IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

RITROVARE IL PESO FORMA: UN CASO DI SUCCESSO - II

Ritrovare il peso forma - IPCMethod

Continua il nostro “viaggio” insieme a Monia, una giovane mamma di due splendide bambine che vive e lavora a San Marino. Verso la fine dello scorso anno Monia aveva ricevuto, con somma sorpresa, un regalo che le ha cambiato la vita. Suo marito infatti, consapevole del suo desiderio di voler ritrovare il peso forma da tempo perduto, vedendo la sua rassegnazione dovuta ad anni di vani tentativi, tra le varie soluzioni che ha valutato ha scelto di regalarle un ciclo di trattamenti presso un centro estetico in città. Ha iniziato i trattamenti di IPC Method® - così si chiama il metodo scelto e adottato dal centro - verso la metà di maggio. Ricordiamo che il metodo IPC, ideato da Daniela Pierotti, si avvale tra l’altro di tecnologie innovative, aiuta a risolvere i problemi di natura estetica (chili in eccesso, di cellulite lassità cutanee o rughe) in modo efficace e duraturo. Inizialmente forse un po’ scettica, si è presto dovuta ricredere dopo i primi risultati che l’hanno addirittura entusiasmata. Dopo il primo mese seguendo il programma alimentare definito dalla nutrizionista, che ha un ruolo fondamentale, affiancato dai trattamenti estetici previsti, uno alla settimana durante questa fase, Monia ha perso 5 kg di peso, 5 cm di vita e ben 9 cm di circonferenza ombelicale. Cosa l’aspetta nel secondo mese? Di norma nelle prime fasi delle diete dimagranti si perde più peso che nelle fasi successive. È stato così anche per Monia?

Un primo mese molto gratificante, poi cosa è accaduto?
Alla fine del primo mese non credevo ai miei occhi! Come previsto ho incontrato di nuovo la nutrizionista, Carla, con cui mi ero trovata benissimo sin dal primo nostro incontro. Durante il nostro colloquio, in cui si è complimentata con me per la tenacia e l’impegno dimostrati, fondamentali per l’ottenimento dei risultati attesi, le ho riportato nei minimi particolari come avevo svolto i miei compiti i “compiti”, se avevo seguito fedelmente il piano alimentare assegnatomi, quali combinazioni di alimenti avevo particolarmente gradito e a quali alimenti avrei rinunciato volentieri.

Le ha cambiato il piano alimentare?
In realtà il secondo mese prevede un piano differente, che corregge quello precedente in base all’andamento riscontrato, ma senza stravolgerlo.

Come comunicava con la nutrizionista?
Ogni mattino continuavo a inviare alla nutrizionista un messaggino con il mio peso. Questo è uno dei punti di forza del Metodo IPC. Ho imparato a salire sulla bilancia tutte le mattine, perché ho scoperto che è molto importante tenere il peso sotto controllo, soprattutto per conoscere quali effetti sul mio peso avevo nel mangiare delle fette di pane o dei biscotti in più del previsto. L’autocontrollo che ho imparato è importante soprattutto dopo i tre mesi di applicazione del metodo, per mantenere e anche migliorare i risultati ottenuti.

Quali trattamenti estetici effettuava, gli stessi del primo mese?
Nel secondo mese ho continuato a seguire i trattamenti estetici, uno alla settimana in questo periodo. Prima di tutto mi prendevano le misure, per verificare i cm persi, e usavano tecnologie laser all'avanguardia. Poi mi veniva richiesto quali parti del corpo mi mettevano più a disagio. Sicuramente erano i glutei e le cosce, così i trattamenti iniziavano da lì. È incredibile come vedevo la cellulite andarsene via mano a mano… ovviamente ottenevo questi risultati anche grazie al piano alimentare che seguivo in parallelo.

IPCMETHOD 600

Nel secondo mese è stata soddisfatta come nel primo?
Assolutamente sì. In genere ci si aspetta di perdere più peso all’inizio, invece ho continuato a perdere peso in maniera costante, ottenendo risultati anche migliori di quelli che prevedevamo. Devo dire che alcune volte ho fatto meglio di quanto previsto nel piano alimentare, ad esempio mangiando una fetta di pane, nonostante lo adori, invece delle due previste, o altre cose del genere. Inoltre, le “crisi di astinenza” che avevo durante il primo mese, ma proprio all’inizio, sono diventate solo un lontano ricordo.

Insomma, dopo il secondo mese di trattamenti IPC Method®, Monia ha perso ancora 5 chili e tanti centimetri, come vedete dai dati rilevati. È felicissima di questi risultati ed è ansiosa di vedere cos’accadrà nell’ultimo mese. Se anche voi siete curiosi di sapere come si concluderà il suo percorso di tre mesi, e cosa succederà dopo, non perdetevi la prossima puntata!

www.ipcmethod.com

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IPCMethod - Ritrovare il peso forma - Monia II

DATI RELATIVI AL SECONDO MESE

Rilevamento dati Antropometrici   1° Visita         1° Controllo      2° Controllo (dopo due mesi)

Peso (kg)                                               81,5                76,4                  71,5    

IMC: (Kg/m2 h) / 170cm                         28,2                26,4                  24,7

Circonferenza vita (cm)                         88                    83                    78

Circonferenza ombelicale (cm)            103                   94                     89

Circonferenza coscia (cm)                     67                   62,5                  61

Circonferenza braccio (cm)                    33                   31,5                  30

Circonferenza collo (cm)                        34                   32,5                  32

Daniela Pierotti tr

 IPCMethod b

 

 

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Salute e Benessere