Ferdinando Asnaghi 230x120 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Ad ogni viso la barba giusta: ecco le tipologie più di moda

Barba - moda e tendenze

Negli ultimi anni la barba è davvero di tendenza e infatti è diffusa in chi è attento alle tendenze della moda. Attori, personaggi famosi nostrani e d’oltreoceano, calciatori etc. hanno oggi la barba. Niente definisce e completa il look oggi di una bella barba curata, anche se è ovviamente importante trovare lo stile giusto che si adatti al proprio modo di essere e alla forma del viso.

Oggi gli stili di barba sono diversi, cosicché ognuno può trovare ciò che più gli piace e si adatta al volto e alla distribuzione della propria peluria. Se intendete farvi crescere la barba dovete innanzitutto stabilire qual è la forma del vostro viso: per alcuni andranno bene un po’ tutte, per altri invece bisognerà proprio optare per l’una o per l’altra.

Una volta capito qual è lo stile di barba giusta è indispensabile seguire le istruzioni dettagliate degli esperti per creare un taglio perfetto al millimetro. Per capire come radersi la barba nel modo giusto e per sapere come prendersi cura della peluria affinché sia morbida e lucida è possibile seguire le tante guide presenti qui: www.contropelo.net.

Quali sono le tipologie di barba più diffuse oggi?

La barba semplice, di fascino e che sta bene a tutti: corta e omogenea

Un classico con il quale non si sbaglia mai c’è la barba corta e omogenea, ma ben definita nelle linee. Questa barba, come si può capire, è lunga uguale su tutto il viso e per questo con un buon rasoio elettrico la si ottiene senza problemi e in quattro e quattr’otto. Ad attori come Alexander Skarsgard sta benissimo, ma come detto nel titoletto qui, questo stile di barba sta bene un po’ a tutti. Il grosso del lavoro si fa all’inizio quando bisogna definire il disegno. Al di fuori di questo bisogna rasare totalmente e così va fatto periodicamente. Per regolare la lunghezza basta poi dare una passata con il rasoio regolando la lunghezza un giorno sì ed uno no.

Barba corta con pizzetto marcato

Come il bellissimo Ryan Gosling è possibile arricchire la barba semplice omogenea e corta come quella appena citata con la messa in evidenza del mento, tenendo la peluria qui e quella dei baffi più lunga rispetto al resto della barba. Qui ci vuole un attimo più di cura, ma non si tratta di nulla di trascendentale. Il fatto di tenere il pizzetto un po’ più lungo non fa che allungare un po’ il viso che è quello che ci vuole a chi ha il volto rotondo. La lunghezza di pizzetto e baffi è più lungo del resto, ma comunque non troppo lungo di per sé quindi è una barba comunque comoda da portare.

La barba media e lo stile aziendale

La barba media è semplice come la classica corta poiché di fatto cambia solo la lunghezza del pelo. Questo stile di barba richiede l’utilizzo del rasoio elettrico e del pettine per aiutare a sollevare il pelo favorendo una rasatura perfetta. In questo tipo di barba è bene cercare di seguire la normale attaccatura della barba. In base ai gusti è possibile includere le basette o far partire la barba media al di sotto di queste. Per definire i contorni è necessario avere anche il trimmer per linee perfette. La barba media, infatti, per essere d’effetto e di tendenza deve assolutamente essere impeccabile, quindi va curata, altrimenti da “aziendale” diventa subito “selvaggia”.

Condividi
comments

Salute e Benessere