IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

I benefici degli integratori alimentari

integratori r

a cura di Elena Ridolfi

Gli integratori alimentari sono prodotti diventati ormai di uso comune, acquistabili sia in farmacia che online su portali specializzati, e sono regolati da una precisa normativa della Comunità Europea che limita quantità e tipologia di elementi naturali in essi contenuti.

Quali sono i benefici degli integratori alimentari?

Ecco i cinque principali.

1. Agiscono in maniera positiva sull’umore ed ad esempio, alcuni derivanti di una pianta, l’iperico, vengono utilizzati ad integrazione di altre cure standard per gli stati depressivi più lievi.

2. Favoriscono la digestione. In quest’ottica la menta, con i suoi oi essenziali, è consigliata sia per gli adulti sia per i bambini.

3. Stimolano la microcircolazione cerebrale e sono degli ottimi antiossidanti; ciò, oltre ad aumentare il livello di concentrazione aiuta “lo stato di conservazione” del nostro cervello soprattutto in tarda età, combattendo le perdite di memoria e la demenza senile. Gli omega 3 sono l’esempio più noto di integratori “amici del nostro cervello”, e sono presenti all’interno degli oli di pesce, nel pesce azzurro e nell’olio di oliva.

4. Sono degli antinfiammatori naturali. Uno degli integratori più conosciuti in tal senso è la propoli, che oltre ad essere spesso utilizzato per alleviare i sintomi dolorosi degli stati influenzali ha anche straordinarie capacità antimicrobiche e nella difesa del nostro sistema immunitario. Inoltre gli integratori naturali ad azione antinfiammatoria insieme a quelli antiossidanti prima descritti, sono anche fondamentali nella prevenzione dei tumori, e sono quindi consigliatissimi come complemento ad una dieta quotidiana quanto più varia e completa possibile.

5. Ci aiutano a migliorare la nostra linea. Come? Esistono degli integratori alimentari specifici che hanno una azione “saziante” sul nostro organismo. Assumendoli tutti i giorni, a regime, si è portati a mangiare di meno, assumendo quindi anche minori quantità di glucidi e lipidi, i primi nemici giurati della nostra linea. 

Condividi
comments

Alimentazione