IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

La sindrome del letargo di primavera combattila anche con le mandorle

Almonds energy in Spring

Combatti la “Sindrome del Letargo” di primavera

e abbraccia il tuo rinascimento energetico con le mandorle

Un concentrato di nutrienti per nutrire il corpo

e lasciarsi l'inverno alle spalle

mandorle americane

La primavera è, per definizione, una stagione di rinascita. Le giornate si allungano, le temperature aumentano e la natura rifiorisce, riempiendo tutto di colori. Questo “rinascimento”, però, non è così semplice e indolore come può sembrare. Anche se secondo la ricerca Vita ed Energia: i bioritmi degli italiani, in primavera gli italiani affermano di essere più pieni di energia (66,2% dichiara un livello di almeno 70 su 100), nei primi giorni di questo periodo potrebbe prevalere il senso di stanchezza, soprattutto se non avete fatto attenzione alla vostra alimentazione durante l’inverno, e magari venite anche da un periodo di sedentarietà. È la cosiddetta “Sindrome del Letargo”, uno stato di spossatezza, difficoltà a concentrarsi e sensazione di scarsa energia associato con l’arrivo della primavera. Un fenomeno che colpisce circa 2 milioni di abitanti del Bel paese, secondo il Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano. Così, se lasciarsi l’inverno alle spalle e ripartire può richiedere tanta energia, le mandorle sono possono rivelarsi un ottimo alleato per guadagnare nuovo slancio.  Un concentrato di bontà naturale, vitamine e minerali, le mandorle sono ricche di magnesio, che contribuisce a ridurre stanchezza e spossatezza, che affliggono così tante persone in questo scorcio di stagione.

Le mandorle vantano anche un elevato contenuto di riboflavina (B2) e sono una fonte di niacina (B3), tiamina (B1) e folato (B9), tutti elementi che contribuiscono al metabolismo energetico. Gustose, versatili e facili da portare con sé, una manciata di mandorle (23 mandorle o 28g), contiene 6 grammi di proteine vegetali energetiche e grassi sani: uno snack delizioso per rimanere carichi durante la giornata, facilmente integrabile in qualsiasi dieta bilanciata.

Le mandorle possono inoltre essere un vero alleato di bellezza, come sottolineato dalla Dott.ssa Ambra Morelli, dietista ANDID (Associazione Nazionale dei Dietisti): “In primavera siamo più portati a praticare sport all’aria aperta, e oltre all’energia che una manciata di mandorle può assicurarci, grazie al loro contenuto in magnesio e proteine, altri principi nutritivi in esse contenuti possono darci diversi benefici alla pelle. La pelle ci difende dal mondo esterno e dai suoi agenti aggressivi sia naturali (il sole per esempio) sia frutto di inquinanti. Nutrienti protettivi come lo zinco niacina (B3), la riboflavina (B2), contribuiscono al mantenimento della pelle”. In particolare, una manciata di mandorle (23 mandorle o 28g) fornisce il 60% della dose giornaliera raccomandata di vitamina E, che aiuta a proteggere le cellule dallo stress ossidativo causato inquinamento, raggi solari UV, fumo e altri fattori ambientali. Il tempo per le scuse è finito. Metti in tasca la tua manciata di mandorle, apri la porta e goditi l’aria aperta: la primavera è arrivata! 

mandorle

Almond Board of California

Le mandorle della California rendono la vita migliore, anche per come vengono coltivate. L’Almond Board of California promuove mandorle naturali, salutari e di qualità attraverso la leadership nello sviluppo strategico del mercato, nella ricerca innovativa e nella pronta adozione delle best practice del settore per conto degli oltre 6.800 coltivatori e trasformatori di mandorle in California, molti dei quali sono coltivatori da generazioni. Fondato nel 1950 e con sede a Modesto, in California, l’Almond Board of California è un Federal Marketing Order senza scopo di lucro promosso dai coltivatori che opera sotto la supervisione del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Per maggiori informazioni su Almond Board of California 


Ricerca promossa da Almond Board of California e condotta da Astra Ricerche nell’ottobre 2018 su un campione di 1002 italiani tra i 25 e i 65 anni di età.

Per 100 g, le mandorle sono una fonte di ferro, tiamina, niacina e folato e sono ricche di calcio, magnesio, fosforo, potassio, zinco, rame, manganese, riboflavina e vitamina E

Condividi
comments

Benessere