Ferdinando Asnaghi 230x120 Synlab 2020 115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

VITA DI COPPIA. ‘‘SE STIAMO INSIEME CI SARÀ UN PERCHÉ’’, IL NUOVO LIBRO DI EDOARDO RAZZINI

 
 

Negli ultimi anni in Italia, come rivelano dati diffusi recentemente, c'è stata la caduta libera del numero di matrimoni. Come sta cambiando, nella nostra società, la vita di coppia e familiare? E le regole dei rapporti a due? Se stiamo insieme ci sarà un perchè di Edoardo Razzini (terapeuta di coppia da vent'anni) è una «guida ragionata» ricca di esempi per orientarsi nella confusione dei ruoli e trovare gli ingredienti base della felicità di coppia.

 

Edoardo Razzini

Se stiamo insieme ci sarà un perché

Come sopravvivere insieme nella coppia di oggi

B.C.Dalai editore

pp. 260 – Euro 17,00

 

Viviamo in un’epoca in cui esperti di ogni sorta ci spiegano quali sono i mali dell’amore e della coppia moderni. Siamo troppo egoisti e narcisisti, vogliamo tutto e non tolleriamo difficoltà e sacrifici. E allora la coppia scoppia e i divorzi aumentano. I padri, a mano a mano che si sgretolano gli stereotipi sui generi, si scoprono deboli e la funzione paterna si eclissa. Le donne, viceversa, diventano sempre più forti, ma sognano comunque l’anima gemella. Dunque, in questa società «liquida», di confusione dei ruoli, in cui si oscilla tra romanticismo ingenuo e un cinismo che ci spinge fino al consumismo sessuale, come possono orientarsi l’uomo e la donna che Lacan credeva fatti per non incontrarsi mai veramente, ma che non possono fare a meno di «stare insieme»? «La coppia è quella malattia di cui essa stessa può essere la cura.» Partendo da questo assunto, l’autore, attingendo a una ventennale casistica da terapeuta, prova a offrirci delle coordinate per non perdere la bussola. Primo: capire chi siamo è indispensabile per sapere come scegliamo il partner, altrimenti riprodurremo nella coppia il «museo degli errori» ereditato dal passato, e non ci saranno tradimenti o trasgressioni che potranno aiutarci. Secondo: bisogna trovare l’equilibrio giusto fra tre opposte categorie di coppia: aperta-chiusa, vicina-distante, simmetrica-complementare. Terzo, ricordarsi che le coppie hanno diverse età, biologiche ed emotive. La più felice? Quella che sa litigare e costruire, aspettare e capire, perché bisogna essere mezzofondisti dell’amore per resistere ai logoramenti della vita a due.

 

Edoardo Razzini dirige il centro psicosociale dell’Ospedale S. Paolo di Milano. Da vent’anni si occupa di gruppi terapeutici e terapia di coppia. Nel 2009 ha pubblicato, Fatto apposta per me: come scegliere la persona giusta o almeno smettere di scegliere quella sbagliata.

********************

Elisa Montanucci

Ufficio Stampa

DALAI editore  
Baldini Castoldi Dalai editore S.p.A.
www.bcdeditore.it

 
 
 
book

Salute e Benessere