BAFF - BUSTO ARSIZIO FILM FESTIVAL coming soon_115x60 cenadelitto2 115x60 GuidaTV KOLOSSAL

THE VOICE OF ITALY: I CONCORRENTI DELLA 1a PUNTATA

Coach poltrone2 BEsibizione opening coach DSC 1896 BGigi DAlessio 01 BFederico Russo M

Annamaria Castaldi di Olbia B

NOME: ANNAMARIA CASTALDI

ETA': 17

CITTA' DI PROVENIENZA: OLBIA

PROFESSIONE: STUDENTESSA

Ha 17 anni e una famiglia musicale che le ha trasmesso la passione per il canto. Canta fin da piccola. Suona la chitarra e il pianoforte da sempre. Ritiene che chi vive di musica, chi suona, chi canta, è come se vivesse in un mondo parallelo, perché le persone ascoltano la musica per distrarsi, per pensare ad altro, mentre chi c’è dentro è come in una bolla. Non scrive tanto canzoni quanto testi. Ama scrivere come hobby. Vuole vivere di musica, vorrebbe essere una performer, non una maestra di canto. Ha partecipato a XFactor 2015, ha fatto i precasting, l’ON THE ROAD, poi è andata a Bologna, ed è arrivata fino ai BOOTCAMP, ma la sua audizione non è stata trasmessa. La musica è distrazione ed espressione, è liberatoria, è un’astrazione.

Aurora Lecis di Samassi CA B

 

NOME: AURORA LECIS

ETA': 17 ANNI

CITTA' DI PROVENIENZA: SAMASSI (CA)

PROFESSIONE: STUDENTESSA

Viene da una famiglia molto unita, frequenta da un anno il liceo linguistico. Per i due anni precedenti ha frequentato il liceo scientifico ma sono stati anni difficili. Il suo percorso come cantante è cominciato a 6 anni, quando è arrivata alle finali regionali dello Zecchino d'Oro. Poi a 11 anni una sua versione di “Listen” di Beyoncé ha convinto i genitori a iscriverla a lezione di canto. Adesso canta cover con un gruppo che si chiama “Tasso Zero”. A volte fa piano bar accompagnandosi col suo pc.

Brian Grisetti di Romano di Lombardia BG 02 B

 

NOME: BRIAN GRISETTI

ETA': 17 ANNI

CITTA' DI PROVENIENZA: ROMANO DI LOMBARDIA (BG)

PROFESSIONE: STUDENTE

Ha 17 anni, viene da Romano di Lombardia in provincia di Bergamo. La passione per la musica gli viene trasmessa dal nonno paterno che ascoltava i classici autori italiani: Morandi, Albano, Ranieri. Cantavano insieme e il nonno, suo più grande fan, lo ha sempre sostenuto. A 13 anni partecipa ad un concorso canoro del suo Paese, vince e da lì comincia tutto. Dai concorsi impara a gestire il palco e ad avere contatto con la gente. Poi comincia a studiare musica sempre spronato dal nonno, ed impara a suonare la chitarra, il basso e canto al CTPM di Bergamo. Non termina gli studi, preferisce andare a lavorare con il padre con cui ha un ottimo rapporto. I suoi amici sono tutti amanti della musica. Ama il rock and roll anni ‘50, lo swing e la musica italiana anni ’60. Reputa di avere una voce da baritono, molto scura. Dedica la sua esibizione dal palco di “The Voice” al nonno. Altre passioni oltre la musica: lo sport in generale, il ciclismo, il pugilato e il nuoto, che praticava anche da piccolo. Stringerebbe la mano a Gianni Morandi.

Cristiano Carta di Roma B

 

NOME: CRISTIANO CARTA

ETA': 23

CITTA' DI PROVENIENZA: ROMA

PROFESSIONE: MUSICISTA

Iscritto al liceo scientifico, passa all’istituto classico per poi mollare gli studi al secondo anno, incapace di sottostare ad alcuna autorità.  Dopo la scuola, lavora per un anno e mezzo come pasticcere, ma non è quello il suo futuro. La prima volta che ha cantato in pubblico è stato durante il musical Rugantino, ai tempi della scuola media. Non ha mai preso lezioni, ha poi ampliato i propri orizzonti in direzione del blues, del jazz, del funky. Ha fondato i “Greatest Heads”, un gruppo che reinterpreta grandi successi in versione funky. Vive di musica, cantando per strada, spesso per la via dei Fori Imperiali.

Davide Ruda di Alghero B

NOME: DAVIDE RUDA

ETA': 33

CITTA' DI PROVENIENZA: ALGHERO

PROFESSIONE: CANTANTE

Inizia a cantare alle elementari, la madre ascoltava Elvis e Davide le rubava le cassette, si chiudeva in camera e cantava a squarciagola. Alle superiori tutti sapevano che è un fanatico di Elvis, ma un compagno gli fa sentire il live di “Made in Japan” dei Deep Purple e il loro modo di cantare lo colpisce molto, a tal punto da trasformare la sua visione del canto. Ha fatto una sola lezione di canto di sei ore. La musica è più un hobby, diventa una professione nel 2008. Inizia più progetti musicali, si crea il suo giro in Sardegna, fa matrimoni, piazze, feste, suona nei pub. Il suo sogno è cantare con Ian Gillan, il cantante dei Deep Purple, e l’artista italiano che ammira di più è Nek.

