IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Tumori e dieta: quali cibi fanno bene alla salute?

A cura di Sorgente Geneticatumore alle ovaie - da uff stampa - scegli tu se metterla t

tumore alle ovaie - da uff stampa - scegli tu se metterlaIn Occidente l’alimentazione è connessa allo sviluppo del 30% dei casi di tumore1. L’alimentazione è uno tra i fattori più importanti nella prevenzione dei tumori, come il tumore alle ovaie, al seno, allo stomaco, all’esofago.

Nutrirsi correttamente e condurre uno stile di vita sano ed equilibrato: questi sono passi importanti per prevenire lo sviluppo di neoplasie1.

È stato prodotto, nel 2007, un lavoro di revisione delle ricerche scientifiche, frutto della collaborazione tra 150 esperti provenienti da tutte le nazioni2 e il Fondo mondiale per la ricerca sul cancro (World Cancer Research Fund). È emerso che per prevenire varie forme tumorali si dimostra utile il mantenimento del peso forma, la limitazione del consumo di alcolici, di sale, di carni rosse o lavorate, l'allattamento al seno per almeno 6 mesi2.

Grazie a nuovi metodi e tecnologie, nel tempo è nato un nuovo ramo della ricerca scientifica: l'epidemiologia nutrizionale3.

Gli alimenti troppo calorici inducono all'insorgenza di obesità, che può favorire lo sviluppo di tumori. Tuttavia alcuni cibi molto calorici, come la frutta secca, si dimostrano benefici perché apportano grassi salutari, fibre e micronutrienti. Attenzione a non eccedere con zuccheri e grassi o cibi lavorati industrialmente o poveri di acqua e fibre4,5.

Cibi alleati della salute sono frutta e verdura, ricche di vitamine, sali minerali, acqua e fibre, ma anche cereali, legumi e semi oleosi, oltre a spezie ed erbe aromatiche. I cibi consigliati per la prevenzione dei tumori sono per lo più di origine vegetale, e si mostrano utili anche nella prevenzione dell'obesità4,5.

La dieta corretta ideale prevede:

  • cereali integrali (orzo, grano, amaranto, ecc.);
  • legumi (ceci, lenticchie, fagioli, ecc.);
  • frutta e verdura:
    • verde (kiwi, asparagi, zucchine, ecc.);
    • arancio-giallo (carote, albicocche, peperoni, ecc.);
    • viola-blu (prugne, more, melanzane, ecc.);
    • rossa (lamponi, pomodori, barbabietole, ecc.);
    • bianca (cipolle, porri, verza, ecc.)4,5.

Limitare nell'alimentazione l'assunzione di carni lavorate e di insaccati è molto importante4,5.

Oltre a condurre uno stile di vita sano e alimentarsi correttamente, occorre anche sottoporsi a test genetici, come ad esempio il BRCA test, fondamentali nella prevenzione del cancro alla mammella o all'ovaio. Il 10% dei casi di tumore mammario e il 15% di quelli alle ovaie, sono legati alle mutazione ai geni BRCA1 e BRCA26. Per effettuare uno screening genetico o ai primi sintomi di un tumore al seno o all’ovaio è consigliabile consultare uno specialista.

Per maggiori informazioni: www.brcasorgente.it

Fonti:

1. Diet, nutrition and the prevention of cancer Timothy J. Key, Arthur Schatzkin, Walter C.Willett, Naomi E. Allen, Elizabeth A. Spencer and Ruth C. Travis

2.www.airc.it

3.www.fondazioneveronesi.it

4. Linee guida nutrizione – www.ieo.it

5. World Cancer Research Fund International - www.wcrf.org

6. Pal T, Permuth-Wey J, Betts JA, et al. BRCA1 and BRCA2 mutations account for a large proportion of ovarian carcinoma cases. Cancer 2005; 104 (12):2807-16

Condividi
comments

Alimentazione