IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Difetti e disturbi della vista

I difetti della vista r

Difetti e disturbi della vista

I difetti della vista sono spesso confusi a causa di cattiva informazione.

La familiarità è un fattore meritevole di considerazione, ma è più importante analizzare con cura i problemi visivi che il paziente lamenta, per arrivare a una diagnosi precisa e certa.

Ametropia: ipermetropia, miopia e astigmatismo

Nel soggetto normale i raggi luminosi provenienti dall’infinito vanno a fuoco esattamente sulla retina. Questa condizione è detta emmetropia.

Parliamo di ametropia in tutti gli altri casi.

Le ametropie si classificano a seconda del punto in cui il fuoco si trova rispetto alla retina.

Si possono verificare tre casi principali:

  • Ipermetropia: il fuoco dei raggi luminosi provenienti dall’infinito si trova oltre la retina. Il paziente deve quindi accomodare (cioè variare il potere naturale del cristallino) per portare il fuoco sul piano retinico. Tale attività è ancora più intensa per focalizzare le immagini vicine. Il paziente quindi ha quindi la sensazione di vedere con maggiore difficoltà i soggetti vicini piuttosto che quelli lontani. Tale problematica si accentua negli anni, per la naturale perdita di elasticità del cristallino stesso.
  • Miopia: si verifica quando il fuoco dei raggi luminosi provenienti dall’infinitosi dispone prima della retina. Il paziente ha difficoltà a vedere gli oggetti lontani, tanto maggiore quanto più elevata è la miopia presente.
  • Astigmatismo: è determinato dalla non sfericità della cornea e più raramente del cristallino. I raggi luminosi che attraversano una superficie non sferica, bensì ovalizzata, qual è quella dell'occhio astigmatico, non vanno mai a fuoco in un punto, bensì in due linee ortogonali, un'anteriore e una posteriore, la cui distanza è maggiore quanto maggiore è il valore dell'astigmatismo stesso. Il paziente astigmatico ha una visione sfocata a tutte le distanze.

L'astigmatismo si può sommare a miopia e ipermetropia, determinando difetti refrattivi complessi.

Ipermetropia, miopia e astigmatismo sono condizioni geometriche del bulbo oculare che, se non opportunamente compensate, possono determinare cattiva visione, affaticamento, cefalea, dolenzia oculare, difficoltà di applicazione.

Eseguire periodicamente una visita oculistica consentirà di verificare lo stato refrattivo e la salute dei vostri occhi e di porre rimedio a qualsiasi difetto visivo.

Il Centro Oculistico CMR Bianchi – presente in Lombardia con uno studio specialistico a Milano e uno a Monza – mette a disposizione dei propri pazienti elevate competenze tecniche per risolvere i problemi refrattivi e ottimizzare lo stato di salute dei loro pazienti.

Miopia e chirurgia refrattiva

La miopia è l'ametropia più frequente nella popolazione. La miopia esordisce nell'infanzia e/o nell'adolescenza ed evolve fino alla fine del processo accrescitivo. L'impiego continuo della vista davanti a schermi (PC, tablet, cellulare) può accentuare l'evoluzione del processo di miopizzazione.

La miopia può essere compensata con l’utilizzo di occhiali e/o lenti corneali.

Quando l'evoluzione della miopia si è stabilizzata, è possibile intervenire chirurgicamente con il laser ad eccimeri e il laser a femtosecondi per modificare la geometria oculare ed eliminare il difetto visivo, sia nel caso di miopia semplice, sia nel caso di miopia associata ad astigmatismo.

La chirurgia refrattiva consente oggi di rimodulare la geometria corneale e di correggere in maniera molto precisa miopia, astigmatismo ed ipermetropia.

In questo settore il Centro Oculistico CMR - Bianchi ha maturato una notevole experties, garantendo, su pazienti rigorosamente selezionati, l’esecuzione di interventi di chirurgia refrattiva di grande precisione, con un decorso post operatorio rapido, senza complicanze, velocemente riabilitante.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Salute e Benessere