IPCmethod 115x60 logo Synlab  115x60 omeopatia115x60 IEO ricettebenefibra115x60

Paralisi cerebrali infantile e cellule staminali del cordone ombelicale i casi di successo

Paralisi cerebrali infantile e cellule staminali del cordone ombelicale:

i casi di successo

A cura di Sorgente

cordone ombelicaleQuando si è in attesa di un figlio, i futuri genitori spesso si trovano ad affrontare molte situazioni nuove, dal ginecologo all'ospedale da scegliere per il parto, dal tipo di esame di screening prenatale da eseguire fino alla scelta di conservare o donare le cellule staminali del cordone ombelicale.

Le cellule staminali del cordone ombelicale sono oggi impiegate in numerosi studi scientifici per il trattamento di varie malattie. L'utilizzo di queste cellule è consentito dal Decreto Ministeriale del 18 novembre 2008. Da oltre un ventennio, le cellule staminali ematopoietiche sono prelevate dal sangue cordonale per essere impiegate nel trattamento di varie patologie come leucemia, talassemia, linfoma, alcune carenze immunitarie e malattie di tipo metabolico.

L'impiego a fini terapeutici delle staminali si sta estendendo anche a malattie che non appartengono all'ambito onco-ematologico. Di recente si sono riscontrati risultati positivi ottenuti nel trattamento di malattie neurologiche come la paralisi cerebrale infantile (PCI).

La PCI comprende vari disturbi neurologici del movimento e della postura, derivanti da una lesione del sistema nervoso centrale che può scaturire da varie cause quali: emorragia, insufficiente apporto di ossigeno al sistema nervoso centrale, emboli, e possono presentarsi in differenti momenti della vita del bimbo appena nato. 2-3 bambini su 1.000, in Italia, soffrono di paralisi cerebrale infantile, e ogni anno circa 1.000 bambini ne vengono colpiti1,2.

La PCI è trattata con:

  • terapie a base di farmaci locali o generali;
  • sostegni come deambulatori, tripodi;
  • logopedia per migliorare la deglutizione e la comunicazione;
  • protesi come corsetti e tutori;
  • intervento chirugico.

Il trattamento della PCI con le cellule staminali, è stato tentato la prima volta nel 2009, dal professore dell'Università tedesca di Ruhr A. Jensen. Le cellule staminali utilizzate provenivano dal cordone ombelicale del paziente stesso, quindi si è trattato di un trapianto autologo, necessario per sanare il danno cerebrale provocato da un arresto cardiaco. Grazie anche alla riabilitazione, lo sviluppo psicomotorio del bimbo è migliorato3.

Nel 2011 presso il dipartimento pediatrico Blood and Marrow Transplant del Medical Center della Duke University (USA), una bambina di 24 mesi con PCI ha subìto un trapianto di staminali provenienti dal cordone ombelicale del fratello.

Adriana invece, è stata la prima paziente italiana alla quale sono state trapiantate due volte, nel 2013, le cellule staminali cordonali autologhe che erano state conservate in precedenza tramite conservazione privata. Oggi lo sviluppo cognitivo della bambina è ritenuto normale4.

Grazie ai risultati positivi, il trial clinico "Expanded access: umbilical Cord Blood Infusions for Children With Brain Injuries", è stato avviato presso la Duke University e si prevedono circa 1.000 pazienti arruolati5,6.

Le cellule staminali del cordone ombelicale sono dunque uno strumento terapeutico prezioso da utilizzare in caso di necessità: le famiglie hanno la possibilità di conservarle tramite conservazione privata.

Per maggiori informazioni: www.sorgente.com

Fonti:

1. www.centronazionalesangue.it

2. Rescuing the neonatal brain from hypoxic injury with autologous cord blood. 2013 Liao Y, Cotten M, Tan S, Kurtzberg J, Cairo MS. Bone Marrow Transplant. Jul;48(7):890-900.

3. First Autologous Cord Blood Therapy for Pediatric Ischemic Stroke and Cerebral Palsy Caused by Cephalic Molding during Birth: Individual Treatment with Mononuclear Cells. Jensen A &Hamelmann E. 2016 Case Report Transplantation: 1717426

4. www.sorgente.com

5. www.clinicaltrials.gov

6. Effect of Autologous Cord Blood Infusion on Motor Function and Brain Connectivity in Young Children with Cerebral Palsy: A Randomized, Placebo-Controlled Trial. Sun J. et al, 2017. Stem cells Translational Medicine: Dec, 6 (12): 2017-1078

Condividi
comments

Salute