IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Il tè verde: un amico della salute

thè verde dimagrire Il tè è una delle bevande più antiche, la più consumata nel mondo, naturalmente dopo l’acqua. In Cina si narra che l'imperatore Shen Nung fu il primo bevitore di té verso il 2700 a.C., dopo aver messo le foglie della pianta dentro una brocca di acqua bollente dando così inizio a questa usanza. Dal secondo secolo d.C. alcuni testi medici cinesi riportano i benefici ottenibili dal té, mentre un monaco giapponese, Eisai, nel 1211 d.C. scrisse un libro intitolato "Mantenere la salute bevendo té" dove scrisse: ‘Il té è una medicina miracolosa per mantenere la salute, ha lo straordinario potere di prolungare la vita’.

Ma è il tè verde a poter essere considerato come un vero e proprio medicinale naturale. Esso si ricava dai germogli e dalle foglie giovani della pianta conosciuta come "camellia sinensis". Scopriamo alcuni dei suoi principali benefici per la salute. Antibatterico naturale. Studi scientifici ne hanno confermato l'azione benefica contro i batteri che possono causare problemi dentali. Bere tè verde potrebbe aiutare a prevenire la carie: le sostanze in esso contenute sono in grado di contrastare l'azione di uno dei batteri presenti nel cavo orale, lo Streptococcus mutans. Antiossidanti. Il tè verde è un concentrato naturale di antiossidanti, necessari al nostro organismo per rallentare l'invecchiamento cellulare, favorire la rigenerazione dei tessuti e contrastare i radicali liberi, che possono essere responsabili delle malattie degenerative. Buone notizie per chi ama l'abbronzatura: le catechine, una speciale categoria di potenti flavonoidi antiossidanti sono in grado di proteggere la nostra pelle dagli effetti dannosi dei raggi UV. Le stesse catechine aiutano a regolare la pressione sanguigna e a migliorare la circolazione riducendo il rischio di ictus. Sovrappeso. Sembra che il tè verde sia un alleato benefico contro i famosi “chili di troppo”. Ricercatori americani (Penn State University Park) hanno infatti scoperto la capacità del tè verde di ridurre l’assorbimento dei grassi, aumentandone il potere di bruciarli e rallentare così il possibile recupero o aumento di peso. Ciò grazie ad un particolare composto chimico, chiamato gallato di epigallocatechina (più noto come EGCG). Ovviamente il tè non è un rimedio alla cattiva alimentazione o la cura contro l’obesità, sta sempre alla nostra coscienza mangiare in modo corretto e fare la giusta attività fisica.

Secondo vari studi, sempre il composto EGCG contenuto nel tè verde è in grado di svolgere benefiche azioni terapeutiche nella prevenzione del diabete, dell'accumulo di colesterolo nelle arterie e dell'insorgere di malattie cardiovascolari.

Marika De Bonis

Condividi
comments