Debora Cesti di Milano 01 BNOME: DEBORA CESTI

ETA': 23 ANNI

CITTA' DI PROVENIENZA: MILANO

PROFESSIONE: CANTANTE

La passione per la musica le viene trasmessa dal padre che le faceva ascoltare Stevie Wonder, Bob Marley, Pink Floyd e musica anni '70 in genere. Dai 6 ai 15 anni canta nel coro dei Piccoli Cantori di Milano. Finito il liceo classico si iscrive ad un'Accademia musicale di Milano e a dicembre del 2011 comincia a cantare con un gruppo di cover soul e R&B. Dopo 3 anni prende il diploma alla scuola. Dopo il diploma fa un tour europeo come corista di Lodovica Comello (diventata famosa per la telenovela argentina Violetta), 30 date in giro per l'Europa. È fidanzata da 5 anni con un bassista, suonano insieme in una band che si chiama “Woodstock Tribute Band”. Stanno pensando di formare un duo.

Altre curiosità: come piano B, le sarebbe piaciuto diventare una profiler, la cosa più eccitante che ha fatto nella sua vita è stata un lancio in paracadute da 5000 metri.

Fabio De Vincente  di Torino BNOME: FABIO DE VINCENTE

ETA': 32

CITTA' DI PROVENIENZA: TORINO

PROFESSIONE: MUSICISTA

La musica è la sua vita, ha sempre avuto una grande attitudine al mondo dello spettacolo e al palco. A nove mesi, già in grado di camminare, balla fino a svenire sentendo un complesso suonare dal vivo ad un matrimonio. A cinque anni come regalo di Natale riceve una tastiera giocattolo e il giorno successivo, quello del suo compleanno, suona e canta "Tanti auguri" e "Oh When The Saints Go Marching In". Il fratello del padre, un pianista Rai, ha un ruolo centrale nella sua vita, e sentendolo suonare Fabio riproduceva all’istante la stessa musica. Bambino indisciplinato, cambia ben 11 istituti scolastici, bocciato tre volte, impiega 8 anni per finire il liceo. La musica è la sua medicina. Da autodidatta a undici anni inizia a scrivere le sue prime canzoni. Crea le prime band cambiando costantemente i componenti che sceglie tra i suoi amici. Oggi ha una sua band con cui fa serate in giro per varie città d’Italia e suona durante eventi privati. Sempre accompagnato dalla sua band e con il supporto del suo staff, dopo il suggestivo esordio in un concerto dalle finestre, "Fabio De Vincente - Live in Loft San Carlo", in Piazza San Carlo, una delle principali piazze della città di Torino, fa il pienone nella stessa città con un innovativo spettacolo al Teatro Carignano, "VedoVoci Fabio De Vincente in concerto". Da questa esperienza nasce l’idea di portare al Festival di Sanremo 2012, per la prima volta sul palco dell’Ariston, la LIS - Lingua dei Segni Italiana con il brano “Oltre le nuvole” in duo con un artista sordo, progetto appoggiato dall'ENS - Ente Nazionale Sordi. Arriva tra i 60 finalisti ma non riesce mai ad esibirsi.

Giorgia Alo di Londra nata a Roma BNOME: GIORGIA ALO’

ETA': 22

CITTA' DI PROVENIENZA: LONDRA / ROMA

PROFESSIONE: STUDENTESSA

Nasce a Roma ma vive da cinque anni a Londra, dove la famiglia si è trasferita per lavoro. Da bambina prende lezioni di pianoforte. Un giorno, alla richiesta dell’insegnante di suonare un pezzo di Bocelli, Giorgia inizia a cantare, con la sua voce bassa che, da lì in poi, sarebbe stata il suo tratto distintivo ma, alcune volte, anche un motivo di imbarazzo. Giorgia non ha mai preso lezioni di canto, se non un anno con l’insegnante Scalise. Dopo il liceo classico in Italia, Giorgia si laurea in “Comunicazione” alla “American University” e lavora come PR per alcune aziende, tra cui “Tom Ford”. La passione per la musica le viene trasmessa dal padre che suonava la chitarra e che ascoltava Ray Charles (dalla canzone “Georgia On My Mind” proviene il nome della figlia) ma l’ha sempre vissuta in maniera amatoriale. Ora, dopo l’università, vuole costruirsi un futuro nella musica, creare una band, far conoscere i propri inediti alle case discografiche. Da un anno è fidanzata con un musicista e tecnico del suono libanese.

