IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Conosciamo I benefici del cavolfiore

Cavolfiore

Il cavolfiore è un membro della famiglia delle crocifere e contiene sulforafano, un composto dello zolfo che è stato anche dimostrato di uccidere le cellule staminali del cancro, rallentando così la crescita del tumore. Alcuni ricercatori ritengono che l’eliminazione delle cellule staminali del cancro può essere la chiave per il controllo del cancro. Per esempio, la ricerca ha dimostrato che la combinazione del cavolfiore con la curcumina (il composto attivo della curcuma, proprio come nella ricetta di seguito) può aiutare a prevenire e curare il cancro alla prostata.  Uno studio pubblicato nel Carcinogenesis ha anche riscontrato che il sulforafano può ridurre l’incidenza e la frequenza dei tumori mammari indotti chimicamente negli animali. Inoltre inibisce la crescita delle cellule del cancro al seno umane in coltura, che porta alla morte cellulare.Il cavolfiore contiene anche una grande quantità di nutrienti antinfiammatori che aiutano a mantenere l’infiammazione sotto controllo, tra cui indolo-3-carbinolo o I3C, un composto antinfiammatorio che può operare a livello genetico aiutando a prevenire le risposte infiammatorie mantenendole al loro livello base.

Il cavolfiore favorisce la disintossicazione del corpo in diversi modi:

-Contiene antiossidanti che supportano la fase di disintossicazione

-Contiene lo zolfo che è ottimo contro i metalli pesanti

-Contiene i glucosinolati che attivano gli enzimi del processo di disintossicazione.

-Il cavolfiore aumenta l’apporto di vitamine, minerali e antiossidanti. Per esempio, una porzione di cavolfiore contiene il 77 per cento del valore giornaliero raccomandato di vitamina C. Inoltre è anche una buona fonte di vitamina K, proteine, tiamina, riboflavina, niacina, magnesio, fosforo, fibre, vitamina B6, acido folico, acido pantotenico, potassio e manganese.

-Il cavolfiore è anche una buona fonte di colina, una vitamina B nota per il suo ruolo nello sviluppo del cervello. L’assunzione di colina durante la gravidanza aumenta la funzione cognitiva, migliora l’apprendimento e la memoria. Può anche ridurre il declino cognitivo causato dall’età, sviluppando la memoria e proteggendo il cervello dalle tossine durante l’infanzia.

Condividi
comments

Alimentazione