IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Giovani e autoerotismo... a cura del Dottor Roberto Bernorio

masturbazione

La masturbazione è la stimolazione volontaria di uno degli organi sessuali per acquisire piacere; essa può portare o non portare all’orgasmo. Il termine masturbazione ha storicamente una connotazione negativa; dal punto di vista medico è considerata una pratica sessuale che non provoca danni né psichici né fisici.

LETTERA

Caro dottore,

qualche giorno fa il mio ragazzo mi ha confessato che durante i frequenti periodi in cui non possiamo vederci, abitando a quasi 500 chilometri di distanza, abitualmente si masturba. Anch’io lo faccio (non gliel’ho ancora detto) e la cosa in sé mi sembra normale; quello che invece mi ha stupito è che lui questa cosa la vive con dei sensi di colpa terrificanti che lo fanno sentire male. Abbiamo entrambi 22 anni; ma come è possibile, mi chiedo, che nel 2017 possano ancora esserci problemi di questo tipo? Francesca (Firenze)

RISPONDE IL SESSUOLOGO

Cominciamo dalla storia. In ogni cultura se attentamente analizzata si hanno prove di un comportamento autoerotico. I greci consideravano la masturbazione un sostituto dell’amore, una valvola di sicurezza creata dalla natura per permettere la liberazione della tensione sessuale. Anche nella civiltà polinesiana la masturbazione non era considerata dannosa. L’opinione degli occidentali sulla masturbazione era invece negativa: la consideravano una pratica degradante, dannosa vergognosa. Tale opinione traeva origine dalle tradizioni religiose oltre che dalle convinzioni della medicina ufficiale. Nel 1767 un medico svizzero, Tissot, scrisse addirittura un trattato sulle malattie causate dall’onanismo che fu tradotto in quasi tutte le lingue. La religione cattolica peraltro non ha mai contemplato la pratica di alcuna attività sessuale disgiunta dal fine riproduttivo; la masturbazione rappresenta quindi un atto grave e insano ed è considerata peccato se fatta coscientemente e con convinzione. Tutto questo ti fa comprendere come le influenze socioculturali possano, anche nel 2017, produrre sentimenti ambivalenti nei confronti dell’autoerotismo che dal punto di vista medico-scientifico è ritenuta una pratica sessuale che non provoca danni sia dal punto di vista fisico che psichico. Tu stessa ritieni normale masturbarti ma non lo racconti, forse per paura di un giudizio negativo. Il mio consiglio è proprio di dirgli che lo fai anche tu; sono convinto che la condivisione del segreto e del gesto potrà trasformare in intima complicità quello che oggi viene vissuto come un colpevole piacere solitario.

AISPA, CONSULENTI AL VOSTRO SERVIZIO

Dr. Roberto Bernorio

 

Dr. Roberto Bernorio
Specialista in Ginecologia

Psicoterapeuta
Sessuologo clinico
www.robertobernorio.it

LOGO AISPAA.I.S.P.A.

Associazione Italiana Sessuologia Psicologia Applicata

Presidente Prof. W. Pasini

Via Marostica 35, 20146 - Milano

www.aispa.it


 

 

 

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Salute e Benessere