IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Il Gruppo Davines, tutta la natura per la cura dei capelli

Davines The Purity Circle

IL GRUPPO DAVINES

L’avventura del Gruppo Davines inizia con un piccolo laboratorio di ricerca e produzione conto terzi per la cura dei capelli. È il 1983 e tutto accade a Parma grazie a Silvana e Gianni Bollati, una coppia animata da onesta intraprendenza. Silvana affina le conoscenze chimiche necessarie allo sviluppo di composti altamente qualitativi, Gianni ne trasmette l’unicità costruendo solidi rapporti commerciali, mentre i figli Davide e Stefania respirano iorno dopo giorno i valori di serietà e rispetto con cui i genitori portano avanti  l’attività di famiglia. Nei dieci anni successivi l’azienda si struttura sempre più, perfezionando e consolidando le proprie competenze. Nel 1993 nasce il marchio Davines, dedicato al mercato professionale dell’hair care, seguito  nel 1996 dalla divisione cosmetica [ comfort zone ] per spa, terme e centri estetici qualificati. Su questi due pilastri produttivi il Gruppo concretizza la sua crescita. L’assetto industriale prende forma, la distribuzione si ramifica e la componente familiare si rafforza con l’arrivo di Davide, nel 1992. Dopo una laurea in Farmacia in Italia e una specializzazione in Cosmetologia a  New York, fa il suo ingresso nel Laboratorio di Ricerca e Sviluppo, per affrontare successivamente le sfide del marketing e della distribuzione internazionale, sino all’attuale ruolo di Presidente.Come nella migliore tradizione del Made in Italy, la seconda generazione risponde al richiamo del business  di famiglia, ma quello che accade all’interno del Gruppo Davines travalica le dinamiche dell’imprenditoria classica per definire e attuare un modello virtuoso su tutti i fronti. Profondamente aperto all’incontro e al confronto, convinto della necessità di perseguire un profitto positivamente etico, Davide Bollati identifica nella Bellezza Sostenibile l’ideale aspirazionale su cui costruire il successo dell’azienda. Dapprima tradottosi in iniziative di tutela dell’ambiente, tale concetto è giunto nel tempo a rappresentare la linea guida che sottende a tutte le attività aziendali. La sua evoluzione manifesta una raggiunta consapevolezza: adottando un modello di impresa responsabile, è possibile impattare positivamente sulla società in tutti i suoi aspetti.

Davines Essential Haircare SOLU Sea Salt Scrub Cleanser

DAVINES OGGI

Con un fatturato contraddistinto da una crescita media a doppia cifra negli ultimi 9 anni, il Gruppo Davines rappresenta un’eccellenza manifatturiera italiana, distribuita in oltre 90 Paesi su scala globale. Oltre all’headquarter di Parma, conta filiali a New York, Londra, Parigi, Città del Messico, Deventer – Olanda –, e Hong Kong. L’offerta dei brand Davines e Comfort Zone riflette un efficace connubio tra qualità e performance delle formulazioni cosmetiche, ottenute adottando una filosofia scientificamente consapevole che privilegia ingredienti di origine naturale. Trasparenza, bellezza, rispetto, sostenibilità. Nella visione di Bollati il prodotto diventa un pretesto virtuoso per esprimere un approccio umanistico al business. I valori di famiglia diventano l’elemento chiave non soloper definire il corretto agire all’interno e all’esterno dell’azienda, bensì si trasformano in ingredienti intangibili e fondamentali del prodotto stesso. Uno strumento chiave per comprendere come venga percepita l’attività lavorativa nel Gruppo Davines è la Carta Etica.

Davines View Groupage

Redatta dai dipendenti stessi con il supporto del filosofo Alberto Peretti, è una raccolta di valori professionali relativi al comportamento e all’etica sul lavoro, nonché al modo in cui i piccoli gesti della vitadi tutti i giorni possono migliorare l’ambiente lavorativo. Accanto al benessere in azienda, il Gruppo Davines ambisce però a un obiettivo ancor più grande: progettare una prospera longevità dell’impresa, massimizzandone l’impatto positivo sul pianeta e su tutti i possibili interlocutori. «La crescita ha senso solo se siamo in grado di mantenere integrità rispetto a ciò che vogliamo rappresentare. Puntiamo ad utilizzare il nostro modello di business come leva positiva, creando valore e risvegliando in ogni frangente il desidero di proteggere l’ambiente e le persone», spiega Davide Bollati. Nel 2016 l’azienda ottiene la certificazione B Corporation dopo essersi sottoposta ad una valutazione circa il grado di performance sociale e ambientale in cinque ambiti: governance, persone, community, ambiente e clienti. Il Gruppo Davines entra così a far parte di una rete di imprese impegnate a trasformare il traguardo ultimo della crescita economica: non più profitto fine a se stesso, ma strumento al servizio della società. Ad oggi, tra le azioni che il Gruppo Davines intraprende sistematicamente vi sono la riduzione delle emissioni nocive e l’utilizzo di energia elettrica da fonti rinnovabili, l’ottimizzazione delle risorse idriche nelle diverse fasi di produzione, l’incremento della quota di rifiuti destinata al riciclo, un sempre più elevato utilizzo di ingredienti naturali e altamente biodegradabili e la riduzione e razionalizzazione dei materiali destinati al packaging. Analogo impegno è profuso nell’ambito della responsabilità sociale. Ad esempio, attraverso il volontariato di impresa, il Gruppo consente ai dipendenti della sede di Parma di destinare ad attività benefiche fino a quattro giornate lavorative all’anno, a condizione che altrettanti giorni del proprio tempo libero vengano dedicati alla medesima causa. Emblema della vocazione valoriale dell’azienda, I Sustain Beauty, una campagna che invita la comunità internazionale di professionisti della bellezza a lasciare un’impronta positiva sul pianeta attraverso progetti legati all’ambiente, alla società e all’arte.

