi sulle tavole del mondo nei giorni di festa. La Lombardia ne esporta per un valore di circa 36 milioni di euro al mese, pari a quasi 325 milioni di euro nei primi nove mesi del 2017, in crescita rispetto allo scorso anno del 10,1%. Tra panettoni, pasticceria e pane da Milano partono prodotti per quasi 154 milioni di euro (+12,4%). Seconda è Brescia con 44 milioni, terza Varese con 38. Vengono poi Mantova e Cremona con oltre 20 milioni, superano i 10 milioni anche Pavia e Como.

Prodotti per le feste di Natale: le prime 10 destinazioni dell’export italiano

 

PAESI

EXP2016

EXP2017

peso %

variaz. %

1

Regno Unito

293.062.045

324.886.559

20,6%

10,9%

2

Stati Uniti

226.837.224

269.567.849

17,1%

18,8%

3

Germania

163.771.146

174.192.355

11,0%

6,4%

4

Francia

153.263.837

165.781.813

10,5%

8,2%

5

Svizzera

58.353.312

57.577.680

3,6%

-1,3%

6

Austria

43.157.382

46.745.122

3,0%

8,3%

7

Belgio

37.445.914

43.553.302

2,8%

16,3%

8

Russia

28.368.001

37.977.237

2,4%

33,9%

9

Canada

28.152.485

34.222.222

2,2%

21,6%

10

Svezia

27.503.843

31.478.088

2,0%

14,4%

 

Mondo

1.393.695.212

1.577.766.877

100,0%

13,2%

Elaborazione Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati Istat III trim. 2017 e 2016. Valori in euro

Prodotti da forno e farinacei: export lombardo

TERRITORIO

2016 II trim.

2017 II trim.

variaz. 2016-2017

% su tot. 2017

export

export

export

export

Varese

42.112.572

38.418.169

-8,8%

11,8%

Como

7.723.095

10.304.244

33,4%

3,2%

Sondrio

4.948.748

5.350.199

8,1%

1,6%

Milano

136.672.006

153.661.461

12,4%

47,3%

Bergamo

5.283.597

7.700.190

45,7%

2,4%

Brescia

44.598.803

44.160.838

-1,0%

13,6%

Pavia

7.426.282

12.414.540

67,2%

3,8%

Cremona

17.179.935

22.856.134

33,0%

7,0%

Mantova

24.824.861

25.545.807

2,9%

7,9%

Lecco

646.953

623.682

-3,6%

0,2%

Lodi

138.054

437.808

217,1%

0,1%

Monza e  Brianza

3.523.689

3.464.946

-1,7%

1,1%

Lombardia

295.078.595

324.938.018

10,1%

100,0%

Italia

2.634.316.596

2.694.451.094

2,3%

12,1%

Elaborazione Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati Istat III trim. 2017 e 2016. Valori in euro

L’export italiano di prodotti legati alle feste di Natale

Vini spumanti di uve fresche

 

PAESI

EXP2016

EXP2017

peso %

variaz. %

1

Regno Unito

236.289.321

267.305.095

29,1%

13,1%

2

Stati Uniti

185.539.286

217.019.983

23,6%

17,0%

3

Germania

58.146.549

62.067.052

6,7%

6,7%

4

Svizzera

35.412.570

35.559.498

3,9%

0,4%

5

Francia

28.541.047

33.613.201

3,7%

17,8%

6

Belgio

22.740.479

26.919.406

2,9%

18,4%

7

Svezia

21.518.259

24.645.914

2,7%

14,5%

8

Canada

18.045.622

22.487.297

2,4%

24,6%

9

Giappone

21.963.067

21.387.644

2,3%

-2,6%

10

Russia

14.919.690

21.012.587

2,3%

40,8%

 

[MONDO]

805.604.964

920.023.943

100,0%

14,2%

Elaborazione Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati Istat III trim. 2017 e 2016. Valori in euro

Oggetti per feste di natale (escl. candele e luminarie elettriche, alberi di Natale naturali e addobbi per alberi di Natale)

 

PAESI

EXP2016

EXP2017

peso %

variaz. %

1

Stati Uniti

2.594.086

2.314.299

29,5%

-10,8%

2

Francia

1.834.650

1.422.233

18,1%

-22,5%

3

Spagna

1.289.132

1.053.001

13,4%

-18,3%

4

Germania

570.784

502.111

6,4%

-12,0%

5

Portogallo

173.321

328.065

4,2%

89,3%

6

Belgio

321.346

282.308

3,6%

-12,1%

7

Svizzera

307.003

280.788

3,6%

-8,5%

8

Ungheria

186.833

192.333

2,5%

2,9%

9

Paesi Bassi

136.030

150.128

1,9%

10,4%

10

Grecia

77.155

146.680

1,9%

90,1%

 

[MONDO]

8.509.056

7.850.278

100,0%

-7,7%

Elaborazione Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati Istat III trim. 2017 e 2016. Valori in euro


Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Italia da Gustare