IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

NEWS... DALLA NASA: UN DISTRIBUTORE DI CARBURANTE NELLO SPAZIO

Le stazioni di servizio spaziali

permetteranno di compiere missioni

di lunga durata e arrivare sino a Marte

Sebbene le missioni degli Shuttle stiano giungendo al termine - proprio oggi decolla l'Endeavour, che porterà sulla Stazione Spaziale Internazionale l'AMS e l'italiano Roberto Vittori, per il proprio viaggio - la NASA non ha smesso di pensare in grande.   Ciò che l'Amministrazione Spaziale americana ora ha in mente di realizzare è un distributore spaziale di carburante, che permetta ai veicoli di fare rifornimento dopo che hanno lasciato la Terra.

Non si tratterà di un benzinaio, ovviamente, ma di un deposito di idrogeno e ossigeno liquidi, i due elementi utilizzati come propellente per i razzi.  Poter disporre di punti di rifornimento nello spazio permetterebbe di pensare a missioni di lunga durata (fino a Marte, per esempio) e di ridurre le difficoltà dei lanci da terra, riducendo il peso dei veicoli che potrebbero partire con i serbatoi mezzi vuoti per poi "fare il pieno in orbita".  Al fine di raccogliere proposte utili, la NASA ha così lanciato lo studio In-Space Cryogenic Propellant Storage and Transfer Demonstration Mission Concept: c'è tempo fino al 23 maggio per inviare le proprie soluzioni.

Queste dovranno comprendere la soluzione ai principali problemi di un simile progetto: dimostrare di saper conservare i due elementi per lunghi periodi, garantire un loro trasferimento sicuro dalla "stazione di servizio" ai veicoli, ovviare all'ebollizione dell'ossigeno liquido in condizioni di microgravità, rimediare alle perdite di ossigeno e idrogeno. Secondo la NASA ci sono gli estremi perché una sfida di questo tipo possa interessare anche alle compagnie commerciali: potrebbe nascere una catena di distributori spaziale.

I calcoli dei costi prevedono una spesa intorno ai 200 milioni di dollari con la possibilità di arrivare a 300 a patto che la soluzione proposta giustifichi la spesa maggiore con altrettanti benefici.

Condividi
comments

Alimentazione