IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Cicatrici da acne: strategie combinate Francesca Bocchi

Cicatrici da acne r

di Francesca Bocchi

www.dottoressafrancoise.com

Le cicatrici possono verificarsi quando l'acne negli adolescenti, in particolare, non è stata trattata correttamente o sufficientemente. Trattamenti combinati che riescano a conciliare la chirurgia e il laser sono possibili per mitigarli.

1 ° passo: la prevenzione

È importante ricordare che l'acne deve richiedere la massima attenzione nelle fasi iniziali per evitare di generare cicatrici eccessive. In prima battuta è necessaria una visita dermatologica per non peggiorare la situazione e iniziare un trattamento adeguato. Da evitare il fumo perchè il tabacco aumenta il rischio di cicatrici e niente sole perché aumenta la pigmentazione post-infiammatoria. Uno stile di vita sano è generalmente raccomandato per evitare ricadute e peggioramenti durante la terapia anti-acne.

2 ° fase: ridurre le cicatrici

Quando il primo passo non è sufficiente e le cicatrici iniziano a comparire, esistono due strategie. Se sono temporanee, è sufficiente prestare attenzione all’esposizione solare e utilizzare creme depigmentanti la notte. Se sono esiti acneici, è fondamentale classificarli e riconoscerli per poter proporre il trattamento più adeguato.

Abbiamo a nostra disposizione molti dispositivi che hanno beneficiato negli ultimi anni di diversi miglioramenti.

Può essere utilizzato il laser ablativo continuo o frazionato e il laser vascolare. Il laser ablativo è adatto per esempio per le cicatrici ipertrofiche, in quanto l’impatto del raggio laser causa un rimodernamento del derma superficiale. Il trattamento chirurgico è necessario quando si tratta di cicatrici profonde che attraverso un aumento della chirurgia con la punch-elevazione o l'incisione sottocutanea, va a migliorare l’aspetto cicatriziale.

Si può procedere anche con la microdermoabrasione medicale, che migliora l’aspetto e la qualità della pelle. Nelle forme più lievi si inizia con sedute di peeling chimici a base di acido salicilico nell’acne in fase attiva, e peeling TCA/soluzione di Jessner per levigare la superficie della pelle e rimuovere le iperpigmentazioni.

Grazie alla combinazione di queste procedure, si ottiene un notevole miglioramento estetico delle cicatrici da acne. Una buona cosmesi domiciliare permette ai pazienti di mantenere la pelle compatta e tonica per tutto l’anno, grazie all’utilizzo di creme a base di retinolo e vitamina C durante i mesi invernali e sieri con AHA durante i mesi più caldi, ricordando sempre una fotoprotezione adeguata.

Condividi
comments

Bellezza