Kevin Pappano di Torino BNOME: KEVIN PAPPANO

ETA': 17

CITTA' DI PROVENIENZA: TORINO

PROFESSIONE: STUDENTE

Vive a Torino. Frequenta l’istituto tecnico-turistico dove si dedica allo studio dell’inglese e del francese. La mamma ha un’agenzia di animazione dove Kevin lavora da quattro anni, cimentandosi in sculture con i palloncini, bolle di sapone, teatro di marionette, trucca-bimbi. La passione per la musica ha radici molto lontane: Kevin canta e suona il pianoforte da quando ha sei anni e si dedica alla chitarra da quando ne ha dieci. Da bimbo, partecipa alle selezioni dello Zecchino d’Oro e vince il concorso regionale. Ama scrivere perché gli permette di liberarsi da quelle emozioni che, difficilmente, riesce a esprimere con le parole. Il tema principale dei suoi testi è l’amore per la fidanzata. Ha un nome d’arte, Kevin Payne: Kevin è stato scelto dalla madre sulla scia del film “Mamma ho perso l’aereo”, Payne è merito della sorella più piccola che lo chiamava così. Il sogno di Kevin non è tanto la fama quanto far ascoltare la sua musica.


Sorelle Baccaglini di Villanova del Ghebbo Rovigo BNOME
: FEDERICA, AMBRA E SARA BACCAGLINI

ETA': 40, 39 E 29 ANNI

CITTA' DI PROVENIENZA: VILLANOVA DEL GHEBBO (RO)

PROFESSIONE: CANTANTI E INSEGNANTI (SARA È TATUATRICE)

Esuberanti e vistose “Siamo buffe, simpatiche, ci piace ridere!”, le sorelle Baccaglini respirano aria di musica sin da piccole. Il padre da giovane cantava in un gruppo blues e suonava l'armonica a bocca. In casa loro c'era la sala prove insonorizzata dove ogni Natale alcuni cori gospel americani, nel corso del loro tour invernale in Europa, passavano per il Veneto e approfittavano della sala prove di casa Baccaglini per preparare i concerti. Le 3 bambine cominciano a cantare ispirandosi a quei cori e a quella musica. Adesso la sorella grande, Federica, insegna canto da 15 anni e fa concerti anche come solista. La mediana, Ambra, ha aperto una scuola dopo aver studiato vocologia artistica e igiene vocale. La sorella piccola, Sara, fa la tatuatrice da circa 6 anni. Dal 2002 cantano insieme come Foxy Ladies (anche se 3 anni fa avevano interrotto per esigenze diverse e per un po' di stanchezza, hanno ripreso qualche mese fa con nuova energia).

“Ci piace il contatto col pubblico, destiamo simpatia e affetto, ci piace stare in compagnia!”

Mariangela Corvino di Foggia BNOME: MARIANGELA CORVINO

ETA': 24

CITTA' DI PROVENIENZA: FOGGIA

PROFESSIONE: SEGRETARIA IN UNO STUDIO DI TATUAGGI

La passione per la musica le viene trasmessa dai genitori: il padre le faceva ascoltare musica anni ’80, per lo più straniera, in primis i Queen, la madre, musica italiana, Mia Martini su tutti. Canta da quando ha 2 o 3 anni ma non ha mai preso lezioni, lo fa per passione e per sfogarsi. Per mantenersi, lavora nella segreteria di uno studio di tatuaggi e in una discoteca come cassiera durante il weekend. Frequenta il corso di “Moda e costume” all’Accademia di Belle arti. Non ha un gruppo con cui si esibisce e dedica l’esibizione di “The Voice” a se stessa.

 

Vanessa Catarinelli di Rocca Priora Roma BNOME: VANESSA CATARINELLI

ETA': 24 ANNI

CITTA' DI PROVENIENZA: ROMA

CITTA' DI DOMICILIO: ROCCA PRIORA (ROMA)

PROFESSIONE: IMPIEGATA NEL NEGOZIO DI FAMIGLIA

Lavora nel negozio di famiglia con il padre, vendono materassi, letti e cuscini. I genitori incoraggiano e sostengono il sogno della figlia. Comincia a cantare a 8 anni e a prendere lezioni di canto a 16. Il suo grande problema è il “panico da palcoscenico”, un'ansia che le impedisce persino di deglutire. Il suo maestro di canto le consiglia di iscriversi ad un'accademia di spettacolo per superare il terrore dell’esibizione. La prima volta che canta davanti a un pubblico è drammatica, poi pian piano impara a sciogliersi. In quel periodo, e per due anni, canta in un duo acustico con un amico, girando per i locali di Roma e fanno ballare la gente. La sua cantante del cuore è Whitney Houston (quando è morta, nel 2012, per molti mesi ha fatto fatica a cantare i suoi brani perché scoppiava a piangere). “Sono un tipo che si commuove spesso, piango davanti alla tv, piango anche quando vedo i miei cani!”

 

Tutte le foto sono dell'Agenzia LaPresse per la RAI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

TV