IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Curcuma, zenzero, cumino e... le tante spezie della salute!

Le spezie della salute 2

Le spezie, usate da secoli nella cucina orientale, si stanno diffondendo anche in Occidente, dove vengono utilizzate sempre più spesso per insaporire piatti e bevande. Sappiamo ormai che questi aromi, non si limitano solo a conferire più gusto alle preparazioni, ma vantano anche numerose proprietà benefiche per la salute, per cui è consigliato introdurle giornalmente nell'alimentazione.

Le spezie della salute si presentano sotto forma di piante, foglie, semi e radici, ognuna delle quali ha una propria caratteristica e un diverso impiego in cucina. Alcune di queste, provengono dal lontano Oriente, ma si possono tranquillamente coltivare in giardino o sul balcone; in alternativa possiamo reperirle nei grandi supermercati, in erboristeria, nei negozi biologici oppure acquistarle in rete. Molti portali sono dedicati alla vendita di spezie biologiche online; uno di questi è Aidagreen, dove è possibile trovare un'ampia scelta di aromi selezionati, provenienti da agricoltura biologica. Ma quali sono le spezie che non possono mai mancare in casa? Ecco una carrellata delle spezie più salutari e delle loro incredibili proprietà.

Partiamo dallo zenzero, un alimento che sta prendendo sempre più piede nelle cucine degli italiani. Di questa pianta si usa il rizoma, conosciuto per le sue proprietà digestive ed antinfiammatorie. In commercio si trova sia la radice intera che in polvere, entrambe adatte ad insaporire molte preparazioni sia dolci che salate. Lo zenzero viene usato per favorire la digestione, calmare la nausea e bruciare i grassi. Possiamo aggiungerlo a zuppe, minestre, frullati o usarlo per preparare una tisana calda.

Anche la curcuma è stata definita una delle migliori spezie della salute. Il suo principio attivo è la curcumina, una sostanza che si è rivelata molto utile per lenire i dolori muscolari e articolari. La curcuma è anche un potente antibiotico e antinfiammatorio e in genere possiamo trovarla in polvere. Si utilizza per insaporire sughi, zuppe di legumi e cereali, riso e vellutate. Anche in questo caso è ottima per realizzare una bevanda benefica, il latte d'oro, con azione disinfiammante e disintossicante.

Tra le spezie della salute non può mancare il peperoncino, utile alleato della circolazione, aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo e a favorire la digestione. Un pizzico di peperoncino su ogni pasto, assicura anche una protezione attiva su tutto l'apparato cardiocircolatorio.

Cumino, cardamomo e chiodi di garofano, sono altre spezie benefiche che possiamo utilizzare senza alcuna controindicazione. Il cumino è conosciuto per le sue proprietà digestive e sgonfianti, si presenta sotto forma di semi, che usati dopo i pasti, aiutano a sgonfiare l'addome. Il cardamomo, una spezia molto aromatica, è considerato un antinfiammatorio naturale, efficace contro mal di denti, mal di gola, bruciore di stomaco e intestino irritabile. I chiodi di garofano, invece, sono noti nella medicina ayurvedica, per la loro azione leggermente analgesica, utili in caso di gengiviti, dolore ai denti e spossatezza. Possiamo utilizzare queste tre spezie anche combinandole tra di loro, magari preparando un trito da aggiungere a zuppe, sughi, minestre e persino nei dolci.

La cannella è un'altra spezia della salute che può essere utilizzata sia in piatti dolci che salati. Ha proprietà antiossidanti ed antibatteriche e viene usata contro i sintomi del raffreddore e dell'influenza. Può essere aggiunta ai dolci, per conferire un gusto più aromatico, oppure spolverata sulle macedonie, nel latte o nello yogurt.

Altre spezie che è doveroso menzionare per le loro azioni benefiche sono l'anice stellato, il coriandolo, la senape e la noce moscata. Si utilizzano al pari degli altri aromi, per dare un tocco di sapore in più ad ogni piatto.

Come abbiamo visto, utilizzare le spezie in cucina è semplicissimo, in molti casi possiamo anche sostituirle al sale e avere comunque dei piatti saporiti e sicuramente più salutari.

Elena Ridolfi

Condividi
comments

Alimentazione