BAFF - BUSTO ARSIZIO FILM FESTIVAL coming soon_115x60 cenadelitto2 115x60 GuidaTV KOLOSSAL

CUCINE DA INCUBO. ENZO MICCIO OSPITE DI CHEF CANNAVACCIUOLO

ENZO MICCIO OSPITE DI CHEF CANNAVACCIUOLO
NELL’ULTIMO APPUNTAMENTO CON  

CUCINE DA INCUBO

Domenica 21 maggio  21:15

IN PRIMA TV ASSOLUTA SU NOVE

CANNAVACCIUOLO ENZO MICCIO Pupirichiello

Nell’ultima puntata di “CUCINE DA INCUBO” in onda domenica 21 maggio alle 21.15 sul canale NOVE, vedremo Cannavacciuolo in compagnia di Enzo Miccio che affiancherà lo Chefper salvare dal fallimento il ristorante milanese PupirichielloIn questa stagione di “CUCINE DA INCUBO”, prodotto da Endemol Shine Italy per Discovery Italia, Chef Cannavacciuolo ha ospitato, in alcune puntate, personaggi famosiche lo hanno aiutato durante il training degli staff in difficoltà: Joe Bastianich, Max Giusti, Carla Gozzi, Ernst Knam ed Enzo MiccioGrazie a Cannavacciuolo e a “CUCINE DA INCUBO”, adattamento italiano del famosissimo format internazionale Kitchen Nightmares, portato al successo dallo chef inglese Gordon Ramsay, problemi come disorganizzazione, menù obsoleti, piatti che non incontrano il favore dei clienti, servizio improvvisato e incompetenza potranno essere superati.  In ogni puntata, Chef Cannavacciuolo arriverà nel locale per provare in prima persona il menù e dare una valutazione del cibo e del servizio. Successivamente, osserverà lo staff al lavoro e, in base ai problemi emersi, organizzerà delle piccole sfide finalizzate a motivare tutti i componenti del gruppo e rinforzare lo spirito di squadra. Il make over del locale, ristrutturato da una squadra di architetti e di interior designer per renderlo più accogliente e funzionale, e la consulenza dello Chef sul nuovo menù, riorganizzato al meglio, permetteranno al locale di riaprire, con uno staff consapevole degli errori passati e forte dei consigli ricevuti, utili per il futuro. Al termine della serata, Chef Cannavacciuolo saluterà lo staff e si dirigerà verso un nuovo ristorante da salvare.

“CUCINE DA INCUBO” (10 episodi da 60 minuti)

è prodotto da Endemol Shine Italy per Discovery Italia.

Il programma sarà disponibile anche su Dplay (sul sito dplay.com

– o su App Store o Google Play -

ANTONINO CANNAVACCIUOLO Pupirichiello

CUCINE DA INCUBO  - PUPIRICHIELLO - MILANO

 

Nell’ultima puntata di questa stagione di “CUCINE DA INCUBO”in onda domenica 21 maggio alle 21.15 sul canale NOVE, vedremo Cannavacciuolo in compagnia di Enzo Miccio, che affiancherà lo Chef per salvare dal fallimentoPupirichiello, il ristorante fondato a Milano più di 30 anni fa da Giuseppe, detto Peppino, originario di Sorrento ma milanese d’adozione, insieme a sua moglie Linda, originaria dell’Inghilterra. Figlio di ristoratori, Peppino decide di aprire questo locale dopo il rifiuto del padre di lasciare in eredità a lui e alle sue sorelle il ristorante di famiglia. Nonostante la delusione per la mancanza di fiducia mostrata nei suoi confronti, Peppino si lancia in questa nuova avventura e i risultati gli danno ragione:Pupirichiellova alla grande e diventa un punto di riferimento per clienti e dipendenti. Ma, corsi e ricorsi storici, ora è Peppino a trovarsi nella situazione che ha vissuto con suo padre anni fa. Nello staff del Pupirichello, infatti, è entrato suo figlio Salvatore, che ha iniziato ad affiancarlo nella direzione del locale. Ma le personalità dei due non potrebbero essere più differenti e hanno dato vita a due realtà diverse e conflittuali. Dal punto di vista estetico il locale è composto da due sale. La prima, che è la più vecchia ed è quella più vicina ai gusti di Peppino, è arredata in stile classico, con il legno a farla da padrone. La seconda, che è stata pensata e voluta da Salvatore, ha uno stile più adatto ai tempi e al tipo di clientela che il ragazzo vorrebbe per il locale. Anche nelle differenti proposte culinarie si riconosce la contrapposizione in atto fra Peppino e suo figlio. Il menù ufficiale è infatti molto legato ai piatti della tradizione e a una ristorazione tipica del secolo scorso. Il “Fuori Menù”, ideato da Salvatore, è caratterizzato invece da piatti più innovativi e creativi. Infine c’è il servizio, che Peppino vorrebbe veloce e informale, al contrario di Salvatore che, da parte sua, vorrebbe dare la priorità all’eleganza e alla cura del piatto. Le differenze e le tensioni esistenti fra padre e figlio si scaricano sui dipendenti e sul loro lavoro. Spesso, infatti, si creano contrasti e discussioni, dovute sia alla confusione dovuta alla doppia direzione cui è sottoposto il locale, sia alla mole di lavoro extra causata dal doppio menù.Peppinoè consapevole, come d’altra parte lo è anche il figlio, che il ristorante ha bisogno di rinnovarsi, ma non è in grado di dare il via a questa nuova fase, né se la sente ancora di affidare al figlio il locale a cui si è dedicato con così tanto impegno e passione, anche a costo di chiudere o di venderlo a eventuali acquirenti esterni alla famiglia. Esattamente come aveva fatto suo padre più di trent’anni fa. Antonino Cannavacciuolo ed Enzo Miccio sono pronti a intervenire.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

TV