Davines Village 4

DAVINES VILLAGE

Il 2018 ha visto l’inaugurazione della nuova sede del Gruppo Davines a Parma.

Il Davines Village, sviluppato su una superficie complessiva di 77mila metri quadrati di cui 11mila edificati, è un esempio virtuoso di architettura e produzione sostenibili. Il progetto architettonico, firmato dallo studio Matteo Thun&Partners + direttore tecnico Luca Colombo e i cui interni sono stati realizzati da Molteni&C|Dada Contract Division su disegno della interior designer Monica Signani, include gli uffici, aree dedicate alla formazione, i laboratori di Ricerca e Sviluppo e lo stabilimento produttivo. Il Davines Village comprende inoltre uno spazio centrale adibito a ristorante aziendale e luogo di co-working, la cui struttura è ispirata ad una serra, e un giardino ideato dal rinomato studio di architettura paesaggistica Del Buono Gazerwitz.

La nuova sede aziendale rappresenta per il Gruppo Davines un passaggio strategico per il rafforzamento e la crescita delle attività produttive, formative e di ricerca. Non solo. Esso diviene simbolo tangibile del percorso ispirato dall’ideale di Bellezza Sostenibile che anima l’operato del Gruppo. Il Davines Village si erge così a massima espressione di tutti i valori alla base della storia dell’azienda. Un ideale etico che promuove costantemente un impatto positivo per l’uomo e per l’ambiente, affinché la bellezza sia sempre autentica e sostenibile.

www.davines.com

 

www.comfortzone.it

IL GRUPPO DAVINES L’avventura del Gruppo Davines inizia con un piccolo laboratorio di ricerca e produzione conto terzi per la cura dei capelli. È il 1983 e tutto accade a Parma grazie a Silvana e Gianni Bollati, una coppia animata da onesta intraprendenza. Silvana affina le conoscenze chimiche necessarie allo sviluppo di composti altamente qualitativi, Gianni ne trasmette l’unicità costruendo solidi rapporti commerciali, mentre i figli Davide e Stefania respirano giorno dopo giorno i valori di serietà e rispetto con cui i genitori portano avanti l’attività di famiglia. Nei dieci anni successivi l’azienda si struttura sempre più, perfezionando e consolidando le proprie competenze. Nel 1993 nasce il marchio Davines, dedicato al mercato professionale dell’hair care, seguito nel 1996 dalla divisione cosmetica [ comfort zone ] per spa, terme e centri estetici qualificati. Su questi due pilastri produttivi il Gruppo concretizza la sua crescita. L’assetto industriale prende forma, la distribuzione si ramifica e la componente familiare si rafforza con l’arrivo di Davide, nel 1992. Dopo una laurea in Farmacia in Italia e una specializzazione in Cosmetologia a New York, fa il suo ingresso nel Laboratorio di Ricerca e Sviluppo, per affrontare successivamente le sfide del marketing e della distribuzione internazionale, sino all’attuale ruolo di Presidente. Come nella migliore tradizione del Made in Italy, la seconda generazione risponde al richiamo del business di famiglia, ma quello che accade all’interno del Gruppo Davines travalica le dinamiche dell’imprenditoria classica per definire e attuare un modello virtuoso su tutti i fronti. Profondamente aperto all’incontro e al confronto, convinto della necessità di perseguire un profitto positivamente etico, Davide Bollati identifica nella Bellezza Sostenibile l’ideale aspirazionale su cui costruire il successo dell’azienda. Dapprima tradottosi in iniziative di tutela dell’ambiente, tale concetto è giunto nel tempo a rappresentare la linea guida che sottende a tutte le attività aziendali. La sua evoluzione manifesta una raggiunta consapevolezza: adottando un modello di impresa responsabile, è possibile impattare positivamente sulla società in tutti i suoi aspetti. DAVINES OGGI Con un fatturato contraddistinto da una crescita media a doppia cifra negli ultimi 9 anni, il Gruppo Davines rappresenta un’eccellenza manifatturiera italiana, distribuita in oltre 90 Paesi su scala globale. Oltre all’headquarter di Parma, conta filiali a New York, Londra, Parigi, Città del Messico, Deventer – Olanda –, e Hong Kong. L’offerta dei brand Davines e Comfort Zone riflette un efficace connubio tra qualità e performance delle formulazioni cosmetiche, ottenute adottando una filosofia scientificamente consapevole che privilegia ingredienti di origine naturale. Trasparenza, bellezza, rispetto, sostenibilità. Nella visione di Bollati il prodotto diventa un pretesto virtuoso per esprimere un approccio umanistico al business. I valori di famiglia diventano l’elemento chiave non solo per definire il corretto agire all’interno e all’esterno dell’azienda, bensì si trasformano in ingredienti intangibili e fondamentali del prodotto stesso. Uno strumento chiave per comprendere come venga percepita l’attività lavorativa nel Gruppo Davines è la Carta Etica. Redatta dai dipendenti stessi con il supporto del filosofo Alberto Peretti, è una raccolta di valori professionali relativi al comportamento e all’etica sul lavoro, nonché al modo in cui i piccoli gesti della vita di tutti i giorni possono migliorare l’ambiente lavorativo. Accanto al benessere in azienda, il Gruppo Davines ambisce però a un obiettivo ancor più grande: progettare una prospera longevità dell’impresa, massimizzandone l’impatto positivo sul pianeta e su tutti i possibili interlocutori.

Condividi
comments

Psicologia