IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

IL FASCINO DEGLI UOMINI BASSI

 
 
 
 

Il fascino degli uomini bassi sulle donne

 

Non vale più il vecchio detto secondo il quale “altezza è mezza bellezza”, almeno non per il 30% delle signore intervistate dalla sessuologa Serenella Salomoni nell'indagine statistica promossa dalla sua associazione "Donne e Qualità della Vita". Per queste donne, infatti, gli uomini bassi sono più affascinanti di quelli alti perchè, rispetto ai maschi spilungoni, sono spesso più simpatici, umili e autoironici.

 


La ricerca è stata condotta su un campione di 560 donne, tutte tra i 18 e i 55 anni: per le partecipanti allo studio era preferibile un partner basso (30%) rispetto a uno alto (27%), per riconoscendo (31%) che l'altezza è importante nel gioco della seduzione.


Per l'altra metà del cielo, un lui basso è da preferire perchè fa sentire la propria partner a proprio agio, non in soggezione e al centro dell'attenzione (26% del campione); per il 25% delle donne intervistate un uomo 

basso consente di scambiarsi effusioni con più facilità, senza essere costrette ad alzarsi sulle punte per un semplice bacio o a fare strane contorsioni per un abbraccio. Questa la classifica degli uomini italiani bassi preferiti dalle signore: al primo posto del gradimento si piazza il conduttore televisivo Piero Chiambretti che, con i suoi 166 cm d'altezza, affascina il 20% delle partecipanti al sondaggio, segue il primo ministro Silvio Berlusconi (171 cm e 19% di preferenze), terzo il ministro Renato Brunetta (160 cm e 16% di voti).


Il 12% sceglierebbe Pupo (165 cm), il 10% il “re degli anelli” Yuri Chechi (162 cm), l'8% il conduttore tv Giancarlo Magalli (163 cm), il 6% il cantante napoletano Nino D'Angelo (164 cm).


Quattro su cento delle italiane interpellate ritengono affascinante il  motociclista  Marco Melandri (166 cm), tre su cento vorrebbero al proprio fianco il cantante Riccardo Cocciante (167 cm), mentre solo il 2% tributa onore all'altro centauro Max Biaggi (170 cm).


Insomma paiono cadere i pregiudizi che accompagnano le persone basse: per il 22% delle donne che hanno partecipato alla ricerca non è vero che i bassi siano cattivi, per il 20% non sono aggressivi, per il 18% non sono invidiosi, per il 17% non sono subdoli e per il 16% non sono arrivisti.


Insomma, i maschi bassi d'Italia possono confidare nelle loro capacità seduttive, anche se fanno bene a puntare più sulla simpatia che sulla prestanza fisica.

 

 

fonte:italiasalute 

 
 
Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Salute e Benessere