Catuaba, risveglia la tua passione!

catuabaLa mancanza di desiderio o la difficoltà di avere un rapporto sessuale soddisfacente è un disturbo in continuo aumento che riguarda sia le vecchie che le nuove generazioni soprattutto nei paesi occidentali. Anziché utilizzare la oramai più che nota "pilloletta blu", molti uomini e donne affrontano il problema rivolgendosi alla medicina erboristica. Nonostante spesso sia un problema di origine psicologica, molte coppie cercano infatti un aiuto dalla natura al fine di evitare i probabili effetti collaterali dei farmaci. Sono molte le piante che si ritiene possano dare un aiuto, tra queste merita attenzione certamente la catuaba, una delle più famose piante afrodisiache del Brasile (conosciuta anche con il nome di “viagra del Brasile”). Si tratta di un piccolo albero (tra i 2 e i 4 metri d'altezza) che produce fiori gialli ed arancioni. Il suo nome scientifico è Erythroxylum catuaba, ma viene spesso chiamato anche con altri nomi, a seconda della località. I principi attivi sono contenuti nella corteccia e nella radice.

catuabaradice brazilian-aphrodisiacQuesta pianta è arrivata molto lentamente in Europa: da noi non si trova, per il momento, che sotto forma di polvere di colore rosso o in capsula. La catuaba ha un lungo passato in fitoterapia come afrodisiaco sia per l'uomo che per la donna. Le sue qualità notevoli sono state elogiate per secoli nei canti degli indiani Tupi del Brasile che furono i primi a scoprire le sue proprietà. Esiste un vecchio detto: "Se diventi papà entro i 60 anni, il figlio è tuo, dopo i 60 il figlio è di Catuaba”. Si racconta anche che dopo aver bevuto per un periodo continuato 3-4 tazze di thè, i primi sintomi di catuaba sono sogni erotici e poi un forte desiderio sessuale. In Brasile il decotto della corteccia è utilizzato per insonnia, ansia, tremori, ipocondria, nervosismo, nevrastenia, disturbi della memoria… ma è nell'area dell'impotenza maschile che si sono avuti i risultati migliori (agirebbe come un vasodilatatore). Non sono stati evidenziati effetti secondari nemmeno a lungo termine. Si racconta che dopo aver bevuto 3-4 tazze di thé per un periodo di tempo continuato, i primi sintomi sono di solito sogni erotici e poi un desiderio sessuale in aumento. Ad ogni modo, sebbene la catuaba sia considerata inoffensiva e senza alcun effetto collaterale, se state pensando di utilizzarla, è bene consultare prima il vostro medico!